Prodotti / Sport

AKU consolida la partnership con Valle Umbra Trekking


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

AKU adotta il sentiero “Aula Verde-Colfiorito”, consolidando la partnership con Valle Umbra Trekking.

AKU consolida la propria partnership con l’associazione Valle Umbra Trekking della sezione FIE di Foligno, importante tassello per la creazione di una rete di amici appassionati di montagna per realizzare insieme progetti che valorizzino e sviluppino l’ambiente montano e la vita in montagna nel pieno rispetto dei suoi equilibri. Nell’ottica della promozione di una vera educazione ambientale, AKU ha “adottato” il sentiero che dall’Aula Verde Altolina raggiunge il Parco Naturale di Colfiorito, un percorso di grande pregio naturalistico da tutelare e far conoscere.

AKU, azienda del distretto della calzatura tecnica sportiva di Montebelluna (TV) per il mercato delle calzature per il trekking e l’outdoor, arricchisce la propria rete di amici appassionati di montagna consolidando la partnership con l’associazione Valle Umbra Trekking della sezione FIE di Foligno. AKU ha voluto instaurare una collaborazione che possa contribuire a preservare percorsi di grande bellezza e interesse naturalistico, diffondendone conoscenza e rispetto fra gli amanti del trekking.

La partnership con Valle Umbra Trekking, associazione di volontariato che si occupa di escursionismo e tematiche ambientali favorendo la conoscenza e la valorizzazione del territorio, della sua natura, storia e tradizioni, nasce quindi per sostenere e sviluppare nuovi sentieri, anche di natura tematica, e progetti che diffondano la cultura della montagna, vista come luogo di vita, e promuovano l’educazione ambientale e il rispetto per questa inesauribile fonte d’ispirazione e vita.

AKU ha scelto di adottare il sentiero “Aula Verde-Colfiorito”, che dall’Aula Verde Altolina, sede dell’associazione, raggiunge il Parco Naturale di Colfiorito, uno degli ecosistemi naturali più importanti dell’Umbria, nonostate sia il più piccolo delle sei aree protette della regione. Una prima importante iniziativa per contribuire a diffondere l’“arte del camminare”, che permette di godere di ogni piccolo aspetto del territorio e, aumentando la conoscenza, ne ispira il rispetto e la volontà di proteggerlo.