Neve

Snowboardcross, la corazzata azzurra piomba su Montafon. Pisoni: “Finalmente in gara!”


Coppa del mondo di snowboard : il 7 dicembre si comincia da Montafon con lo snowboardcross

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Comincia nel weekend la Coppa del mondo di snowboard.

Sulla pista austriaca di Montafon c’è in programma uno snowboardcross individuale venerdì 7 dicembre e un team event sabato 8 dicembre, ma sin da giovedì 6 dicembre tutti i protagonisti della tavola saranno impegnati nelle qualificazioni, molto importanti soprattutto perchè è la gara d’esordio e i reali valori in campo non si conoscono, come conferma il direttore tecnico azzurro Cesare Pisoni:

Finalmente si comincia dopo otto mesi passati esclusivamente ad allenarci – racconta l’allenatore bergamasco -.Ci manca il confronto in una gara vera, soprattutto quando vedi i miglioramenti degli atleti giorno dopo giorno perchè abbiamo avuto l’opportunità di allenarci nei migliori dei modi, grazie alla disponibilità di Cervinia e Stelvio che ci hanno messo a disposizione delle piste perfette e non è per nulla facile, vista la difficoltà per preparare dei tracciati di snowboardcross“.

Nella specialità siamo numericamente la seconda squadra dopo gli Stati Uniti con sette uomini e due donne – continua Pisoni -. Significa che il livello espresso dal nostro gruppo è alto. Pisoni fa il punto della situazione sulla condizione dei nostri rappresentanti: “Alberto Schiavon è un po’ il capitano della squadra per l’esperienza maturata in questi anni su circuito. E’ reduce da un infortunio e la sua preparazione è per forza di cose non ottimale, ma potrà sopperire con il suo talento. Luca Matteotti, Emanuel Perathoner e Luca Visintin si sono molto rafforzati sotto il profilo fisico, così come Fabio Cordi e Tommaso Leoni stanno maturando esperienza importanti. Per la tappa di Montafon e quella successiva di Telluride negli Stati Uniti abbiamo deciso di aggregare due giovani molto promettenti come Michele Godino e Michela Moioli. Il primo ha dato importanti segnali cronometrici nei test effettuati nei giorni scorsi, la seconda è parecchio migliorata in questi mesi e rappresenta un importante stimolo per Raffaella Brutto, sinora unica nostra atleta presente nella specialità in campo femminile“.