Vacanze neve

VALLE ISARCO il nuovo comprensorio sciistico unisce due vallate


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Un viaggio sci ai piedi, da una valle all’altra, da un paese all’altro, alla scoperta di inediti panorami e nuove sensazioni sciistiche. In Valle Isarco inaugura ufficialmente il 3 dicembre (in funzione a pieno regime dal 18 dicembre 2011) un nuovo collegamento sci ai piedi che permette ora di spostarsi con piste e impianti tra due aree in precedenza ‘lontane’. Maranza (Gitschberg) e Valles (Jochtal) danno vita a un unico comprensorio di ben 44 Km di piste e 16 impianti di risalita con il marchio ‘Gitschberg Jochtal’.

E’ una delle novità sciistiche più importanti delle Alpi, che apre veramente nuove prospettive nell’offerta sci della Valle Isarco, integrando tra loro due stupende zone sciistiche panoramiche, soleggiate, tecniche quanto basta, ma anche adatte alle famiglie.


Il progetto si è basato essenzialmente nella realizzazione di due nuove cabinovie da 8 posti (dell’azienda altoatesina Leitner), nel rispetto della conformazione naturale della montagna e con limitato impatto ambientale

(disboscamento circoscritto e controllato e rimpiazzo di alberi abbattuti). In particolare a Valles la nuova cabinovia Schilling, che sostituisce in un colpo solo gli skilift Schilling e Schwandt a servizio di ampie piste facili paradiso delle famiglie, ha la sua stazione a valle proprio di fronte alla stazione a valle della preesistente cabinovia Jochtal (che serve le ‘vecchie’ piste sull’altro versante): cosicché i 2 versanti (destro e sinistro) di Valles sono ora perfettamente integrati. La nuova Schilling è lunga oltre 2 km e porta da 1372 a 1811 metri.

E’ dotata anche della stazione intermedia ‘Schwandt’, a 1513 m: così i principianti potranno continuare ad usare le piste facili con accesso diretto dal paese, mentre chi vuole continua e sale in quota per provare le nuove piste rosse e nere sottostanti o continuare per Maranza.

La successiva cabinovia Gaisjoch, lunga quasi 2 km, è la vera e propria cabinovia nuova di collegamento. Si utilizza nei due sensi (non c’è pista sottostante) e conduce dalla stazione a monte della cabinovia Schilling, sorvolando il fantastico bianco panorama dell’Altfasstal/valletta di Altafossa (con pista da fondo e pedonale, baite e panorama incantato), fino nel cuore della ski area Maranza (e viceversa), a 1740 metri all’intermedia della cabinovia che sale dal paese. La durata del tragitto da Valles a Maranza è ora di 16 minuti (in auto sarebbero 30 minuti di strada tortuosa). Il nuovo collegamento elimina dunque traffico automobilistico di trasferimento e il passaggio di ski bus dalle 2 località.

Il nuovo polo Maranza-Valles fa parte dello skipass unico ‘Valle Isarco’del Dolomiti Superski (completato dalle piste della Plose-Bressanone, circa 40 km, e da quelle più piccole di Funes, Velturno, Luson): giornaliero da 30 euro e settimanale da 158 euro.

Le piste di Valles, perfette per le famiglie con alberghi sulla neve, sono lunghe e facili (ma ce ne sono un paio impegnative), esono tutte da scoprire anche dal punto di vista gastronomico con numerose baite in posizioni molto panoramiche. Valles è stata annoverata tra le cinque migliori zone sciistiche per bambini d’Italia, e ha il sigillo di qualità d’oro come migliore scuola di sci per bambini dell’Alto Adige e come migliore scuola di sci per principianti. Notevole anche la pista di rientro Jochtal e le piste in quota servite da seggiovie ad alta portata, come la Hinterberg e la Steinern Mandeln. Numerosi sono gli alberghi di alto livello specializzati per i bambini direttamente sulla neve.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Maranza presenta ampie piste molto varie, con cambi di pendenza e varietà di terreni ed esposizioni, in parte anche nel bosco, in parte in pascoli aperti. Per esempio il muro della Gitschberg, ‘sospeso’ e affacciato a sud, nonostante l’esposizione soleggiata ha neve sempre perfetta grazie alla quota, fino a 2500 metri. Probabilmente questa è la pista più spettacolare delle Alpi in quanto ad apertura e sensazione ‘aerea’, sembra veramente di ‘buttarsi’ nel vuoto (in realtà la pista è impegnativa ma non pericolosa, si tratta di un effetto ottico!).

Dal Gitschberg si gode il panorama più bello, con ben 500 vette distinguibili a 360 gradi dalla piattaforma panoramica posta in cima alla montagna dalla forma rotondeggiante che i locali chiamano affettuosamente Gitsch (ovvero la ragazza). Un’altra particolarità di Maranza sono le accoglienti e tipiche baite disseminate sulle piste. Maranza ‘paese’, infine, più che un paese propriamente detto, è una sorta di balconata naturale intorno ai 1300-1400 metri, cosparsa di ottimi alberghi e masi che giacciono in felicissima esposizione sud. Da Rio Pusteria è possibile salire a Maranza anche in funivia.

I sentieri dell‘Altfasstal da Maranza e verso la malga Fane da Valles, un antichissimo agglomerato di baite alla fine della valle, invitano poi a passeggiate a piedi con le racchette o semplicemente con gli scarponcini. Non mancano piste da fondo e slittino in entrambe le località.

INFO: CONSORZIO TURISTICO VALLE ISARCO,

Bastioni Maggiori 26/a, 39042 Bressanone (BZ),

tel. 0472.802232, fax 0472.801315.

Fonte fotografica il Consorzio Turistico Valle Isarco in Alto Adige/Südtirol.