Friday March Madness: Purdue Falls contro la testa di serie numero 16 Fairleigh Dickinson

COLUMBUS, Ohio – La 16a testa di serie Fairleigh Dickinson nel torneo NCAA ha sconfitto venerdì la testa di serie Purdue 63-58 in uno dei più incredibili sconvolgimenti nel basket universitario maschile in mezzo decennio.

È stata solo la seconda volta che la sedicesima testa di serie ha battuto una testa di serie numero 1 da quando la contea di Baltimora dell’Università del Maryland ha sconfitto la Virginia cinque anni fa con una sconfitta di 20 punti.

FDU, situato a Teaneck, NJ, dall’altra parte del fiume Hudson da Upper Manhattan, non era mai passato al secondo round del torneo prima di venerdì. Mercoledì ha dovuto sconfiggere il Texas Southern in una partita di play-in per il diritto di giocare il campione in carica dei Big Ten Purdue, guidato dal centro di 7 piedi e 4 Zach Eddy.

Purdue ha lottato in ogni aspetto del gioco. Ha sparato male, soprattutto da 3 punti.

FDU è una delle vittorie più improbabili nel basket universitario. È la squadra più bassa della Divisione I – 363 squadre su 363 – con una media di appena 6 piedi-1. Quasi tutti i giocatori della Purdue avevano un’altezza considerevole, specialmente Eddie, che proteggeva un giocatore più basso di un piede intero. -Noah Weiland

Per gran parte del suo gioco al primo turno, il n. Xavier, il seme numero 3, sembrava sonnambulo contro Kennesaw State, un numero 1 che ferma quasi tutti i giocatori di moschettieri. 14 posti.

Ma il controllo è inesorabilmente fluido in questo gioco, e Xavier l’ha preso con un furioso rally per tornare contro i Gufi, alla fine tenendoli a bada per una vittoria per 72-67 che ha evitato un’altra sorpresa del girone nel primo round del torneo NCAA maschile. (Baylor, un altro seme n. 3, ha tirato fuori l’altro sconfiggendo l’Università della California, Santa Barbara di 1 all’intervallo.)

I gufi erano in vantaggio di 13 con meno di 10 minuti da giocare prima che Xavier finalmente si rialzasse. I moschettieri hanno segnato i successivi 15 punti, parte di una corsa che ha visto Kennesaw State andare senza canestro per circa 8 minuti.

È stato un frenetico avanti e indietro, con le squadre che si scambiavano passaggi lungo il tratto fino a quando Xavier è scivolato in vantaggio su un tiro libero di Colby Jones. Kennesaw ha avuto diverse possibilità in ritardo, ma Spencer Rodgers è salito sulla linea laterale quando si è connesso su un passaggio in entrata.

READ  Il giudice respinge la mozione di Menendez di respingere le accuse di corruzione ed estorsione

Uno spavento per Xavier, certo, ma non un’uscita anticipata. -Oscar Garcia

La Carolina del Sud è partita alla grande venerdì nella gara di apertura del primo turno contro il numero 16 del Norfolk State: i Gamecocks numero 1 hanno concesso solo 7 punti nel primo quarto, mentre ne hanno segnati 20.

La Carolina del Sud è passata comodamente al secondo round del torneo NCAA femminile, 72-40, quando ha iniziato la sua corsa al suo secondo campionato nazionale consecutivo. Domenica affronteranno il numero 8 della Florida meridionale, che venerdì ha sconfitto il numero 9 Marquette 67-65 ai tempi supplementari.

I Gamecocks a volte hanno faticato a convertire solidi possedimenti in punti, commettendo 12 palle perse e mancando 16 dei loro 41 tiri liberi. Ma il loro chiaro dominio e facilità sul campo di casa sono stati gli Spartans, che hanno perso la loro prima apparizione in un torneo NCAA in 21 anni.

Tuttavia, gli Spartani non si sono tirati indietro. Kiera Wheeler, seconda attaccante, ha chiuso con 13 punti e 8 rimbalzi e si è ritrovata a confrontarsi con una delle migliori giocatrici del gioco: Aaliyah Baston, attaccante senior e centro di Gamecock, che ha concluso la partita. 7 punti e 9 rimbalzi. – Remy Tumin

Pittsburgh non ha problemi tra i primi quattro. Nemmeno al primo turno.

Pitt, testa di serie 11, è diventata l’undicesima squadra ad avanzare alle partite di play-in del torneo NCAA maschile venerdì. Vinci la sua prossima partitaLo stato dell’Iowa è stato completamente eliminato.

Martedì, Pitt ha giocato una partita ravvicinata tra i primi quattro contro il collega numero 11 del Mississippi State, scambiandosi un vantaggio nell’ultimo minuto. Ma nel primo turno di venerdì, i Panthers hanno vinto 59-41 con un parziale di 22-2. Pitt ha tenuto gli Hurricanes a solo il 23,3% di tiri, di cui 2 su 21 nei tentativi da 3 punti.

Nel secondo turno, Pitt affronterà la testa di serie numero 3 Xavier, che eviterà una sconfitta contro la Kennesaw State numero 14.

I Panthers possono avere in serbo un’altra corsa profonda? Hanno pochi precedenti nella storia recente delle prime quattro squadre.

READ  SpaceX lancia il gigantesco razzo Starship nello spazio durante l'epico terzo volo di prova (VIDEO)

Delle 10 precedenti prime quattro squadre che hanno vinto il primo turno da quando il campo si è ampliato nel 2011, cinque hanno vinto le partite nei sedicesimi di finale. E due di quelle squadre hanno raggiunto le Final Four come undicesima testa di serie: Virginia Commonwealth nel 2011, scesa all’ottava testa di serie Butler, e UCLA che ha perso contro la testa di serie numero 1 Gonzaga nel 2021. – Sarah Ziegler

Baton Rouge, La. – Kim Mulkey ha alzato le mani come per dire “Finalmente”. C’era una folla anche da quella parte.

Era l’inizio del quarto quarto e il playmaker titolare di Mulkey, il senior Alexis Morris, aveva segnato i primi punti della partita.

Il punteggio inferiore alla media di Morris e il tiro traballante dello Stato della Louisiana non hanno avuto molta importanza, tuttavia, poiché la LSU, terza classificata, è caduta 73-50 nel primo turno del torneo di basket femminile di divisione I. 14 ha sconfitto le Hawaii.

Il primo canestro di Morris ha dato il via a un’impennata. Sul successivo possesso hawaiano, Morris ha afferrato un rimbalzo difensivo, poi ha avuto un saltatore e ha assistito su un tiro dell’attaccante Angel Reese. Dopo che un altro canestro di Morris ha portato il vantaggio dei Tigers a 23, Mulkey ha implorato la folla di “svegliarsi” mentre le Hawaii hanno chiamato un timeout. hanno chiesto i tifosi di casa al Pete Maravich Assembly Center.

Dietro la loro difesa, i Tigers avevano costruito il loro vantaggio fino a 16 punti prima che il primo canestro di Morris colpisse la rete. La LSU ha costretto tre violazioni dei 24 minuti e ha limitato le Hawaii a diversi possedimenti stagnanti. Le Hawaii hanno avuto 21 palle perse, 12 delle quali rubate dalla LSU, e hanno tirato solo il 30,8% dal campo.

I Tigers non hanno giocato per più di quattro minuti nel terzo quarto, ma Reese li ha tenuti in classifica con 5 punti sulla linea di tiro libero. Ha lasciato la partita alla fine del secondo quarto con quella che ha detto essere una commozione cerebrale dopo essere stato colpito mentre lottava per un rimbalzo, ma ha chiuso con 34 punti e 15 rimbalzi: la sua 29a doppia doppia della stagione.

READ  Gli astronauti completano l'installazione dell'array solare durante una passeggiata spaziale da record

“In panchina, ho un cheat code per un compagno di squadra”, ha detto l’attaccante Samia Smith. “Lei è incredibile.”

La LSU giocherà contro il Michigan al sesto posto, che ha sconfitto l’UNLV domenica, davanti a un pubblico di oltre 8.608 persone domenica. – Evan Easterling

BATON ROUGE, La. – Dopo la lettura dell’UNLV, i giocatori del Michigan erano abbastanza fiduciosi da chiamare due delle giocate offensive dei ribelli durante la partita di venerdì.

“Abbiamo commesso degli errori”, ha detto l’attaccante Emily Kizer.

Tuttavia, i Wolverines hanno costretto l’UNLV a palle perse insolite e il centro stella Desi-Rae Young in una vittoria per 71-59 venerdì. La sesta testa di serie del Michigan affronterà domenica la numero 3 della Louisiana State, che ospiterà queste partite del primo e del secondo turno.

La serie di 22 vittorie consecutive dell’UNLV nel primo turno del torneo NCAA femminile si è conclusa con la seconda sconfitta consecutiva. Young non ha realizzato il suo primo canestro sul campo fino a 8 minuti e 15 secondi dall’inizio del secondo tempo; Ha chiuso con 11 punti e 8 rimbalzi.

I Rebels, una delle migliori squadre della Divisione I nel controllo del turnover, hanno quasi eguagliato la loro media stagionale nel primo tempo.

Sul lato offensivo, la guardia Maddie Nolan ha affermato che lo stile press-and-zone dei Wolverines ‘Rebels aprirà opportunità per 3 puntatori d’angolo e spazi per Kizer per lavorare al centro del campo. Kizer ha ottenuto una doppia doppia con 18 punti e 10 rimbalzi aggiungendo 6 assist, mentre la guardia del quinto anno Leigh Brown ha ottenuto 17 punti e 7 assist.

L’UNLV ha reagito dopo la prima corsa del Michigan, ma dopo che la tripla di Alyssa Brown ha ridotto il deficit a 5 a metà del terzo quarto, i ribelli sono andati a zero per i successivi 4:33, consentendo al Michigan di ricostruire un vantaggio a doppia cifra. . Nolan ha segnato 18 punti e ha tirato 4 su 6 da 3 punti, incluso un 3 durante un parziale di 12-0 nel terzo quarto che ha permesso ai Wolverines di allontanarsi.

“Penso che ci abbia salvato un paio di volte”, ha detto Kizer. “Quando quel punteggio inizia ad avvicinarsi sempre di più, un 3 è grande, penso, un grande cambiamento di slancio.” – Evan Easterling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *