Fonti affermano che la valutazione del Covid-19 trapelata da un laboratorio cinese è un punto di vista minoritario nella comunità dell’intelligence statunitense

(CNN) Dipartimento di Energia Valutazione di fiducia bassa Quello COVID 19 Molto probabilmente derivante da una fuga di notizie da un laboratorio in Cina rimane una visione minoritaria all’interno della comunità dell’intelligence, hanno detto alla CNN tre fonti che hanno familiarità con le scoperte della comunità dell’intelligence.

Mentre l’FBI stima – con moderata fiducia – che il coronavirus che causa il Covid-19 potrebbe essere fuoriuscito da un laboratorio, la maggior parte della comunità dell’intelligence crede che il Covid sia nato naturalmente allo stato selvatico o sia ancora raro. Prove per esprimere un giudizio in un modo o nell’altro.

Tre fonti hanno detto alla CNN che il cambiamento del Dipartimento dell’Energia si basava su informazioni sulla ricerca condotta presso i Centri cinesi per il controllo delle malattie a Wuhan, in Cina, che studiavano una variante del coronavirus al momento dell’epidemia.

La CNN aveva precedentemente riferito che il laboratorio cinese del CDC a Wuhan stava conducendo ricerche su coronavirus e pipistrelli, ma non era chiaro quanto fossero strettamente correlate le varianti studiate lì con SARS-CoV-2, il ceppo del virus che ha travolto il mondo nel 2020.

Tuttavia, secondo le fonti, altre agenzie di intelligence non sono d’accordo sul fatto che questo punto dati sia una prova sufficiente per valutare se il virus possa essere fuoriuscito dal laboratorio.

UN Rapporto 2021 Pubblicato dall’Office of the Director of National Intelligence, il National Intelligence Council, insieme a quattro agenzie non identificate, ha valutato con scarsa fiducia che l’infezione iniziale da Covid-19 fosse “molto probabilmente dovuta all’esposizione naturale a un animale infetto”. Un virus progenitore vicino”.

READ  Karl-Anthony Towns fuori a tempo indeterminato con menisco lacerato nel ginocchio sinistro: fonti

Altre tre società investigative “non potrebbero conciliare le due spiegazioni senza ulteriori informazioni, con alcuni ricercatori che favoriscono un’origine naturale, altri un’origine di laboratorio e alcuni vedono le ipotesi allo stesso modo”. Una delle agenzie che non ha preso questa decisione, ha riferito la CNN, è la CIA, che rimane sul recinto sulla questione.

Fonti hanno affermato che l’unico cambiamento significativo rispetto al rapporto 2021 riguardava il campo dell’analisi energetica. La comunità dell’intelligence ha fornito ai legislatori un aggiornamento su quel rapporto nelle ultime settimane, inclusa una nuova valutazione del DoE.

Due fonti democratiche che hanno familiarità con il dibattito sull’intelligence hanno minimizzato il significato della nuova valutazione energetica perché le agenzie più importanti nella comunità dell’intelligence non hanno cambiato le loro posizioni, nonostante abbiano esaminato le informazioni utilizzate dal Dipartimento dell’Energia per la sua valutazione.

Ma una fonte del GOP che ha familiarità con la valutazione energetica ha affermato che è significativo che l’agenzia sia disposta a dichiararsi a sostegno della teoria del laboratorio. Hanno anche ribadito che la Cina sta ancora nascondendo informazioni importanti che potrebbero condividere per ulteriori chiarimenti.

Lunedì il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha accusato l’agenzia di “impedire fin dall’inizio agli investigatori internazionali e ai membri della comunità sanitaria globale di accedere alle informazioni di cui hanno bisogno per comprendere le origini del Covid-19”.

giugno 2021 Riferimento della comunità dell’intelligence americana È stato rilasciato come parte di un’indagine sulle origini del Covid-19, che era stata precedentemente ottenuta dalla CNN, incaricando le agenzie di espandere la loro raccolta “sull’ampiezza della ricerca biologica cinese e delle attività correlate”.

READ  L'inflazione nel Regno Unito è scesa a un 7,9% superiore alle attese a giugno

Il promemoria ha specificamente incaricato la comunità dell’intelligence di concentrarsi su “dati o campioni da siti in cui sono stati prelevati campioni relativi alla ricerca sul coronavirus”, incluso il mercato all’ingrosso di frutti di mare di Huanan, situato appena fuori dal CDC di Wuhan.

Un rapporto ODNI del 2021 ha rilevato che fino a quando la Cina non accetterà di collaborare alle indagini globali, una valutazione definitiva delle origini dell’epidemia rimarrà sfuggente.

“Sarà probabilmente necessaria la cooperazione della Cina per ottenere una valutazione definitiva dell’origine di COVID-19”, afferma il rapporto. “Pechino, tuttavia, ostacola l’indagine globale, resiste alla condivisione delle informazioni e incolpa altri Paesi, compresi gli Stati Uniti”.

Lunedì due importanti legislatori del GOP hanno inviato lettere chiedendo un’ampia gamma di informazioni all’amministrazione Biden sulle origini del Covid-19.

Il presidente della House Oversight James Comer del Kentucky e dell’Ohio Rep. Brad Wenstrup, presidente della task force sul coronavirus, lunedì ha inviato richieste al Dipartimento di Stato, al Dipartimento dell’Energia e all’FBI per documenti e testimonianze relativi alle loro indagini in corso sulla pandemia e su come è iniziata. , secondo le lettere ottenute dalla CNN.

Il sottocomitato di Wenstrup prevede di tenere la sua prima udienza l’8 marzo, ha detto un assistente repubblicano.

John Kirby, il coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale per le comunicazioni strategiche, ha ribadito lunedì alla Casa Bianca che il governo degli Stati Uniti non ha un consenso sull’origine del virus.

“Quello che il presidente vuole sono i fatti. Vuole che l’intero governo sia progettato per ottenere quei fatti. Questo è quello che stiamo facendo, e non ci siamo ancora arrivati”, ha detto Kirby ai giornalisti. “Mentre siamo ancora lì, se c’è qualcosa di breve per il popolo americano e il Congresso, lo faremo”.

READ  Il giudice respinge l'ultima richiesta di Gary Lake nella perdita delle elezioni governative dell'Arizona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *