Subacquea

EudiShow 2014 e la Subacquea a 360°


La FIAS Federazione Italiana Attività Subacquee aspetta tutti gli amanti della Subacquea, della Pesca Sub e del Mare ad EUDI Show Bologna 2014.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Mettete insieme una grande piscina, nel cuore del più grande evento subacqueo del 2014, e una didattica di grande esperienza come la FIAS e ne vedrete delle belle. È questa la sintesi del programma dimostrativo preparato dalla Federazione Italiana Attività Subacquee in occasione del 22° Eudi Show e che si terrà sabato 15 marzo dalle ore 16,30 alle ore17.30 presso la piscina della Fiera.

Il percorso progettato dalla FIAS propone il ventaglio completo della sua didattica, dall’apnea al Rebreather, dall’immersione ricreativa a quella tecnica. Si tratta di un insieme di attività che dimostra come davvero la subacquea FIAS sia a 360° e sappia coinvolgere tutti i suoi aderenti andando dal divertimento all’impegno nella Protezione Civile, a dimostrazione di quanto una didattica possa andare ben oltre il semplice insegnamento delle tecniche di immersione, ma possa essere nello stesso tempo una scuola di vita e di impegno verso la società.
La manifestazione FIAS del 16 Marzo sarà iniziata da apneisti con monopinna, te stimonial di un settore della subacquea in forte espansione che FIAS sta vivendo con grande entusiasmo. Ad essi seguiranno due junior sub, i primi ad indossare l’attrezzatura ARA, testimoniando che l’amore per il mondo sottomarino inizi in tenera età! Il programma continuerà con il sidemount, un diverso modo di indossare le bombole che sta attraendo sempre più subacquei sia tecnici che ricreativi. È il segno che andare sott’acqua si evolve e di questa evoluzione fa certamente parte la subacquea tecnica: una quota rosa della tek-diver con bibo, miscele, mute stagne e trascinatore sub ci inizierà alla deep dive. Poi sarà la volta del Rebreather, il futuro oggi, per vivere “il mondo del silenzio”.
Concluderemo con gli O.S.P.C.: gli operatori subacquei di protezione civile a testimonianza del crescente impegno della FIAS in questo ambito.
Come si può facilmente dedurre da questo programma sarà un’ora da vivere intensamente e che, di sicuro, lascerà il segno in tutti i subacquei che vorranno prendervi parte per riconoscersi in queste esibizioni o trovare ispirazione per approfondire le loro conoscenze. In ogni caso la proposta è davvero ghiotta e da non perdere.
  assosub_naturaestrema