Altro caldo brucerà l’Arizona e il Nevada prima di spostarsi verso est nel corso della settimana

Un’altra settimana di caldo estremo brucerà parti del sud-ovest in una cupola di calore questa settimana, portando temperature a tre cifre in Arizona e Nevada prima di spostarsi verso est.

Diciotto milioni di persone nel sud-ovest e in alcune parti della California saranno sotto allerta caldo fino a giovedì. Durante questo periodo, le temperature saliranno da 5 a 15 gradi sopra la media, portando a temperature record fino a mercoledì.

Un avviso di caldo elevato è in vigore per l’area metropolitana di Phoenix e altre parti dell’Arizona centro-meridionale e nord-occidentale da martedì a giovedì, quando le temperature raggiungeranno i 111 F o più.

“Entrando nelle prime due settimane di giugno, in molti luoghi le temperature stanno davvero iniziando a salire”, ha affermato Todd Schumacher del National Weather Service di Albuquerque. “La California meridionale, il Nevada meridionale, l’Arizona sudoccidentale, stanno iniziando a vedere molte cifre a tre cifre.”

Le persone si rinfrescano sotto un mister a Phoenix il 5 giugno 2024.Justin Sullivan/Getty Images

Giovedì scorso, Phoenix ha raggiunto i 110 F per la prima volta quest’anno con un record di 113 F.

Nel frattempo, massime di 108 F (108 F) martedì e 111 F (43,8 C) mercoledì sono previste per il centro di Las Vegas.

Las Vegas ha raggiunto 111 F giovedì scorso e 110 F venerdì scorso, entrambi record di un grado Fahrenheit in quelle date.

Lunedì ha segnato il 12° giorno consecutivo con temperature superiori a 100 F dal 30 maggio. Finora, Las Vegas ha registrato l’inizio più caldo da giugno.

Altrove in Nevada, le temperature raggiungeranno i 118 F a Furnace Creek nel Parco nazionale della Valle della Morte e da 108 a 113 F a Mesquite, ha detto il servizio meteorologico.

READ  Le azioni bancarie crollano mentre Wall Street crolla, i posti di lavoro vacillano
Un cartellone mostra la temperatura attuale di oltre 100 gradi a Phoenix il 5 giugno 2024.Justin Sullivan/Getty Images

Albuquerque, la cui massima normale quest’anno è di 89 F, venerdì ha pareggiato il record di 100 F stabilito nel 1981.

Nel New Mexico, la massima media di Albuquerque quest’anno è di 89 F, eguagliando il record della città di 100 F stabilito nel 1981.

Giovedì e venerdì, il caldo diffuso si espanderà da ovest al Midwest, al Medio Atlantico e al Nordest. Venerdì la Virginia centrale e la Carolina del Nord occidentale registreranno dei massimi record.

La Grande Mela potrebbe riscaldarsi, così come New York City, che potrebbe vedere il suo primo giorno di 30°C venerdì – il che è un po’ tardi, dato che il primo giorno medio di 30°C è il 28 maggio.

Alcuni stati si crogioleranno al caldo questa settimana, mentre altri subiranno temporali e possibili inondazioni improvvise.

Il rischio di inondazioni aumenterà dal martedì al venerdì in Florida e alcune aree potrebbero ricevere fino a 10 pollici di pioggia.

L’umidità tropicale si combinerà con un sistema di tempeste in stallo per portare piogge ripetute in molte delle stesse aree, minacciando problemi di inondazioni improvvise per città tra cui Napoli, Fort Myers, Key West, Miami e Fort Lauderdale. Tuttavia fino a lunedì mattina la posizione esatta dell’asse delle forti piogge era ancora incerta.

Lunedì sono possibili forti tempeste in grado di portare grandine, forti venti e uno o due tornado su parti del Wyoming orientale, del Sud Dakota occidentale e del Nebraska occidentale.

Entro mercoledì si svilupperanno forti tempeste nel Sud Dakota orientale, in gran parte del Minnesota e nel Wisconsin occidentale. Minneapolis, Minnesota e Sioux Falls, South Dakota sono città che dovrebbero essere al sicuro da ogni pericolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *