dove sciare

SAN MARTINO DI CASTROZZA, PASSO ROLLE PRIMIERO E VANOI Il più grande spettacolo dell’inverno!


San Martino di Castrozza : La vacanza in questo magnifico angolo di Trentino sono anche l’occasione giusta per sperimentare nuove discipline e nuovi modi di vivere la neve. Tutte le novità dell’inverno 2013-2014 ti aspettano nel comprensorio SAN MARTINO DI CASTROZZA, PASSO ROLLE PRIMIERO E VANOI

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Massima verticalità, bellezza incomparabile e fascino senza tempo. Le Pale di San Martino, dichiarate dall’Unesco Patrimonio dell’intera Umanità, rendono il comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza – Passo Rolle il più panoramico all’interno del circuito Dolomiti Superski. Qui ambiente e sport trovano il massimo equilibrio con 60 km di piste perfettamente battute che si snodano fra i 1.404 ed i 2.357 metri d’altezza, all’interno del territorio del Parco Paneveggio – Pale di San Martino, garante di un paesaggio naturale senza eguali. La lunga stagione invernale, che parte da fine novembre sulle nevi del Passo Rolle e si protrae fin dopo Pasqua, si distingue per piste perfettamente battute e sempre al top.

Tante le esperienze che meritano assolutamente di essere provate, come un tour lungo i 45 chilometri del Carosello delle Malghe, alternando sci di qualità e gustose soste enogastronomiche, l’emozione di una sciata al chiaro di luna sulla pista illuminata del Colverde o una discesa tutta d’un fiato sulla pista Paradiso di Rolle, tra cambi di pendenze arditi e vista mozzafiato. L’offerta di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi si completa con tanti servizi dedicati alla famiglia e ai più piccoli, campi scuola attrezzati, parchi giochi sulla neve e proposte che rendono la settimana bianca facile e divertente.
La vacanza in questo magnifico angolo di Trentino è anche l’occasione giusta per sperimentare nuove discipline e nuovi modi di vivere la neve. Una delle novità dell’inverno 2013-2014 è rappresentata dalle lezioni di prova gratuite di telemark in programma tutti i martedì della stagione, che vanno ad aggiungersi a quelle di snowboard, riconfermate il lunedì. Dopo aver sperimentato, l’appuntamento è in pista. Il nuovo Snowpark Colverde permette ai neofiti di mettere in pratica tutti i consigli dei maestri e ai freestyler più incalliti di concedersi evoluzioni e salti anche in notturna, grazie all’illuminazione che ne consente l’apertura serale. Questo snowpark va ad aggiungersi al San Martino Snowpark, park ufficiale Burton e Doors e al Rolle Railz Park, che gode di una vista incomparabile sul maestoso Cimon della Pala.

SONY DSC

Anche gli amanti degli sci stretti troveranno pane per i loro denti nei tre centri attrezzati e lungo i 30 chilometri di tracciati distribuiti su tutto il territorio. Che ci si addentri nel silenzio del magnifico bosco di abete rosso del Colfosco a San Martino di Castrozza, si respiri l’aria pura della Val Canali, ci si soffermi tra una sciata e l’altra ad ammirare la splendida conca del Lago di Calaita nella Valle del Vanoi o ci si conceda una sessione di sci serale a due passi dal paese di Imèr, nel Primiero, i comuni denominatori delle giornate dedicate allo sci di fondo sono il contatto con la natura più incontaminata e l’immancabile landscape delle Pale di San Martino, capace di ripagare qualsiasi tipo fatica.
Un altro modo per scoprire l’ambiente del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino è un’escursione con le racchette da neve. Imparare ad usarle è davvero semplice e alla portata di tutti. Una volta allacciate le ciaspole alle normali scarpe da montagna è possibile avventurarsi tra boschi innevati, pianori soleggiati e suggestivi scorci. Le tante uscite organizzate dalle Aquile, le guide alpine locali, e inserite nel ricco programma “Oltre lo sci”, portano alla scoperta di luoghi incantati dal fascino senza tempo come l’Altopiano delle Pale, mare di neve a quota 2500 m., la splendida Val Venegia o la celebre Baita Segantini. Novità dell’inverno 2013-2014 sono Il giro delle Malghe ed il percorso Malga Rolle-Laghi di Colbricon, due tracciati creati ad hoc per le craspe con punto di partenza ed arrivo a Passo Rolle, il passo dolomitico più suggestivo dell’intero arco alpino.

La possibilità di praticare sport invernali totalmente immersi nella natura è legata all’integrità dell’ambiente e dall’amore della gente che abita in quest’angolo di paradiso, che ha scelto uno stile di vita ben preciso: lo stile Green Way Primiero. Da tempo l’ecosostenibilità e la preservazione ambientale sono linee guida fondamentali anche per quanto riguarda l’offerta turistica: comunicare uno stile di vita scelto dall’intera comunità per promuovere un territorio ai vertici dell’eccellenza ambientale, a garanzia di un’elevata connotazione qualitativa è un obbiettivo primario. Nel fare questo tutto l’ambito di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi si è dunque impegnato a mettere in campo progetti innovativi a livello energetico, nella riduzione del combustibile fossile e punto non secondario a livello turistico nella mobilità alternativa.
La concretizzazione e promozione dell’utilizzo di trasporto pubblico su gomma e a fune sono punti cruciali di un’offerta turistica attenta all’ambiente: Dolomiti Summer Card e Dolomiti EasYgO con la rete skibus, sono la sintesi della volontà posta in essere da questo territorio. La limitazione dell’emissione di Co2 a mezzo veicolare privato è stata la felice premessa al passo successivo, ovvero la dotazione del territorio di colonnine per l’erogazione di energia pulita per le “flotte” di macchine elettriche ad uso pubblico e privato.
Nel corso della stagione invernale raggiungere quindi tutto il comprensorio sciistico lasciando a riposo il proprio mezzo privato è dunque davvero comodo ed ecosostenibile, parlando inoltre di basso impatto ecologico le attività invernali proposte sono sicuramente 100% green.