Il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden ha rifiutato di dire se gli Stati Uniti fossero a proprio agio con il piano di salvataggio di Israele

Mandel Nagan/AFP/Getty Images

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jack Sullivan parla durante il briefing quotidiano nella Brady Briefing Room della Casa Bianca a Washington, il 22 maggio 2024.



CNN

Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha rifiutato di dire se gli Stati Uniti si sentissero a proprio agio domenica Missione israeliana di salvataggio degli ostaggi Funzionari di Kazan dicono che più di duecento persone sono state uccise.

“Persone innocenti sono state uccise miseramente in questa operazione. Il numero esatto non lo sappiamo, ma sono state uccise persone innocenti ed è straziante. È tragico”, ha detto Sullivan a Dana Bash della CNN su “State of the Union”.

“Lo stesso presidente ha detto nei giorni scorsi che il popolo palestinese si trova nell’inferno di questo conflitto perché Hamas sta lavorando per metterlo nel mirino, tenendo ostaggi nel cuore di affollate aree civili”, ha aggiunto. .

L’esercito israeliano ha salvato quattro ostaggi in un’operazione speciale nel campo profughi di Nusirat, nel centro di Gaza, che secondo le autorità di Gaza ha ucciso 236 persone e ne ha ferite più di 400.

La CNN non ha modo di verificare il bilancio delle vittime riportato dai funzionari palestinesi a Gaza. Le cartelle cliniche nell’enclave devastata dalla guerra non fanno distinzione tra civili e combattenti uccisi. Un portavoce militare israeliano ha valutato il bilancio delle vittime dell’operazione a “meno di 100” e non ha detto quanti di loro fossero civili.

Incalzato da Bash sulla questione se gli Stati Uniti fossero a proprio agio con il modo in cui è stata portata avanti la missione, Sullivan ha chiesto una soluzione diplomatica “dove non sia richiesta un’azione militare per evacuare fino all’ultimo ostaggio”.

READ  Papa Francesco è tornato a casa dopo una breve degenza in ospedale

“Purtroppo continueremo a vedere conflitti e azioni militari da parte di Israele per cercare di salvare i suoi cittadini e, francamente, i cittadini americani. Vogliamo vedere un cessate il fuoco in cui gli ostaggi escano pacificamente”, ha detto.

La CNN aveva precedentemente riferito che la cellula americana in Israele stava sostenendo gli sforzi per salvare i quattro ostaggi israeliani, ma Sullivan non ha fornito dettagli.

“Gli Stati Uniti sostengono Israele da mesi per aiutare a identificare la posizione degli ostaggi a Gaza e per sostenere gli sforzi per salvarli o salvarli”, ha detto. cose.

Sullivan ha aggiunto: “Non parteciperemo militarmente a questa operazione”.

Gli Stati Uniti non hanno confermato le affermazioni di Hamas secondo cui altri ostaggi israeliani a Gaza sarebbero stati uccisi durante la missione, ma Sullivan ha ampiamente affermato che si trattava “sempre di un rischio”, poiché il presidente Joe Biden sostiene un accordo di cessate il fuoco. Giorni recenti.

“Il modo migliore per riportare a casa tutti gli ostaggi e proteggere i cittadini palestinesi è porre fine a questa guerra. Il modo migliore per porre fine a questa guerra è che Hamas dica ‘sì’ all’accordo”, ha affermato, aggiungendo che “l’unica soluzione credibile percorso da seguire.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *