Neve

Tour de Sas, Scialpinismo in Altabadia


Il 5 febbraio 2012 si svolgerà Tour de Sas, evento di Scialpinismo nel pieno rispetto della natura in Alta Badia.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Grande attesa per la quarta edizione della gara di scialpinismo TOUR DE SAS, che si svolgerà il 5 febbraio 2012 con partenza e arrivo a Badia e per la quale sono attesi nomi di spicco a livello nazionale ed internazionale.

Come già negli anni scorsi, gli atleti dovranno effettuare il giro attorno al Sasso della Croce, affrontando ben quattro salite e quattro discese. Il percorso di 26 km ca. per un dislivello di 2.100m si snoderà dalla stazione a valle della seggiovia Santa Croce in direzione delle praterie di  Armentara (1.800 m), a seguirsi discesa verso la frazione di Spessa (1.600 m) e successiva salita verso il Parco Naturale Fanes–Sennes–Braies, affrontando il duro passo di S. Antonio (2.466 m). Arrivati al rifugio Lavarella (2.042 m) nel cuore del parco, i concorrenti continueranno la salita verso il Monte Cavallo per poi affrontare la spettacolare discesa attraverso la forcella La Varella (2533 m) e continuando fino al traguardo, posto a pochi passi dal rifugio Lée (1825 m). I tratti più impegnativi saranno affrontati sul Sasso delle Nove (2.639 metri) e salendo alla forcella di “Pizes da Lé” poco sopra forcella Medesc (2.774 metri).

IL TOUR DE SAS ALL’INSEGNA DELL’AMBIENTE PER GLI APPASSIONATI DELLO SCIALPINISMO

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

La manifestazione si svolgerà nuovamente nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura circostanti. Il percorso si snoda, infatti, in parte, all’interno del Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies, nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. I collaboratori rinunceranno all’uso di motoslitte e altri veicoli per portare il materiale necessario per la segnaletica sul percorso. Tutto sarà portato dagli aiutanti con sci ai piedi. Anche il giorno della gara i veicoli a motore saranno a disposizione esclusivamente per garantire la sicurezza degli atleti.
Oltre al lato competitivo, la manifestazione di scialpinismo, inserita nel circuito della Coppa delle Dolomiti e del Südtirol-Cup, ha uno scopo ben preciso: aumentare la conoscenza dello sci alpinismo in Alta Badia, e far visitare agli atleti che partecipano alla gara, le Dolomiti. Luoghi dove non arrivano gli impianti di risalita, montagne e cime, che, normalmente, si ammirano soltanto in estate.

In accordo con la Maratona dles Dolomites (www.maratona.it), alcuni fortunati concorrenti potranno vincere la partecipazione alla 26° edizione della gara ciclistica.
La formula è semplice, vincerà il concorrente maschile e femminile che si avvicinerà il più possibile al tempo ideale. In pratica la somma tra tempo del vincitore e il tempo dell’ultimo concorrente, il risultato sarà poi diviso a metà.

Per la competizione, gli organizzatori dell’evento sportivo, l’ASD Badiasport, capitanata da Daniele Irsara, adotterà il regolamento della F.I.S.I. Inoltre, è stata inoltrata la richiesta per l’omologazione per gare a livello internazionale alla ISM (Federazione Internazionale Scialpinismo).

Le iscrizioni alla gara si possono effettuare sul sito ufficiale della della gara.
Per informazioni: www.tourdesas.it – www.altabadia.org