Settimana-Bianca

Settimana Bianca 2014 e Sci per Famiglie e Bambini nell’Area Turistica Val D’Ega


Settimana bianca 2014 : Nei comprensori Obereggen e Carezza (BZ) la proposta invernale a misura di genitori e bambini nell’Area Turistica Val D’Ega

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Non sono molte le aree sciistiche che possono offrire alle famiglie un benvenuto come quello che – dal 30 novembre 2013 al 30 marzo 2014 – la Val D’Ega assicura a genitori e bambini che mettono piede nei 112 km2 dei comprensori di Carezza ed Obereggen, armati di sci, tavole da snowboard, pattini da ghiaccio, slitte e slittini. Tanto per cominciare, non è da tutti poter contare su un’assoluta garanzia di sole e neve nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO e regalare ai bambini fino a otto anni (nati cioè dopo il 30-11-2005) uno skipass gratuito (esclusi stagionali, 12 giorni nella stagione e tessere a punti) per lo stesso periodo del familiare maggiorenne adulto pagante. La gratuità è intesa nel rapporto “un bambino per un genitore”.

OFFERTE SETTIMANA BIANCA

A Carezza, gli impianti arrivano direttamente ai piedi di quelle che – se si considera la media di 8 ore di sole al giorno – sono curiosamente note come montagne pallide, Catinaccio e Latemar, 40 km di piste perfettamente preparate – oltre ai vari sentieri invernali e alle piste da fondo – assicurano divertimento sugli sci all’intera famiglia. La parola chiave di questo inverno 2013/2014 è “collegamento”: qualsiasi attività sportiva si scelga, tutto è facilmente raggiungibile in breve tempo, rendendo così più agevoli i notoriamente complessi spostamenti che contraddistinguono le vacanze sulla neve delle famiglie numerose ed eliminando le code, grazie alle ottime capacità di trasporto, agli accessi separati per i più piccoli, agli skilift e ai ganci a misura di bambino che costellano il Family Resort Carezza.
In questo senso, una grande novità di questo inverno è la nuova e comoda cabinovia che collega direttamente il centro del paese di Nova Levante all’area sciistica Carezza, che diventa così raggiungibile da Bolzano in soli 15 minuti ed attende i suoi ospiti con piste innevate fino ad aprile.
Ma non finisce qui. Nuovo ed unico in Italia è anche il primo Snowpark per bambini, che mette a disposizione dei più piccoli curve ripide, jumps, rails, boxes, kickers, spazi ed attrezzature adatti a loro e creati ad hoc.

A Obereggen, Brunoland, il parco dell’ Orso Bruno – che una volta alla settimana fa visita al suo regno per sciare e ridere con i suoi piccoli ospiti – dispone di tappeti di trasporto di 50 m e 30 m e altre installazioni pensate per offrire svago ogni giorno dalle ore 10 alle 16, con un programma di animazione settimanale. Per i bambini alloggiati presso le strutture alberghiere della Associazione turistica Nova Ponente-Obereggen, l’entrata è gratuita.
Per chi alle impronte degli orsi preferisce seguire quelle meno diffuse del leggendario Bigfoot, l’Asilo sulla neve dello Yeti’s Kinderland a Obereggen è un’equilibrata combinazione di sci, gioco e animazione. Nello Yeti Mini Club della scuola di sci dotato di un tappeto mobile, di una giostra e di molti altri giochi ancora, i maestri introducono allo sci i bambini, che possono comunque decidere di giocare con le animatrici all’interno del Miniclub, dalle ore 9.00 alle 16.00.
Ma il Rosengarten è soprattutto il regno di Re Laurino, la cui figura leggendaria ha ispirato il Kinderland Re Laurino, presso la stazione a monte della cabinovia Hubertus a Carezza. Caroselli, slitte, giochi gonfiabili e tanto altro sono le attrazioni principali di questo luogo incantato, in cui si impara a sciare ma non si smette mai di divertirsi. Ogni mercoledì, è inoltre possibile seguire le orme di Re Laurino in uno Skitour fiabesco alla scoperta di un magico mondo fatto di miti e leggende, attraverso i prati del Latemar, Malga Moser – Tschein, con test di abilità su piste rosse.

Naturalmente non è tutto. La neve non significa solo sci ma anche slitte – e l’Alpine Coaster a Predazzo/Ski Center Latemar, con i suoi 900 metri di dossi salti ed acrobazie, ne è l’impero – piste di pattinaggio, che da Nova Levante a Nova Ponente non mancano di certo, e soste per gustare qualche piatto tradizionale, servito in ristoranti, malghe e baite che hanno sempre un occhio di riguardo per gli ospiti più importanti. Cioè i più piccoli.
Inoltre, per sottolineare ancora di più il proprio senso dell’ospitalità per le famiglie, la Val D’Ega ha approntato un nuovo sistema di classificazione delle strutture di ricezione. A Nova Levante – Carezza tutti gli alloggi contrassegnati con palloncini si sono concentrati sulle esigenze di genitori e bambini e portano il titolo di “Family friendly accomodations”.
Gli alloggi sono classificati tra tre e quattro palloncini in base a vari criteri. Oltre ad offrire pacchetti per famiglie, durante il soggiorno, alberghi, resort, b&b e residence contrassegnati con tre palloncini, mettono a disposizione servizio emergenza per i bambini (pannolini, secchio per pannolini, fasciatoio, salviettine umidificate, bagnetto, babycreme), farmacia per bambini (termometro e tutto il necessario per affrontare i malanni), noleggio “babyphone“, informazioni con consigli per famiglie alla reception, culle, lettini e possibilità di aggiungere un letto in camera. Non sarà mai difficile trovare un numero sufficiente di set giochi per colorare e giochi di disegno per le diverse fasce d’età per colmare il tempo d’ attesa. A tavola il servizio è a misura dei più piccoli, dalla possibilità scaldare biberon e pappe, alla disponibilità di baby-seggiolini e cuscini fissi in diverse altezze, bavaglini in prestito, menu e servizio studiati appositamente per i piccoli commensali, con bicchieri e posate pensati apposta per loro.  E naturalmente, il programma per bambini della regione Val d’Ega “Scitour Re Laurino“ ogni mercoledì da gennaio a marzo.
 In aggiunta a questi servizi, le strutture contrassegnate da quattro palloncini garantiscono inoltre servizio di lavaggio a pagamento, bagni a misura di bambino con fasciatoio, giardino e spazio verde, noleggio di passeggini, sala o campo giochi.

Infine, poiché prendersi cura delle famiglie e dei bambini significa anche impegnarsi per garantire un futuro alla bellezza di questi luoghi, il comprensorio si dedica a progetti ecocompatibili, come l’installazione d’impianti ad energia solare, tappeti energetici e altre iniziative per ridurre l’impatto ambientale di preparazione e innevamento delle piste.