Mare

Le Cinque Terre aspettano i turisti per Pasqua ma Monterosso è divisa da una frana.


Il ricordo torna all'alluvione che ha colpito duramente le Cinque Terre, ma per assurdo in questo ultimo periodo la pioggia è stata ancor più copiosa e Monterosso è vittima di una nuova frana che divide il paese in due. Prima di Pasqua il sindaco promette una galleria rtificiale per ricollegare il paese in vista dei turisti che arriveranno con la Primavera 2013.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Nel corso della settimana saranno ultimati i lavori per realizzare un collegamento artificiale solamente pedonale tra le due parti del paese tagliate in due da una frana.  Il collegamento sostituirà la galleria che collegava Monterosso vecchia da Monterosso nuova.

Fortunatamente la frana si è sviluppata di notte, durante il giorno avrebbe potuto essere una tragedia coinvolgendo molte persone. Nell’ultimo periodo dopo l’alluvione le frane nelle Cinque Terre sono molteplici, da Corniglia a Rio Maggiore coinvolgendo completamente le Five Lands, che nei prossimi giorni vedranno aumentare l’onda di turisti in visita per Pasqua e per la nuova stagione 2013.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

“In questi tre mesi non si è mai vista tanta pioggia, nemmeno nei giorni di quella maledetta alluvione”,dice Angelo Betta, sindaco di Monterosso. “Ci sono state frane piccole e grandi un po’ dappertutto, ma questa è proprio una brutta storia “.

Le Perle della riviera Ligure sono nuovamente in difficoltà, Le Cinque Terre si trovano a combattere con la loro caratteristica principale, i terrazzamenti che arrivano fino al mare. In questo ultimo periodo l’enorme quantità di pioggia, la mancanza di manutenzione dei muri a secco ed un po’ di sfortuna hanno giocato brutti scherzi alle 5 Terre. L’impegno delle istittzioni si sperà riuscirà a risolvere le problematiche e garantirà una buona stagione turistica per il 2013, in un momento dove la crisi del turismo è già di per sè una preoccupazione.