Natura / News

La Pietra di Bismantova protagonista di TGR Montagne


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

L’affascinante Pietra di Bismantova è la protagonista della prossima puntata di TGR Montagne, in onda venerdì 2 dicembre alle 9.30 su Rai 2.

La puntata srà visibile anche sul sito dell’unico settimanale televisivo dedicato alle terre alte . L’altopiano di arenaria calcarea, dalle pareti scoscese alto 300 metri, segna il paesaggio dell’Appennino emiliano. Una “pietra” che racconta storie e leggende: dalla geologia all’alpinismo, dalla storia alla religione.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Le interviste dell’inviato Alberto Gedda e le riprese di Stefano Cugliari guidano gli spettatori attraverso il paesaggio e la sua storia. L’antico monastero benedettino, le palestre di roccia, i sentieri per le escursioni, il panorama mozzafiato sull’intera corona dell’Appennino fanno da scenario alla professoressa Clementina Santi, esperta del territorio, che racconta ai microfoni della Rai gli eventi che hanno posto la Pietra al centro della storia: dei giorni nostri dalla presenza di Matilde di Canossa alla visione di Dante Alighieri che qui avrebbe ambientato il Purgatorio per la sua Commedia. E volgendo la sguardo dalla Pietra verso il crinale Fabio Baroni, storico toscano, parla del suo ultimo romanzo “Carnaria”.

Il prezioso patrimonio naturalistico viene descritto da Alessandra Curotti, responsabile per il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano del progetto Gypsum. La ricercatrice spiega anche l’importanza della Pietra come Porta di accesso al Parco, contrassegnata da pannelli esplicativi sugli aspetti legati alla storia, la geologia, la spiritualità, la fruizione escursionistica e l’ambiente appenninico, posti recentemente sul piazzale Dante, in collaborazione con il Comune di Castelnovo ne’Monti.

«Questi pannelli – spiega il Presidente del Parco Giovanelli – rappresenteranno una ‘carta d’identità’ della nostra più bella montagna e consentiranno di scoprire una Pietra poco conosciuta, che ha in sé un’ampia gamma di alti valori non solo ambientali e che consente di essere fruita in molteplici maniere. Da appassionati di camminata e trekking, di storia, di arrampicata, e dai pellegrini per i quali resta uno straordinario luogo di fede. Investire e salvaguardare oggi, in un momento di enormi difficoltà economiche che non necessitano ulteriori spiegazioni, un patrimonio che ha in sé forti potenziali ambientali, culturali e identitari per un territorio, non è una scommessa né un azzardo, ma un investimento forte e importante. Anche per questo siamo molto contenti che la Rai abbia voluto dedicare alla Pietra un servizio destinato al prestigioso TRG Montagne».

Molto soddisfatto anche il Comune di Castelnovo ne’Monti, come spiega Paolo Ruffini, assessore a sport e turismo: «La Pietra, ancora una volta agli onori della cronaca, rappresenta per noi un simbolo. Salendo piano piano fino in cima, possiamo scoprire il nostro territorio, ripercorrere la nostra storia, gettare uno sguardo sulla nostra economia. Bismantova diventa anche un nuovo punto di vista: da qua su diventa evidente che la Pietra è il centro di gravità di tante persone che qui fanno sport, si allenano, si mantengono in salute. Il suo anello costellato dalle latterie è anche il centro del produzione della nostra eccellenza alimentare: il parmigiano reggiano. Non posso che ringraziare il Parco perché ha fatto della Pietra uno dei suoi cardini, promuovendone il rilancio a livello nazionale, ma anche costruendo intorno a Bismantova un confronto dal basso con chi vive e ama questo territorio».