News

Sellaronda HERO Mountain bike 2012


La nazionale azzurra di Mountain Bike si è ritirata una settimana in Val Gardena per preparare le Olimpiadi di Londra 2012. Il prossimo giugno si svolgerà proprio in Val Gardena la competizione Sellaronda HERO.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Si sente profumo di Olimpiadi in queste ore in Val Gardena, grazie al ritiro degli atleti della nazionale italiana di mountain bike.

Hanno abbandonato per una settimana le proprie biciclette, stanno trascorrendo uno stage in quota, praticando sport alternativi e complementari come lo sci e le racchette da neve.

Il ritiro rappresenta il primo passo di “road to London”, il percorso che in pochi mesi li vedrà protagonisti ai Giochi Olimpici di Londra. Ospiti della Associazione Turistica Val Gardena gli azzurri dell’off-road stanno scaldando i motori “con l’obiettivo di fare squadra” come ha dichiarato il Tecnico della nazionale Hubert Pallhuber durante la conferenza stampa di questa mattina svoltasi a Selva alla presenza del Presidente della FCI, Renato Di Rocco, e di Renato Riedmüller, Consigliere federale – settore fuoristrada.

La regia dell’operazione è stata curata dall’organizzazione della Südtirol Sellaronda HERO, la gara di mountain bike che il prossimo 23 giugno spegnerà la t erza candelina e che vedrà al via 2012 biker, tanti quanti l’anno in cui verrà disputata. E sull’ultimo pettorale si giocherà nei prossimi mesi un’iniziativa di beneficienza illustrata da Gerhard Vanzi del comitato organizzatore: «Proseguendo nella partnership con Assisport Alto Adige che già prevede un euro per ogni iscritto devoluto all’associazione, abbiamo pensato di mettere all’asta il pettorale #2012 in favore dei giovani talenti dello sport altoatesino che l’organizzazione aiuta in modo concreto».

 

Una iniziativa lodevole voluta e sostenuta anche da Peter Runggaldier: «Un’iniziativa di questa portata ha bisogno di testimonial credibili e così abbiamo chiesto a due giovani talenti altoatesini come Julia Innerhofer e Gerhard Kerschbaumer di prestare la propria immagine a sostegno della promozione, e non hanno avuto alcuna indecisione a rispondere positivamente». I due giovani campioni di mountain bike sono quindi i testimonial dell’asta del pettorale 2012 il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza a Assisport Alto Adige – Südtiroler Sporthilfe, l’associazione che sostiene i giovani talenti dello sport altoatesino. L’asta si terrà su eBay quando le iscrizioni si avvicineranno alla fatidica soglia 2.000 (oggi sono già oltre gli 800 i biker che hanno deciso di diventare “eroi”) e sarà possibile accedervi tramite il link www.sellarondahero.com/HERO2012 .

 

All’incontro con i media ha fatto gli onori di casa Ellis Kaslatter, direttrice dell’Associazione Turistica di Selva, che ha preceduto il saluto del presidente Renato Di Rocco che ha ringraziato a nome della federazione la comunità della Val Gardena per questa neonata partnership. Renato Riedmüller, consigliere FCI e referente settore fuoristrada, ha illustrato brevemente il programma di avvicinamento ai giochi olimpici (con futuri stage in Sicilia, Tenerife e altra località da definirsi) e lasciando a Hubert Pallhuber la presentazione di tutti gli atleti presenti: Marco Aurelio Fontana, Gerhard Kerschbaumer, Michele Casagrande, Andrea Tiberi, Martino Fruet, Tony Longo, Umberto Corti, Eva Lechner, Judith Pollinger, Anna Oberparleiter e Julia Innerhofer (assente per impegni di studio Serena Calvetti).

«Da questa rosa di atleti l’obiettivo è di portare tre atleti uomini e due donne – ha commentato Hubert Pallhuber – e tutti dovranno concorrere a conquistare punti nelle gare internazionali sotto l’egida UCI entro il 23 maggio, data nella quale potremo sapere quanti atleti l’Italia potrà schierare a Londra 2012». Tra le gare che assegneranno i punti anche le prove degli Internazionali d’Italia in programma a Massa Marittima (GR), Nalles (BZ), Montichiari (BS), Lamosano di Chies D’Alpago (BL) e Vermiglio (TN), come illustrato da Mauro Centenaro, segretario del settore fuoristrada in seno alla Struttura Tecnica Federale FCI.