Neve

Sci Alpino : Giuliano Razzoli a Schladming 2013


Il campione olimpico ai Mondiali di Schladming2013 L’atleta azzurro sulle piste austriache per i Mondiali Il gran finale dei Mondiali di Sci Alpino 2013 si è disputato oggi domenica 17 marzo a Schladmingcon la gara di slalom speciale maschile alla presenza di un pubblico incredibilearrivato da ogni parte del mondo che sventolando le colorate bandiere dei vari paesi ha reso ancora più unico questo appuntamento prestigioso sulle nevi austriache.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

 

Quattro azzurri tra gli atleti del primo gruppo scesi sulla Planai: Razzoli, Moellg, Thaler e Gross.

Nella prima manche il tracciato del tecnico svedese era ritmico con curve sinuose a discapito un po’ delle condizioni della neve che ha riservato solo per i primi tre atleti uno strato ottimo

per la tenuta degli sci.

 

Giuliano Razzoli al cancelletto con il pettorale numero 8 è partito bene, con un buon intertempo, recuperando anche alcuni piccoli errori. Stava andando forte con una sciata bella, potente

e con una grande volontà di vincere ma quasi alla fine è scivolato ed è uscito.

 

Da Schladming Giuliano Razzoli arrabbiato ma molto determinato :”

Ci ho provato….volevo vincere e ho tirato. La pista era bella ed ero partito per vincere, stavo attaccando però avendo fatto qualche errore ho tirato ancora di più…

Se avessi capito di essere così vicino come tempo avrei potuto tirare un po’ meno sulle ultime porte….succede ma l’importante è provarci..Io volevo vincere …e invece….

E’ chiaro che toccare con lo scarpone così come ho fatto, dopo non puoi rimediare facilmente

come per gli altri errori che quando acceleri riesci a recuperarli …. toccare con lo scarpone

ti mette a terra subito e non hai chance di recupero…

Ma devo dire che ho ritrovato la sciata vincente: non pensavo di essere andato così forte e questo

mi fa affrontare il futuro con ottimismo. L’avevo già visto a Campiglio e a Kitzbuhel che ero tornato a sciare come alle Olimpiadi. Oggi ci tenevo a portare a casa una medaglia ..e non

una medaglia qualsiasi ! Ci ho provato ….è giusto così e ci riproverò anche alla prossima gara.

 

Qua a Schladming non avevo fatto grandi risultati nella mia carriera, però il Mondiale è un’altra cosa, ci arrivi con stimoli diversi e lo prepari in modo diverso… io questa gara di oggi l’ho preparata al massimo di quello che potevo fare, ho dato tutto, dalla mattina alla sera e quindi continuerò così …e prima o poi arriveranno altre soddisfazioni.

Avevo fatto un capolavoro ad arrivare ai Mondiali dopo quello che mi era capitato a Zagabria e tutto il resto… e non ho rimpianti, ci ho provato fino all’ultimo…

Chiaramente questo risultato brucia un po’…..poi passa, si guarda avanti alle prossime due gare

che mi piacciono …e nelle quali riproverò ad attaccare per vincere!….”