News / Pesca-sub

Divieto di pesca subacquea alle Secche della Meloria


Nonostante le richieste dei tanti appassionati e delle federazioni e club di mantenere aperta la pesca sub nelle secche della Meloria (magari con qualche restrizione) il Ministero dell’Ambiente non ha cambiato la propria decisione e rimane proibita la pratica della pescasub.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Le Secche della Meloria (Livorno), rimangono zona marina protetta ed il divieto di pesca è esteso anche alla pesca sub sportiva in apnea.

In molte aree marine protette (come anche quella delle cinque Terre) la pesca dilettantistica è concessa ma viene negata la pesca subacquea; queste decisioni stanno mettendo in subbuglio il settore e gli appassionati non mancano di manifestare la propria rabbbia.

Il gruppo di Pescasub di Livorno ha costituito un’associazione di protesta “AAMPIA, Associazione Ambiente Meloria Pesca in Apnea” con lo scopo di raccogliere finanziamenti utili ad impugnare il decreto ministeriale e fare ricorso al TAR.
La decisione che verrà assunta sarà utile anche per il fututo delle altre AMP, infatti nel caso si decidesse di concedere la pescasub nelle secche della Meloria, anche le altre aree marine protette dovrebbero rivedere i loro ordinamenti.

Sembra più utile a nostro avviso regolamentare anche in modo restrittivo la pratica della pesca subacquea (determinando un peso max per il pescato procapite, il peso per ogni specie, impedendo le gare etc…) anziche proibire in maniera indisciminata solo la pesca subacquea dilettantistica.

Generalmente i pescatori subacquei si impongono autonomamente delle regole di buona condotta e tendono a non catturare prede di piccole dimensioni o a non esagerare nel pescato.

[lg_folder folder=”pesca_sub_omer_2011/” paging=”false”]