News / Pesca-sub

Pesca sub apnea : consigli ai principianti…


Quando ci si avvicina alla pesca subacquea in apnea bisogna tener presente che la tecnica, e l'acquaticità si potranno acquisire con il tempo, queste doti incrementeranno l'esperienza e contribuiranno a formare un buon pescatore subacqueo. La dote importante da ottenere prima dell'attività sarà la preparazione atletica.

Punteggio : 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (voti 2, media punteggio 5,00 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

Inizialmente si potrà pescare in basso fondale (entro i 10 metri) dove tenteremo di avvicinare prede avvistate fuori tana o in tana. Per fare questo sarà importante ottimizzare la prima fase di immersione, la capovolta.

La capovolta che può sembrare banale, è un gesto molto importante nell’apnea e nella pesca subacquea e potrà essere migliorata con il tempo e l’allenamento.

La capovolta infatti dovrà essere silenziosa e fluida in modo da non disturbare i pesci. Per migliorare l’acquaticità potrà essere utile l’utilizzo di apposite cavigliere piombate che bilanceranno le pinne. Con buona probabilità all’inizio si dovrà pescare senza supporto nautico, e dovrete accedere al mare da riva. Sarà fondamentale l’individuazione di una zona costiera con caratteristiche miste roccia e sabbia.

Per indentificare zone pescose nella vostra zona potrete parlare con altri pescatori subacquei.

Come ripetuto più volte è buona norma praticare questo sport con una compagno di pesca in modo da essere sorvegliati ed assistiti se necessario.

Sarà fondamentale per pianificare le prime battute di pesca monitorare le condizioni meteo ed uscire in mare durante una bella giornata di sole con mare calmo.

Le prime battute saranno praticate con tecnica dell’aguato in basso fondale e comunque potranno regalare buoni risultati.

Appena entrati in acqua ci assicureremo il pallone segnasub alla cintura e caricheremo il fucile.

Per caricare gli arbalete appoggiate bene al petto il calciolo e tirate gli elastici verso di voi sino a raggiungere con l’archetto le tacche sull’asta.

Per caricare i fucili ad aria compressa potrete appoggiare la punta dell’asta ad un sasso e premere con forza (valido per piccoli fucili da tana.)

Nuotando in superfice cercate di scorgere qualche zona favorevole al vostro appostamento e posizianatevi all’aspetto in favore di corrente…… potrà iniziare così una bella esperienza di pesca… !!!