Neve

Mondiali di sci : Medaglia d’argento a Nadia Fanchini nella libera femminile.


Grande prova di Nadia Fanchini che si aggiudica la medaglia d'argento nella discesa libera femminile di Schladming durante i mondiali di Sci 2013. Seconda medaglia per l'Italia.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

L’Italia conquista la seconda medaglia ai Mondiali di Sci Alpino di Schladming, Nadia Fanchini arriva seconda e regala la medaglia d’argento nella discesa libera femminile agli azzurri. Prima la francese Marion Rolland che vince la medaglia d’oro, bronzo alla tedesca Maria Hoefl-Riesch.

Commenti di Nadia Fanchini dopo la gara

“Un sogno che si avvera”. così Nadia Fanchini ai microfoni di RaiSport commenta l’argento ai mondiali di nella discesa libera. Per Nadia Fanchini, a lungo assente dalle piste per una serie di gravi infortuni. “Non ci credo – aggiunge – sono senza parole. Non ho mai mollato anche quando le sfide sembravano durissime. Bisogna sempre crederci”. “Questa medaglia – prosegue – significa tantissimo per me. non avrei mai pensare di tornare sul podio, sono veramente contenta”.

“Dopo le prime gare stagionali e le prime prove ero praticamente disperata Non andavo avanti, una cosa da piangere. Ma oggi mi sono buttata giù, ho sciato con il cuore. La pista ghiacciata mi ha messo a mio agio. Ho perso all’inizio, sul tratto più filante. ma poi sono andata in progressione con buone linee. per me questo argento è comunque come una vittoria, soprattutto se penso ai tanti incidenti, a quanto tempo sono rimasta ferma. Non solo dopo la caduta di St. Moritz, nel gennaio 2010, con i legamenti rotti, ma anche nel 2007 mi ero fermata per un ginocchio”. Nadia Fanchini esterna felice tutte le sue emozioni dopo l’argento iridato in discesa. Vicino a lei, ma un po’ di disparte con la riservatezza delle persone semplici e perbene, ci sono mamma e papà, venuti apposta da Monte Campione per veder gareggiare le loro figlie. Le tre Fanchini – Elena, Nadia e Sabrina – sono il prodotto di una gran passione che non si ferma davanti a niente, soprattutto agli infortuni che in questo sport non sono rari. Al momento, ad esempio, c’éla slalomista Sabrina che è bloccata per i legamenti di un ginocchio rotti gareggiando negli Usa. “L’argento di Paris mi ha dato la carica – racconta ancora Nadia – e sapevo che ggi anche noi ragazze avremo preso una medaglia. Ma non pensavo certo a me, piuttosto a Dada Merighetti, a Sofia Goggia che è così giovane e carica, o a mia sorella. Adesso sono strafelice e ringrazio i tanti che mi hanno aiutata. Voglio continuare a sciare e voglio tornare ad essere una vera polivalente veloce, non solo discesa e supergigante ma anche gigante”.

Le squadre italiane di velocisti hanno colto nel segno con due medaglie, quella di ieri nella libera maschile, vinta da Dominik Paris, e quella di oggi vinta da Nadia Fanchini. Nei prossimi giorni arrivano Slalom Gigante e Speciale…..occhi aperti !!!!