News

5 febbraio 2012 :Centro Italia sotto la neve ! …e l’allerta maltempo continua anche al Nord.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

La perturbazione nevosa che nei giorni scorsi ha coperto di neve tutto il nord Italia, ieri si è spostata anche al centro. Questa mattina Roma e tutto il Lazio, Toscana, Marche, Abruzzo, ma anche la costa adriatica dell’Emilia Romagna e le zone centrali della penisola, in particolare sugli appennini centrali.

La neve è caduta abbondante ricoprendo con un manto di circa 50 cm strade ed autostrade e causando grandi disagi per la viabilità stradale e ferroviaria.

La protezione civile e la Società Autostrade raccomandano di non mettersi in viaggio se non per motivi veramente urgenti.

Intanto la morsa di maltempo non ha abbandonato il nord dove le temperature sono arrivate mediamente a -10° in pianura e sono scese ancora di più sui rilievi. Il passaggio dalla neve al freddo a messo il Piemonte la Lombardia la Liguria e tutto il nord sotto la morsa del ghiaccio.

.

La circolazione è obbligatoria utilizzando le dotazioni invernali (gomme termiche o catene da neve a bordo). Cogliamo l’occasione per ricordare che le calze da neve comode e poco ingombranti sono omologate da altre normative europee (es. Austria), ma non sono omologate in Italia. Il sistema più comodo per circolare in autostrada sono sicuramente le gomme da neve (informazioni dettagliate sui pneumatici invernali potete trovarle su www.gommeblog.it)

Di seguito riportiamo le previsioni metereologiche della protezione civile italiana :

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 5 FEBBRAIO 2012

Precipitazioni: sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutte le regioni meridionali, con quantitativi cumulati puntualmente moderati specie sulle aree ioniche della Calabria.

Nevicate:

– a quote di pianura sui settori appenninici ed orientali dell’Emilia Romagna e su Marche, Abruzzo, Molise, Lazio centro-meridionale, Campania settentrionale ed orientale e settori settentrionali di Puglia e Sardegna con apporti al suolo generalmente deboli;

– in abbassamento fino ai 300-500 m su Campania meridionale e Appennino Calabro Lucano; oltre i 500-700 metri sul resto del meridione, con apporti al suolo puntualmente moderati.

Visibilità: ridotta durante le precipitazioni nevose.

Temperature: in ulteriore diminuzione al Centro-Sud nei valori minimi, pressoché stazionarie al Nord; con diffuse ed intense gelate al Centro-Nord.

Venti: forti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale e sulla Sardegna; forti nord-orientali sul medio ed alto versante adriatico e localmente su Toscana ed alto Lazio; localmente forti orientali su Campania e Calabria.

Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna; generalmente molto mossi i restanti bacini ma con tendenza a nuovo generale aumento del moto ondoso.