News

Alga tossica in Sicilia


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Si chiama Ostreopsis ovata ed ha già intossicato decine di bagnanti sui litorali siciliani. Non si tratta di una novità assoluta, infatti questo vegetale tossico è comparso nel mar Tirreno circa 3 anni fa. Oggi è presente all’Arenella, ad Aspra, nella zona di Vergine Maria e Bagheria, e prolifera grazie alla presenza in queste zone di azoto e fosforo in concentrazione superiore alla norma. Il tutto si può probabilmente ricondurre alla presenza di scarichi fognari non correttamente depurati.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Per aiutare le persone che si trovano nella zona la Regione Sicilia ha emesso un comunicato per spiegare come comportarsi in caso di contaminazione; infatti gli abitanti della zona ed i turisti devono fare attenzione non solamente alla balneazione, anche stare in spiaggia può essere pericoloso perchè le spore trasportate dal vento sono altrettanto tossiche.

La presenza dell’alga non è una novità neanche per le istituzioni locali, infatti  già nell’inverno scorso il Comune di Palermo ha redatto una relazione ambientale in merito all’impatto dell’Ostreopsis ovata sulla salute dell persone.