Erdogan cerca una nuova posizione nel ballottaggio in Turchia



Cnn

In Turchia sono in corso le votazioni per le elezioni presidenziali Il presidente Recep Tayyip Erdoğan Lottare per uno storico terzo mandato.

Erdogan si scontra con il leader dell’opposizione Kemal KilicdarogluBurocrate di 74 anni e leader del CHP di sinistra.

Nel primo turno di votazioni del 14 maggio, Erdogan era in vantaggio di quasi cinque punti Sopra Kilicdaroglu ma al di sotto della soglia del 50% necessaria per vincere.

Il collegio elettorale parlamentare del presidente ha vinto la maggioranza dei seggi nella competizione parlamentare tenutasi quel giorno.

Erdogan ha espresso domenica il suo voto in un seggio elettorale a Istanbul. “Questa è la prima volta nella storia della democrazia turca”, ha detto.

“La Turchia, con quasi il 90% di partecipazione all’ultimo turno, ha mostrato magnificamente la sua lotta democratica e spero che oggi faccia lo stesso”, ha aggiunto.

Registrando il suo voto ad Ankara, Kıltaroğlu ha detto ai giornalisti: “Chiedo a tutti i cittadini di recarsi alle urne e di presentarsi alle urne per sbarazzarsi dell’oppressione, per sbarazzarsi di questa leadership autoritaria, per portare vera democrazia e libertà. Dopo.

“Perché [the] L’elezione è stata condotta in condizioni di difficoltà, sono stati usati tutti i tipi di propaganda nera e calunnia, ma credo nel buon senso della gente.

Funzionari elettorali hanno affermato che i sondaggi si stanno svolgendo “senza problemi” e che i risultati dovrebbero essere pubblicati prima rispetto al primo turno.

la settimana scorsa, Il candidato al terzo posto è Sinon OganIl vincitore del 5% dei voti al primo turno ha sostenuto pubblicamente Erdogan, aumentando ulteriormente le possibilità dell’uomo forte di vincere il secondo e ultimo turno presidenziale di domenica.

READ  Carlos Algarz vs. Novak Djokovic nella finale maschile

Molti sondaggi d’opinione avevano previsto erroneamente che Kilicdaroglu sarebbe stato in testa al voto del 14 maggio, che ha visto quasi il 90% dei voti in tutto il paese.

Umit Pektas/Reuters

Il presidente turco Tayyip Erdogan parla al quartier generale del partito AK ad Ankara, in Turchia, il 15 maggio 2023.

Sei gruppi di opposizione hanno formato una coalizione senza precedenti dietro Kilicdaroglu per cercare di strappare il potere a Erdogan.

I partiti di opposizione hanno descritto le elezioni come l’ultima difesa della democrazia turca, accusando Erdogan di svuotare le istituzioni democratiche del paese, erodere il potere della magistratura e reprimere il dissenso durante i suoi 20 anni di governo.

Erdogan affronta anche i venti contrari di un’economia vacillante Una traumatica risposta iniziale a un catastrofico terremoto Il 6 febbraio, la Turchia e la vicina Siria hanno causato più di 50.000 vittime.

Il governo ha ammesso i suoi “errori” nella sua operazione di salvataggio e si è scusato con il pubblico.

I critici di Erdogan sottolineano gli standard di costruzione permissivi sotto la guida del partito al governo AK, che ha alimentato un boom edilizio turbocompresso dall’inizio degli anni 2000 e un alto numero di vittime. Hanno anche sostenuto che la risposta al terremoto ha sottolineato il presunto ritiro di Erdogan dalle istituzioni statali nel tentativo di consolidare il potere.

Anche la crisi finanziaria del paese – con la caduta della valuta e l’aumento dei prezzi – è stata in parte attribuita alle politiche di Erdogan. Il presidente ha soppresso i tassi di interesse e ha lasciato l’inflazione incontrollata, hanno sostenuto i critici.

Ma i risultati delle elezioni del 14 maggio hanno mostrato un continuo sostegno al presidente nelle sue roccaforti conservatrici, compresa la zona devastata dal terremoto.

UN Intervista con Becky Anderson della CNN La scorsa settimana, Erdogan ha promesso di raddoppiare le sue politiche economiche non convenzionali.

Ha salutato il suo rapporto con il presidente russo Vladimir Putin come “speciale” e ha detto che avrebbe continuato a bloccare l’accesso della Svezia alla NATO nonostante le critiche occidentali secondo cui stava ostacolando un fronte unito contro l’aggressione della Russia in Ucraina.

Erdogan, che controlla il secondo più grande esercito della NATO, ha accusato la Svezia di essere un rifugio per i gruppi terroristici curdi e ha reso una condizione preliminare affinché Stoccolma si unisca alla consegna dei ricercati. La Svezia ha rifiutato le ripetute richieste della Turchia di estradare quelli che Ankara descrive come terroristi, sostenendo che solo i tribunali svedesi possono decidere la questione.

Da quando la Russia ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022, l’uomo forte turco è emerso come una grande potenza, adottando un importante atto di equilibrio tra le due parti, ampiamente noto come “neutralità filo-ucraina”.

Ha aiutato a mediare un affare importante Iniziativa per il corridoio del grano del Mar Nero Ha sbloccato milioni di tonnellate di grano intrappolate nell’invasione russa dell’Ucraina, scongiurando una crisi della fame globale. Il contratto è stato prorogato di altri due mesi mercoledì scorso, un giorno prima della scadenza.

READ  Walmart alza la guida, in controtendenza rispetto alle tendenze al dettaglio più deboli. Il titolo sta salendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *