Running

Swimrun : cos’è e come si pratica …


Correre e nuotare in soluzione di continuità... ecco cos'è lo swimrun !

Punteggio : 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (voti 7, media punteggio 5,00 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

Lo Swimrun si disputa all’aperto e in acque libere passando in maniera continuativa dal nuoto alla corsa senza zone cambio dove lasciare i propri equipaggiamenti. In funzione della gara, i partecipanti possono gareggiare a squadre e devono rimanere per tutta la distanza insieme, oppure individualmente. Tutte le attrezzature consentite si devono portare appresso dall’inizio al traguardo. In Italia le gare sono prevalentemente individuali.

I primi test atletici di swimrun iniziarono nel 2013 e presto si decise di lanciare una gara ufficiale dal nome Aquaticrunner nell’estate del 2014 e data la difficoltà del percorso, con correnti e molti cambiamenti acqua/terra, si decise che alla stessa potevano accedere solamente settanta atleti con curriculum sportivo adeguato.

Nel 2014 si giunse al primo test integrale di Swimrun Italiano e fu fatto su due giorni, il 23 e 24 Aprile, con tutte le autorizzazioni del caso, ma non con fini agonistici. Infatti le cinque isole separano la Laguna di Grado e di Marano dal mare aperto e in funzione della corrente l’acqua entra oppure esce dalle bocche di porto, creando correnti e vortici molto forti in funzione dell’attrazione lunare (anche superiori ai 5 nodi).

Il 10 maggio 2014 ci fu il 1° Amphibianman Lignano Sabbiadoro, gara ufficiale disputata sotto egida CSEN che fu di fatto la prima gara al mondo ad essere disputata fuori dalla Svezia. Essa fu fatta per studiare il tratto iniziale di gara e per un totale di 11 km di corsa e 4 di nuoto (2 km run-2 km swim-8 km run-2 km swim-1 km run). La stessa fu anche Qualification Trial e metteva a disposizione 8 SLOT per accedere ad Aquaticrunner e fu vinta dal piemontese Novella Diego.

Il 3 agosto 2014 alle ore 7:30 fu la volta del 1°Aquaticrunner ITALY XTriM Border Lagoon, dove il numero di partenti, (bloccato, a numero chiuso, e con credenziali e titoli sportivi), fu come scritto sopra di soli 70 atleti e la stessa fu vinta da Gianni Sartori (02:59:51) per gli Uomini e da Roberta Fedeli (03:12:20) per le Donne. Tra gli stranieri vinse il croato Dinelli Michele. In queste due gare, che furono anche le prime al mondo ad essere disputate in acque calde, era obbligatorio l’utilizzo del pull buoy e ovviamente l’utilizzo delle scarpe indossate in tutto il percorso. Aquticrunner nel 2014 prevedeva la partenza da Lignano a l’arrivo a Grado 24 km (4,5 nuoto e 19,5 corsa).

Il 2015 ha visto tre gare di Swimrun in Italia: il 2° Amphibianman, fatta a Grado il 24 maggio, vinta da Ros Riccardo e, tra le donne, da Barba Beatrice; il 30 maggio fu il turno del 1° Anfibia Tnatura nel Parco Chico Mendez a Terni (entrambe queste gare erano anche Qualification Trial e mettevano a disposizione SLOT per accedere all’Aquaticrunner). Il 31 gennaio 2015 Aquaticrunner ha ritirato il premio per la categoria Gara Innovazione consegnato da Alberto Fumi (Gazzetta dello sport) e Fabio D’Anninzio (direttore di Triathlete), presso il cinema Manzoni. Il 29 febbraio 2015, Aquaticrunner ricevette la medaglia d’oro del Presidente del Consiglio Regionale F.V.G. come promozione del Friuli nel mondo, oltre ad essere citata in molte riviste e giornali internazionali tra cui Le Monde.

Il 25 luglio si è disputato il 1º Campionato Nazionale CSEN di SwimRun al 2° Aquaticrunner ITALY XTriM Border Lagoon, con percorso invertito rispetto al 2014 (quindi partendo da Grado ed arrivando a Lignano). I partenti furono 180 e le iscrizioni si chiusero a dicembre dopo 18 ore dalla loro apertura. Il primo classificato fu Cauz Francesco (02:35:51) e tra le donne Galleani Jessica (03:07:13). Tra gli stranieri vinse lo svedese Antonov Ant che arrivò anche secondo assoluto e vinse anche l’ Ö till Ö del 2011. Per Aquaticrunner il 2015 fu anche l’anno del’internazionalizzazione, infatti furono presenti atleti di 13 Nazioni diverse. Aquticrunner nel 2015 ha invertito la partenza con l’arrivo (partito da Grado ad arrivo a Lignano) è diventata una 25 km (5 nuoto e 20 corsa).

In data 16 dicembre 2015 alle ore 20:00 si è costituito “di fatto” a Verona, presso lo Sporting Club di Arbizzano nel comune di Negrar Verona, il primo Comitato per lo Sviluppo dello Swimrun, denominato CSS, con dimensione nazionale, formato dai rappresentanti di società che hanno l’intenzione di organizzare gare di SwimRun nel 2016.

Il 19 febbraio 2016 a Roma alla sede nazionale dello CSEN, viene conferita la Benemerenza sportiva a Matteo Benedetti, l’ideatore dell’Aquaticrunner, “per avere portato lo Swimrun in Italia”. Il 2016 parte con i migliori con la stesura da parte del CSS (Comitato per lo Sviluppo dello Swimrun in Italia) di un regolamento tecnico comune (gran parte redatto da Marco Piagentini), tipizzato le distanze, tutte le gare sotto egida CSEN e del primo Circuito Italiano di SwimRun: Italian swimrun serie, che è stato presentato ufficialmente al Galà del Triathlon di Milano presso il palazzo della regione Lombardia il 30 gennaio 2016.

Il 1º campionato Italiano Assoluto CSEN di Swimrun, tenutosi al 3° Aquaticrunner XTriM Border Lagoon Grado – Lignano il 10 settembre 2016 viene vinto da Francesco Cauz (3:04:44). Tra le donne Silvia Colussi è la campionessa italiana 2016 (3:32:52). Argento maschile a Riccardo Ros (3:12:51) e bronzo per Federico Girasole (3:13:40). Il resto del podio femminile sono Roberta Fedeli, già vincitrice nel 2014 (03:51:03) e Francesca Capitoli (03:51:24). Il primo straniero è stato Roland Hotter della X3 Team Austria (3h 20′ 9′), tra le donne vince la francese Isabell Gerente (3h 48′ 3”). Aquticrunner nel 2016 è diventata una 30 km (5 nuoto e 25 corsa).

Lo Swimrun del 2017 parte da Milano, dove il 29 gennaio, in occasione del Gala del Triathlon, è stato presentato il calendario Nazionale CSEN di gare inserite il circuito Italian Swimrun series 2017, ed Aquaticrunner ha ricevuto il premio nella categoria Gara nuove frontiere. A maggio 2017 Aquaticrunner e il circuito Italiano di Swimrun sono stati presentati in Svizzera presso Paradiso.

Il 2º campionato Italiano Assoluto CSEN di Swimrun, si è tenutosi nuovamente all’Aquaticrunner XTriM Border Lagoon Grado – Lignano il 27 agosto 2017 ed è stato vinto da Massimo Guadagni (3:17:12) che diventa il campione Italiano 2017. Tra le donne Adelaide Cappellini è la campionessa italiana 2017 con il tempo di (4:01:53). Argento maschile a il campione del mondo ironman 2005 Faris Al-Sultan (3:19:44) e bronzo per Francesco Cauz (3:25:20). Il resto del podio femminile sono Francesca Capitoli (4:03:15) e Vania Mascagna (04:23:47). Il primo straniero è stato il tedesco Faris Al-Sultan, tra le donne vince l’ungherese Eszter Pek con 4h 42′ 47”. Alla 4ª edizione di Aquaticrunner hanno partecipato 14 nazioni e 200 atleti a numero chiuso, qualificati o ammesso per CV sportivo. Aquticrunner nel 2017 è diventata una 31 km (6 nuoto e 25 corsa).

La 5ª edizione dell’Aquaticrunner XTriM Border Lagoon Grado – Lignano del 16 settembre 2018 è previsto essere anche il Campionato del mondo individuale oltre che Campionato italiano individuale.

La storia

Nel 2002, a Utö Värdshus in Svezia quattro atleti hanno formato due squadre da due persone ed hanno iniziato a fare il percorso completo della gara Ö till Ö (nata pochi anni dopo questa esperienza), ma non ci sono riusciti perché prevedeva un impegno superiore a 24 ore e non avevano il cibo per affrontarlo. L’hanno riprovato nuovamente l’anno successivo ma con lo stesso risultato.

Nel 2006 Ö till Ö (da isola a Isola, from island to island, von insel zu insel), com’è accaduto anche per all’Ironman Hawaii con il Triathlon, si è autoproclamata Coppa del Mondo di Swimrun a squadre e tutt’oggi è ancora così.

Nel 2011 si sono aggiunte altre due gare svedesi: Ångaloppet e WetRockRace.

Nel 2012 sono state altre due gare sempre svedesi: Amfibiemannen e Öloppet.

Nel 2013 altre quattro gare sempre in Svezia sono arrivate: l’Arlanda Aquathlon, Kustjagaren Karlskrona e Utö Swimrun. Tutte manifestazioni fatte in acqua fredde del nord Europa.

Nel 2014 si è passati a livello internazionale con: l’Italia ed Amphibianman (10 maggio), disputata a Lignano Sabbiadoro ed Aquaticrunner, tra Lignano Sabbiadoro e Grado, che prevedeva il passaggio in 5 isole sabbiose della Laguna di Marano (3 agosto), tutte e due le gare italiane furono individuali e le prime al mondo ad essere state disputate in acqua calde e prevedendo obbligatoriamente ausilio del pull Buoy (altri equipaggiamento erano vietati, com’era vietata la muta intera); la Svizzera (12 luglio) con Engadin, disputata a squadre in prossimità di un lago alpino e infine la Norvegia (23 agosto) con XTERRA swimrun, disputata sempre a squadre in un fiordo. Il numero di gare è raddoppiato rispetto all’anno precedente. Circa 3500 atleti sono arrivati al traguardo.

2015 i concorrenti sono raddoppiati, triplicato il numero dei paesi. Swimrun sta diventando sempre più internazionale, con gare in Svezia, Italia, Svizzera, Norvegia, Inghilterra, Scozia, Danimarca, Belgio, Finlandia, Russia, Germania e la Francia.

 

Fonte Wikipedia

PREZZI E OFFERTE OUTDOOR

PRODOTTO

VALUTAZIONE

PREZZO

Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★
Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★
Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★
Prezzo Amazon