Vacanze neve

VALLE ISARCO, non solo Sci


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

In Valle Isarco (Alto Adige) si può vivere una vacanza ‘nevosa’ diversa, lontano dal via vai delle piste, che peraltro qui offrono ben 140 km di discese (area Valle Isarco del Dolomiti Superski: Plose, 43 km di piste; Maranza-Valles, da quest’anno collegate ‘sci ai piedi’, 44 km. Area Alta Valle Isarco: Racines-Giovo, 25 km di piste, Monte Cavallo-Vipiteno, 13 km; e Ladurns-Colle Isarco, 15 km).

Alla scoperta della natura imbiancata a piedi o con le racchette da neve nelle valli laterali e sugli alpeggi, grazie a una fitta rete di percorsi sicuri e ben preparati.

Per esempio in Val di Vizze, ai piedi delle Alpi dello Zillertal sul confine austriaco, una valle ancora poco conosciuta… oppure in Val di Fleres, vicino al Brennero, dove si può abbinare una passeggiata sulla neve a 2000 metri da Ladurns ad Allriss con una discesa in slittino… O di sera con le ciaspole  e poi in slitta al chiaro di luna sull’Alpe di Villandro. O ancora sull’Alpe di Rodengo e Luson in un paesaggio davvero idillico, dove per esempio si fa la salita con racchette al Monte Campiglio (Campill, 2190 m), merenda, e poi discesa fino ai prati di Maurer e da qui ritorno in slitta alle 16.30. Il panorama dal Campill è incredibile, spaziando da tutte le Dolomiti a sud, a quasi tutto l’arco alpino orientale a nord fino al Gross Glockner.

Pacchetto ‘Con le ciaspole sulle malghe della Valle Isarco’, valido dal 26/12 al 31/3/2012 nell’area di Chiusa e dintorni, da 206 euro a persona per 7 pernottamenti con colazione in maso 3 fiori. Compreso escursione guidata con le ciaspole sull’Alpe di Velturno il lunedì, passeggiata guidata tra prati e boschi coperti di neve a Barbiano con vista sulle Dolomiti il martedì, escursione con le racchette sull’Alpe di Siusi il mercoledì, infine ciaspolata sull’Alpe di Velturno il venerdì.

Anche il nuovo polo dello sci Gitschberg-Jochtal (da quest’anno collegate), propone un ricco programma settimanale di attività alternative dal 26/12/2011 fino al 9/04/2012.
Si inizia il lunedì con la fiaccolata a Valles e alla Großberghütte a Maranza/Valle Altafossa. Il martedì escursione con le racchette; sempre a Valles, in serata, si può partecipare alla “Danza dei vampiri”, un ballo a 2000 m (cabinovia in funzione dalle ore 20 alle 23, costo 5 euro drink incluso). Ancora il martedì, duathlon di Maranza: gara di slittino sulla pista artificiale e torneo di birilli sul ghiaccio. Ogni mercoledì, invece, si va alla scoperta del paesaggio innevato nei dintorni di Maranza con una gita in carrozza trainata da cavalli. Ma la giornata del mercoledì riserva anche altre sorprese: sulla pista illuminata Malga Fane a Valles slittata notturna. Per finire, il giovedì serata tirolese a Valles con musica dal vivo ed escursione di sci alpinismo guidato, mentre la Baita Gitschhütte/Gitschberg è aperta di sera per gli sci alpinisti.

Discorso a parte merita poi la Val di Funes, una quieta laterale della Valle Isarco, che si addentra nelle Dolomiti parallelamente alla Val Gardena. Sono le Dolomiti più belle, luogo natale di Reinhold Messner, dove per scelta non è stato favorito uno sviluppo turistico legato allo sci. Questa infatti è la valle ‘bandiera’ di una nuova concezione della vacanza bianca: non solo sci, ma tutti i modi più rispettosi e discreti per ammirare, conoscere, vivere la montagna d’inverno all’insegna del benessere globale. E che montagna! Masi autentici e curati, chiesette con le Dolomiti sullo sfondo, boschi e distese innevate nel cuore del Parco Naturale Puez-Odle fanno della Val di Funes un ideale scenario da… spot pubblicitario. In questa valle spettacolare da segnalare che diversi rifugi ‘estivi’ aprono anche durante l’inverno, generalmente da dicembre a metà marzo, a disposizione del crescente numero di escursionisti a piedi o con racchette da neve. Come la Malga “Dusler” (aperta da dicembre a inizio marzo, tel. 0472 840392); Info Zannes (aperto tutto l’anno, tel. 0472 840054); Malga “Gampen” (aperta dal 26/12 a inizio marzo, tel. 0472 840001, cell. 348 2721587); Rifugio “Halsl”(aperto da Natale a fine marzo, tel. 0472 521267); Rifugio Geisler (aperto dal 26/12 a metà marzo, tel. 0472 840506, cell. 333 7569029).

Pacchetto ‘Val di Funes in abito bianco’, valido dal 7/1 al 31/3/2012,  da 341 euro a persona per 7 giorni in mezza pensione in maso 4 fiori. Compreso nel prezzo la Mobilcard Alto Adige (per usare liberamente i mezzi pubblici in tutto l’Alto Adige), il Corriere delle slitte: ogni weekend il ‘corriere delle slitte’ porta gli ospiti in slitta trainata dai cavalli da S. Maddalena/Ranui fino alla malga Zannes, ciaspolata guidata  nel Parco Naturale Puez-Odle con sosta in un rifugio, e ancora escursione con le racchette e discesa in slittino. Se necessario viene fornita l’attrezzatura per le gite.

INFO: CONSORZIO TURISTICO VALLE ISARCO,
Bastioni Maggiori 26/a, 39042 Bressanone (BZ),
tel. 0472.802232, fax 0472.801315.
www.valleisarco.com; info@valleisarco.com

Fonte fotografica il Consorzio Turistico Valle Isarco in Alto Adige/Südtirol.