Neve / Vacanze neve

Sauze D’oulx: GRAN PISTA grande afluenza !


Da inizio anno è tornata al suo antico splendore la mitica Gran Pista di Sauze d’Oulx, fortemente voluta dall’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Meneguzzi.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Da inizio anno è tornata al suo antico splendore la mitica Gran Pista di Sauze d’Oulx, fortemente voluta dall’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Meneguzzi.
Una scelta apprezzatissima dagli sciatori che non hanno certo “lesinato” le discese sulla storica pista cittadina che è stata allungata sino alla partenza della seggiovia quadriposto di Jouvenceaux. Partendo dai 2.400 metri di quota di Rocce Nere, immettendosi poi sulla Gran Pista, ora è possibile sciare sino ai 1.300 metri di Jouvenceaux. Un’emozione che non finisce mai! La rinascita della Gran Pista è avvenuta in tempi record, in soli quattro mesi di lavoro, considerando che la pista è stata dotata di impianto di innevamento programmato, il più esteso in assoluto del comprensorio della Vialattea, per garantire sempre la neve .

Dalla metà di febbraio la Gran Pista è stata riaperta in tutta la sua estensione grazie a un intervento sinergico tra Comune di Sauze d’Oulx, Regione Piemonte e Vialattea.
La parte più consistente dei lavori di recupero e ammodernamento ha visto interventi mirati a ad allargamento e sistemazione della superficie sciabile ed anche l’installazione dell’impianto di innevamento programmato, del tratto dal bivio della Pista 11 sino a Prariond, che prosegue sino a quota 1300 alla partenza della seggiovia quadriposto Jouvenceaux-Sarnas-Sportinia.

Quest’ultima, di proprietà Comunale, è stata realizzata a ridosso dell’evento olimpico con fondi delle famose “opere connesse”.
“Si è fatta una scelta progettuale – ricorda il Sindaco Meneguzzi – mirata al mantenimento delle caratteristiche tecniche della pista, che si snoda all’interno del bellissimo lariceto di Sauze d’Oulx….curvoni, cambi di pendenza, “schuss finale. Una pista dal feeling antico, che ricorda la pista 29 di Sauze d’Oulx, ma con difficoltà e tecnicità superiori. La novità assoluta è il prolungamento sino a Jouvenceaux per collegare Sauze d’Oulx e Jouvenceaux con una pista di difficolta medio bassa. Il tutto garantito da un potente impianto di innevamento programmato. La soddisfazione degli sciatori assieme ai dati dei passaggi, raccolti in questi primi mesi di apertura, confermano la bontà del progetto che abbiamo completato con determinazione”.