News

La montagna disincantata : mostra fotografica


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Sarà inaugurata sabato 23 luglio 2011 alle ore 17.00 presso i locali della Casa Canonica di Lago (TV), nell’ambito del Lago Film Fest, “La montagna disincantata”, la mostra fotografica di Corrado Piccoli, sponsorizzata da Aku. Un affascinante percorso di ricerca personale delle tracce di esistenze, resistenze e nuove forme di re-esistenza in montagna, testimonianza di luoghi vissuti che lottano per non scomparire.

Aku, tra i marchi leader nel mercato delle calzature per il trekking e l’outdoor, si fa ancora una volta sponsor di un racconto di vita in montagna e tutela del patrimonio di tradizione e cultura materiale alpina, quello espresso attraverso le foto della mostra “La montagna disincantata” di Corrado Piccoli. Un’esposizione di scatti che narrano esistenza, resistenza e nuove forme di re-esistenza in montagna, frutto della ricerca personale di Piccoli, in esposizione dal 23 luglio al 7 agosto 2011 nei locali della Casa Canonica di Lago (TV) nell’ambito del “Lago Film Fest”. La mostra, patrocinata dalla Biblioteca Civica del Comune di Revine Lago e sponsorizzata da Aku, oltre che da Zardetto e Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano (Filiale di Conegliano), sarà inaugurata sabato 23 luglio 2011 alle ore 17.00 e potrà essere visitata gratuitamente, fino al 30 luglio dalle ore 16.00 alle 23.00 e dal 31 luglio al 7 agosto dalle ore 18.00 alle 21.00.


Gli scatti di Piccoli, realizzati in varie località nel Comune di Zoldo Alto e di Forno di Zoldo in Val Zoldana nell’ambito di un progetto iniziato nel 2006, catturano piccoli dettagli che racchiudono in sé materia, senso del tempo, sforzo, maestria artigiana. Elementi preziosi di quel ricco universo di storie ed esperienze che è la montagna, costituiscono al tempo stesso importanti tracce di un’esistenza faticosa, in via di una silenziosa quanto inesorabile scomparsa, e testimonianze della lotta per sopravvivere. Le foto di Piccoli, come finestre sul passato, presente e futuro, invitano a interrogarsi su incanto e disincanto, memoria e abbandono di luoghi vissuti, scenario di una vita certamente difficile, ma che costituisce un ricco patrimonio da conservare. Un messaggio condiviso e sostenuto da Aku, la cui attività celebra da sempre la propria passione per la montagna come luogo di vita, storie e tradizioni da tutelare e tramandare.