Vacanze neve

Pneumatici invernali 2014 – Gomme da neve o catene ? come affrontare neve e ghiaccio sulla strada.


2014 : Le gomme da neve grazie al loro particolare battistrada ed alla mescola specifica consentano prestazioni migliori in condizioni di strada bagnata, con ghiaccio, neve o temperature invernali. I penumatici invernali definiti anche gomme da neve, sono molto indicati per percorrenze in strada ed autostrada. Nelle situazioni estreme di neve alta, le catene si dimostrano però più affidabili.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Le Gomme da neve possono aumentare la sicurezza della vostra auto durante il periodo invernale, soprattutto quando la strada è coperta di ghiaccio e neve. Le gomme da neve si differenziano dai normali pneumatici che normalmente sono montati su tutte le auto per la capacità di sopportare bene temperature inferiori ai 7°.

La mescola delle gomme da neve contiene una elevata percentuale di silice, che permette una migliore aderenza all’asfalto anche a bassa temperatura (attorno a 6 o 7 gradi centigradi).

La silice che partecipa alla mescola delle ruote invernali rende la gomma della “tenerezza” adeguata per riuscire tenere al meglio la strada.

Le gomme invernali sono classificate a livello internazionale con la sigla M+S che come abbiamo visto significa Mud and Snow, cioè neve e fango.

Bisogna precisare che la legge non fà differenza tra gomme termiche, pneumatici invernali o catene da neve; sono tutte equivalenti. Tuttavia però anche se le gomme da neve sono molto pratiche soprattutto su strade con innevamento alternato o in autostrada e non necessitano di ntervento per il montaggio come le catene; queste ultime si dimostrano più efficaci in presenza di molta neve o in strade con pendenza elevata. Ad esempio in alta montagna !

Le nuove Ordinanze invernali 2013 – 2014 non saranno più differenziate per Provoncia come neglia anni passati, ma sarà un’unica ordinanza invernale a dirigere le gomme o catene da neve nella penisola dal 5 Novembre – 15 Aprile.

Il ministero dei trasporti uniforma le Ordinanze Pneumatici Invernali 2014 indicando come periodo “unico” 15 Novembre – 15  Aprile di ogni anno.

Ai sensi dell’articolo 5 del decreto legislativo n. 285/1992

Emana la seguente direttiva agli enti proprietari e concessionari delle strade, ai Prefetti, e ai Sindaci dei Comuni Fuori dai centri abitati, lungo le strade frequentemente interessate da precipitazioni nevose e fenomeni di pioggia ghiacciata (Freezing Rain) nel periodo invernale, gli enti proprietari o concessionari di strade possono, ai sensi dell’articolo 6, comma 4, lettera e), del decreto legislativo n. 285/1992, prescrivere che i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, siano muniti di pneumatici invernali ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio.

Ai fini della necessaria uniformità si dispone che il periodo interessato dall’obbligo sia ricompreso tra il 15 novembre e il 15 aprile e che il provvedimento sia redatto utilizzando come riferimento il modello in allegato A.

Gli enti proprietari o concessionari che avessero già adottato provvedimenti con un intervallo temporale diverso sono invitati a rettificare la data del termine di fine periodo secondo l’indicazione che precede.

Per rendere noto l’obbligo si invita ad impiegare segnali stradali compositi del tipo di quelli riportati in allegato B.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Nel periodo di vigenza dell’obbligo i ciclomotori a due ruote e i motocicli, possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.

Se ne dovessero ricorrere le condizioni i comuni possono adottare gli stessi provvedimenti anche all’interno dei centri abitati ai sensi dell’articolo 7, comma 1, del decreto legislativo n. 285/1992.

Resta impregiudicata la possibilità per gli enti proprietari di strade di adottare provvedimenti della stessa natura, con una estesa temporale diversa per strade o tratti di esse in condizioni particolari quali ad esempio strade di montagna a quote particolarmente alte.

Gli pneumatici invernali che possono essere impiegati sono quelli omologati secondo la Direttiva 92/23/CEE del Consiglio delle Comunità Europee, e successive modifiche, ovvero secondo il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione.

I mezzi antisdrucciolevoli impiegabili in alternativa agli pneumatici invernali sono quelli di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 10 maggio 2011 – Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli di categoria M1, N1, O1 e O2.

Sono altresì ammessi quelli rispondenti alla ÖNORM V5119 per i veicoli delle categorie M, N e O superiori, così come è fatto salvo l’impiego dei dispositivi già in dotazione, purché rispondenti a quanto previsto dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 13 marzo 2002 – Norme concernenti le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1.

I dispositivi antisdrucciolevoli da tenere a bordo devono essere compatibili con gli pneumatici del veicolo su cui devono essere installati e, in caso di impiego, devono essere seguite le istruzioni di installazione fornite dai costruttori del veicolo e del dispositivo.

Allo scopo di evitare interpretazioni non uniformi circa l’impiego dei mezzi antisdrucciolevoli, si chiarisce che i medesimi devono essere montati almeno sulle ruote degli assi motori.

Nel caso di impiego di pneumatici invernali sui veicoli delle categorie M1 e N1, se ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale.

Nel caso di impiego di pneumatici chiodati, limitatamente alla marcia su ghiaccio, sui veicoli di categoria M1, N1 e O1, l’installazione deve riguardare tutte le ruote, anche in coerenza con la Circolare n. 58/71, prot. n. 557/2174/D del 22.10.1971, emanata dall’allora Ministro dei trasporti e dell’aviazione civile.