Pesca-sub

Pesca sub apnea TANA : tecnica e consigli


La pesca sub apnea in tana è una delle tecniche più antiche, e può senza dubbio considerarsi al pari delle altre tecniche di pesca sub. La pesca può essere praticata in zone poco profonde caratterizzate da scogliere o ricche di massi, altrimenti si dimostra molto redditizia la pesca in tana a quote più rilevanti alla ricerca di massi o lastre isolate.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Questa considerazione è valida un pò per tutte le tecniche di pesca subacquea, ma ci sentiamo di rafforzarla per la pesca in tana: infatti, con il pasare del tempo le prede nelle tane formate da spacchi nella roccia o nel fango, sotto lastre o massi, sono sempre più profonde ed impegnative. E’ sempre più raro incontrare prede meritevoli nei primi 15 metri.
Questo trasforma anche la pesca subacquea in tana in una disiplina che merita preparazione atletica e tecnica.

Le catture più frequenti sono costituite dai saraghi, dalle corvine e le cernie, ma non sono rari anche capponi, gronghi, murene, tordi. Sparando in tana può capitare (per esperienza personale) di effettuare delle belle coppiole di saraghi di peso.

Questo tipo di pesca è stata abbandonata da molti appassionati ma viene ancora praticata con successo dagli agonisti, che spesso devono proprio a questa pesca la conquista della vittoria in gara.

Per non perdere di vista l’aspetto sicurezza anche in questa tecnica di pesca subacquea e apnea, vi invitiamo a leggere anche : “Pericoli Pesca sub e apnea”


MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

L’attrezzatura per la pesca in tana non si differenzia particolarmente da quella per l’aspetto, l’agguato o il razzolo ad eccezzione di alcuni accorgimenti : in estate verranno privilegiate mute di basso spessore che agevolano i movimenti mentre in inverno si dovrà aumentare il neoprene in funzione dell’abbassamento delle temperature.

I fucili sub dovranno essere medio corti per permettere tiri ravvicinati in tana senza compromettere le aste. Si possono montare aste con fiocina, ma noi preferiamo comunque la tahitiana classica. I fucili oleopneumatici sono stati sostituiti da Arbalete molto potenti con fusto in legno o fibra di carbonio, oppure dai recenti Airbalete.

Le pinne piuttosto reattive consentono di guadagnare il fondo con un po’ più di velocità e questa tecnica in genere richiede molte discese alla ricerca della tana giusta perciò, le pinne giuste aiutano !

La cintura dei pesi la consigliamo con sgancio rapido nell’eventualità di incagliamento in tana o fra massi.

…Pochi consigli…… e tanta pesca !!!!!!

Foto Gallery: