MTB / News

Il patrimonio Unesco in bici


Tour del Patrimonio unesco in bici, dalla laguna di Venezia ai sassi di Matera. Dai Trulli di Alberobello alle Necropoli Etrusche passando anche da Ravenna, Ferrara e Modena.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Dalla laguna di Venezia ai sassi di Matera. Dai Trulli di Alberobello alle Necropoli Etrusche passando anche da Ravenna, Ferrara e Modena. Unesco in bici è il racconto di 108 giorni in bicicletta, attraverso i 44 siti Patrimonio dell’Umanità Unesco sparsi in tutta Italia, che adesso è online sul nuovo sito www.unescoinbici.it. Non solo una grande avventura, ma un progetto multimediale avvincente che racconta un viaggio in bicicletta attraverso i capolavori della cultura e del paesaggio italiano. Il diario di viaggio, un collage di fotografie e un documentario in HD di un’impresa, iniziata nell’estate 2010 da un gruppo di ragazzi trentini.

Unesco in bici è un progetto creato e realizzato da ragazzi sotto i trent’anni, con percorsi di vita diversi, competenze diverse e diverse passioni. Lo scopo? Visitare tutti i 44 siti Unesco sul territorio italiano muovendosi esclusivamente in bicicletta, alla scoperta di meraviglie troppo spesso dimenticate, in un viaggio pulito e sostenibile fra le risorse culturali e naturali italiane.

Rinnovato nella grafica e nei contenuti, il sito www.unescoinbici.it contiene un insieme di risorse multimediali a cui si accede in modo rapido e facile. Strutturato come un diario con varie voci e diverse calligrafie, racconta in ogni pagina un giorno di viaggio…


All’interno del sito sono presenti:
– Il diario di viaggio di Samuele (il cronista del viaggio che ha percorso in bici l’intero percorso), che racconta giorno per giorno e pedalata dopo pedalata lo svolgersi di questa straordinaria esperienza.
– I video dei luoghi: per ogni sito Unesco è presente un videoclip con le immagini più belle catturate in ogni sito, in formato HD. Un racconto per immagini dal Cenacolo di Leonardo da Vinci, alla Valle dei Templi di Agrigento.
– I video delle tappe: un quaderno d’appunti per immagini, in una forma molto diversa e più graffiante rispetto ai video convenzionali dei siti. Le riprese sono state fatte in parte dai ciclisti stessi durante il viaggio, chilometro dopo chilometro.
– Un tour virtuale delle tappe in bicicletta, registrate grazie ai nostri navigatori satellitari. È possibile rivivere ogni tappa in bici, seguendo le velocità, i dislivelli e le pause durante il tragitto.
– Le foto del viaggio e dei siti, con una galleria Flickr dedicata per ammirare i momenti più salienti di questa straordinaria avventura nella bellezza italiana con i colori dei tramonti siciliani o del sole riflesso sulle nevi dolomitiche.
– Le foto georeferenziate per ogni sito Unesco, realizzate a loro volta con il navigatore satellitare.

I contenuti verranno caricati settimanalmente, in tour che raccontano ognuno 10 giorni di viaggio. Oltre al racconto quotidiano di viaggio sono presenti i tour virtuali realizzati su piattaforma Google Earth.

I risultati sono ancora più straordinari se si considera che il progetto ha potuto contare solo su un budget limitato, nonostante il prezioso contributo di istituzioni e privati. Dalle diverse attitudini dei collaboratori, è nata un’iniziativa che crede fortemente nel potenziale culturale che l’Italia possiede ma non riesce ad esprimere, perlomeno non al massimo delle proprie possibilità. Si tratta di un patrimonio dato troppo spesso per scontato, e che oltre a un’attenta conservazione chiede anche, e soprattutto, una fruizione intelligente e positiva. Dall’approccio ecologico e sostenibile è nato un modo nuovo di proporre un’esperienza di viaggio, raccontandola con originalità sia nei contenuti che nella forma. In altre parole, Unesco in bici.

Il progetto Unesco in bici è sostenuto e patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana Unesco, dall’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco, dalla Provincia Autonoma di Trento e dalle Politiche Giovanili del Comune di Trento.

Il Gist (Gruppo Italiano Stampa Turistica) ha inoltre sponsorizzato l’iniziativa.

Per maggiori informazioni:
Coomitato Unesco in bici
via Roma, 75 – 38010
San Michele (TN)
Sito: www.unescoinbici.it

Fonte articolo: www.estense.com