MTB

Guida Alla MTB – Regolazione dei mozzi e dei movimenti principali


Si intende per "movimenti" (mozzi, serie sterzo, movimento centrale, pedali) tutti quei dispositivi che trasformano l'attrito radente in attrito volvente tramite l'uso di sfere e coni, cuscinetti...

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

La loro registrazione è spesso trascurata dal biker, e ciò permette ad attriti inutili e parassiti di intaccare la scorrevolezza del mezzo, nonchè accorciare la durata dei componenti stessi, benchè alcuni movimenti siano sigillati, a cartuccia, o comunque immodificabili nel gioco.

Il movimento si basa sul principio che facendo ruotare un asse su delle sfere lubrificate (normalmente tramite grasso) l’attrito è molto minore che ad esempio su una bronzina, in quanto l’attrito volvente è molto minore di quello radente.

La registrazione permette al biker di raggiungere la migliore scorrevolezza ottenibile da quel determinato meccanismo, preservandolo dall’usura precoce ed irregolare tipiche di un movimento scadente o mal registrato.

Il criterio fondamentale che andrà poi applicato per la registrazione dei vari movimenti è che bisogna trovare il miglior compromesso tra scorrevolezza e gioco del movimento: se il movimento è troppo serrato, molta energia impressa sui pedali andrà sprecata per vincere inutili attriti e porterà ad un eccessivo consumo del movimento. Viceversa, un movimento che gioca o, come si dice, “ha del lasco”, sarà un pò più scorrevole di un movimento troppo stretto ma sempre meno di uno ben registrato, ed al posto di far scorrere le sfere sulle piste, ce le farà rimbalzare, producendo così mini-crateri e deformazioni, inficiando la scorrevolezza stessa del movimento ( in gergo si dice “puntinare”).

Passiamo ora alla pratica, e alla procedura per la registrazione di ogni movimento.

Regolazione Anteriore della MTB

Dopo aver tolto la ruota dalla forcella si rimuovono le guarnizioni in gomma all’esterno delle flangie destinate ad impedire che sporco e acqua penetrino all’interno del mozzo, operazione facilmente effettuabile con le unghie od aiutandosi con un cacciavite piatto per spingerle verso 1’esterno. A questo punto si presenta una struttura simmetrica dalle due parti del mozzo. Più internamente troviamo i coni forniti di una sagomatura per permetterne la rotazione con l’opportuna chiave a “sogliola” (la sagomatura è infatti tanto stretta da impedire l’uso di normali chiavi spaccate), poi un distanziatore o delle rondelle, e infine il controdado.

Come si vede dal disegno, nel mozzo ( in questo caso Shimano, preso come riferimento perchè è il più diffuso) si trova un asse cavo e filettato esternamente su cui si avvitano i coni che costituiscono una delle due superfici. di scorrimento delle sfere. L’ altra superficie di scorrimento è la calotta, parte integrante del mozzo situata anteriormente alla flangia, che funge da sede per le sfere. La pressione più o meno forte del cono contro le sfere determina il gioco del movimento, per cui è sufficientè modificare la posizione del cono solo da una parte per registrare il mozzo.

In primis, si allenta uno dei due controdadi tenendo fermo il cono con una chiave a sogliola (la misura della chiave da utilizzare varia da modello a modello ed è perciò affar vostro cercare la chiave di misura appropriata) e svitando il controdado.

Se si avvita il cono piuttosto che svitarsi il controdado, provate a tener fermo un cono dall’altra parte del mozzo.

Svitate e togliete da una parte controdado, cono e rondelle, estraete l’asse dalla parte opposta e verificate che le sfere siano bene ingrassate e non vi siano tracce di sporco, altrimenti estraete le sfere una ad una senza perderle (contatele prima di tirarle fuori per poi essere sicuri di averle rimmesse tutte al loro posto quando rimontate il mozzo), e pulite sfere einterno delle calotte all’interno con uno sgrassante, asciugatele con un panno, ri-ingrassate le calotte e riposizionatevi le sfere. Ora controllate che la superficie dei coni sia consumata in modo regolare (una striscia opaca continua), senza che vi siano zone più consumate o puntinature, altrimenti sostituite i coni erimontate il mozzo.

Per registrarlo avvitate da una parte il cono a mano fino al contatto della calotta con le sfere, inserite le rondelle e riavvitate il controdado a mano fino al contatto con le rondelle.

La parte più difficile viene ora, e a volte può essere utile farsi aiutare da una seconda persona. Prendete l’asse del mozzo con le mani per le due estremità ed esercitate una spinta alternativa ortogonale all’asse (su e giù per un pò di volte), tenendo la ruota verticale: se sentite del gioco, ovvero l’asse che si muove verticalmente nella sua sede, avvitate a mano od aiutandovi con la chiave a sogliola il cono senza ancora toccare il controdado e ripetete l’operazione: la regolazione ottimale si ottiene in modo da lasciare un piccolo gioco, tale che quando si rimonta la ruota sulla forcella, chiudendo il bloccaggio rapido il gioco scompaia. Il serraggio del bloccaggio rapido infatti in alcuni modelli di mozzo comprime l’asse del mozzo e spinge i coni contro le sfere. E’ ovvio che prima di rimontare la ruota sulla forcella è necessario bloccare il cono nella posizione prescelta serrando il controdado: operazione da effettuare però tenendo fermo il cono e anche il controdado dall’altra parte parte in modo che l’ asse non ruoti modificando la registrazione mentre serrate il controdado.

Se dopo la registrazione vi accorgete che il gioco è eccessivo e bisogna serrare troppo stretto il bloccaggio rapido per eliminarlo, tenete fermo un controdado ed avvitate l’altro per diminuire il gioco. Tenete conto che se possedete una forcella ammortizzata il serraggio del bloccaggio rapido dovrà essere molto stretto per vincolare meglio la ruota alla forcella e permetterle di lavorare meglio.

Regolazione Posteriore della MTB

La registrazione del mozzo posteriore avviene con la stessa procedura, con le uniche differenze che le dimensioni delle chiavi necessarie sono diverse e che la registrazione deve avvenire obbligatoriamente dal lato opposto al pacco pignoni.

 

PREZZI E OFFERTE OUTDOOR

PRODOTTO

VALUTAZIONE

PREZZO

Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★
Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★
Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★
Prezzo Amazon