PESCA

Filo per la pesca a spinning delle trote : meglio trecciato fluorocarbon o nylon ?


Quale filo da pesca è migliore per lo spinnig alla trota ? è una domanda che si pone a chi si appresta a praticare spinning in lago o torrente, vediamo di trovare una risposta definitiva !

Punteggio : 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (voti 5, media punteggio 4,40 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

Nella pesca a spinning realizzata mediante lanci e recuperi frequenti,sono fondamentali alcuni fattori da tenere presenti nella detrminazione del miglior filo per la pesca a spinning :

  • Effetto memoria
  • Resistenza ai nodi
  • Usura
  • Visibilità

La scelta fondamentale del filo da pesca, ricade tra monofiloo e trecciato; infatti le caratteristiche di questi due materiali sonon sostanzialmente diverse, a partità di diametro del filo il trecciato è molto più resistente e sopporta carichi maggiori, ma non ha soltanto punti a favore, vediamone nel dettaglio le caratteristiche :

Vantaggi del Trecciato

1 – A parità di carico di rottura, ha un diametro più sottile rispetto al monofilo quindi una migliore fuoriuscita dalla bobina del mulinello, se si usano bobine con immagazzinamento a spire incrociate, in caso contrario non è consigliabile.

2  –  Risente pochisssimo dell’effetto memoria una volta immagazzinato in bobina.

3 – Il suo allungamento è bassissimo e la ferrata è immediata; gli ami o le ancorette degli artificiali penetrano con facilità poiché l’effetto della ferrata non viene ammortizzato dall’allungamento del filo.

4 – Deve essere sostituito dopo un periodo di pesca più lungo rispetto al nylon.

Difetti del Trecciato

1 – Minore resistenza all’abrasione rispetto al nylon. Se si pesca con rotanti rasenti al fondo, il trecciato si usura molto rapidamente.

2 – E’ consigliato il impiego su mulinelli dotati di sistema di imbobinamento a spire incrociate, in modo tale che, durante la fase di lancio, la treccia possa fuoriuscire dal mulinello in modo fluido, evitando la formazione di “parrucche”.

3 – L’assenza di allungamento può essere causa di problemi nel combattimento con grosse prede.

4 – Il trecciato risulta abrasivo e se ne consiglia l’utilizzo su anelli di pietra dura, meglio se in SIC.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

5 – Il costo del trecciato è superiore a quello del nylon.

La combinazione ottimale per la pesca a spinning, soprattutto nel lago, sarebbe quella di utilizzare un trecciato con finale in fluorocarbonutilizzato come shock leader, in modo da  assorbire lo stress nei combattimenti con grandi ciprinidi o lucci.

Per la pesca a spinning alla trota in lago e soprattutto in torrente, consigliamo dei buoni fili di nylon realizzati con metodo costruttivo ottimizzato per questo tipo di pesca, e quindi con poco effetto memoria, basso allungamento e buona resistenza ai nodi.

I modelli di filo consigliati sono : Molix ENKI Nylon, Berkley Trilene Fluorocarbon, Shimano Aspire Fluocarbon, Shimano Ultegra Fluorocarbon.
Molix_enki_nylon

Alcune caratteristiche, per cui il fluorocarbono è ritenuto superiore al nylon, nella realizzazione dei finali, sono i seguenti :

potere di diffrazione della luce vicino a quello dell’acqua. In parole povere il filo è meno visibile per i pesci. Questo sarebbe assolutamente vero se i pesci vedessero con noi, ma in realtà di come vedono i pesci si sa veramente poco, quindi non c’è controprova di questa qualità.

insensibilità ai raggi ultravioletti. Assolutamente vero. Il fluorocarbon non cambia le sue caratteristiche se esposto alla luce, fattore a cui, al contrario, è molto sensibile il nylon. Il fluorocarbon quindi non ‘’invecchia’’ mentre il nylon, in un anno circa, ha un degrado della resistenza di circa il 20%.

non assorbe umidità. Vero, il fluorocarbon non cambia le sue caratteristiche in acqua, mentre il nylon ‘’beve’’ l’umidità e si modifica, diventando più morbido, ma anche meno resistente.

è molto più resistente alla abrasione del nylon. Assolutamente vero. Il fluorocarbon ha una superficie molto più ‘’dura’’ del nylon. Prova per esempio a stringere dei pallini di piombo sul fluorocarbon. Si noterà come è difficile fissarli e quanto scorrano o saltino via molto più facilmente.

è più resistente al nodo. E’ una conseguenza della proprietà precedente. Il fluorocarbon perde intorno al 5-10% a seconda dei nodi, mentre il nylon perde dal 15 al 20%.

il fluorocarbon affonda più facilmente. Vero, perché il suo peso specifico è maggiore del nylon. Quindi la presentazione dell’esca è più naturale, poiché scende col piombo e non lo segue.

Sul mulinello il fluorocarbon attuale mostra dei limiti. E’ infatti in generale più rigido del nylon e quindi tende ad avere più memoria sulle spire. Questo è il difetto maggiore, e per questo lo consigliamo come finale abbinato al trecciato.