Neve

Piller Cottrer si prepara per i Mondiali di sci nordico di Fiemme 2013


Piller Cottrersi mette nuovamente al servizio della nazionale azzurra verso la prossima annata che vedrà la neve della Val Di Fiemme ospitare i Mondiali di sci nordico del 20 febbraio-3 marzo 2013

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Una stagione interlocutoria che lo ha visto gareggiare ai margini delle competizioni che contano non ha cancellato la voglia di tornare protagonista di Pietro Piller Cottrer. Il 37enne carabiniere sappadino si mette nuovamente al servizio della nazionale azzurra verso la prossima annata che vedrà la neve della Val Di Fiemme ospitare i Mondiali di sci nordico del 20 febbraio-3 marzo 2013.

“E’ difficile raccontare cosa mi sia successo nei mesi scorsi – racconta Pietro, quattro medaglie olimpiche complessive, tre iridate e sei vittorie in Coppa del mondo -. Sono sempre rimasto in attesa di una scintilla che mi facesse girare la stagione, invece non è mai arrivata. Però lo stimolo e la voglia di allenarmi non sono mai mancate, del resto soltanto due anni fa salivo su un podio olimpico, non posso essere diventato di colpo scarso. In questi giorni sto parlando con lo staff tecnico al fine di preparare al meglio l’estate e l’autunno, l’obiettivo è dimostrare ancora che Piller Cottrer può dare tanto allo sci di fondo. Probabilmente non farò parte inizialmente del gruppo di Coppa del mondo che parteciperà alla trasferta in Scandinavia di inizio stagione, l’obiettivo sarà quello di presentarmi al top per i Mondiali”.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Scorrendo il calendario, sono due gli appuntamenti evidenziati col circoletto rosso: “Punto decisamente alla 15 km a tecnica libera (distanza in cui vinse l’oro nei Mondiali di Oberstdorf del 2005 e l’argento olimpico a Whistler nel 2010), dove la concorrenza per un posto nel quartetto sarà forte. E poi ci sarà la 50 chilometri a tecnica classica, distanza nella quale può sempre succedere di tutto”.