Il presidente del Sud Africa esorta i partiti a trovare un terreno comune nei colloqui dopo lo stallo elettorale

JOHANNESBURG (AP) – Il presidente Cyril Ramaphosa ha invitato domenica i partiti politici del Sud Africa a mettere da parte le loro differenze e a trovare un “terreno comune” per formare il primo governo di coalizione nazionale nella sua giovane democrazia.

I suoi commenti sono arrivati ​​in un discorso subito dopo l’annuncio dei risultati finali delle elezioni nel voto della scorsa settimana, confermando che nessun partito ha ottenuto la maggioranza. Sono stati avviati colloqui di coalizione senza precedenti per trovare una via d’uscita per l’economia più industrializzata dell’Africa.

Il partito African National Congress di Ramaphosa ha già perso la sua maggioranza trentennale dopo che oltre il 99% dei voti è stato conteggiato sabato e ha dimostrato di non poter superare il 50%. L’ANC ha ottenuto il 40% dei voti nelle elezioni della scorsa settimana, la quota maggiore.

Senza maggioranza, Ramaphosa dovrebbe accettare una coalizione con uno o più partiti nel primo mandato per vincere un secondo mandato e essere rieletto. Le elezioni nazionali del Sud Africa determinano quanti seggi ottiene ogni partito in parlamento e i legislatori eleggono poi il presidente.

“La nostra gente ha parlato”, ha detto Ramaphosa. “Che ci piaccia o no, hanno parlato. Abbiamo ascoltato la voce della nostra gente e dobbiamo rispettare i loro desideri e desideri. … Il popolo del Sud Africa si aspetta che i suoi leader lavorino insieme per soddisfare i loro bisogni. È giunto il momento di mettere tutti il ​​Sudafrica al primo posto.

L’ANC era il partito di Nelson Mandela che liberò il Sudafrica dal sistema di apartheid della minoranza bianca nel 1994. Allora governò con un’ampia maggioranza, ma queste elezioni videro un calo senza precedenti del suo sostegno poiché gli elettori abbandonarono il partito. La sua incapacità di affrontare la povertà diffusa, Livelli di disoccupazione molto alti In un Paese di 62 milioni di abitanti molti hanno problemi a fornire i servizi pubblici di base.

READ  L'OPEC+ annuncia tagli a sorpresa alla produzione di petrolio

Domenica scorsa, l’ANC aveva dichiarato che avrebbe aperto i colloqui con tutti i principali partiti. Alle elezioni hanno partecipato più di 50 partiti e almeno otto partiti hanno ricevuto voti significativi. Almeno 26 di loro, compreso il partito MK dell’ex presidente Jacob Zuma, hanno presentato obiezioni e reclami per irregolarità di voto alla Commissione elettorale, che ha promesso di affrontare.

Il segretario generale dell’ANC Fikile Mbalula ha dichiarato di essere aperto a tutti i negoziati. Il principale partito di opposizione è l’Alleanza DemocraticaCiò ha suscitato negli anni un coro di critiche nei confronti dell’ANC, ma molti analisti la vedono come l’opzione di coalizione più stabile per il Sudafrica.

Il DA ha ottenuto il secondo voto più alto con il 21,8% dei voti e i due partiti potrebbero unirsi per formare una maggioranza. Il leader del procuratore distrettuale Jan Steenhuizen ha detto che anche il suo partito inizierà i colloqui con i partiti. L’ANC ha ottenuto 159 seggi in un parlamento composto da 400 seggi, in calo rispetto ai 230 delle ultime elezioni. DA è leggermente aumentato a 87 seggi.

Con il nuovo parlamento che si riunisce per la prima volta ed elegge un presidente entro 14 giorni dall’annuncio dei risultati elettorali, c’è una certa pressione in termini di tempo per portare avanti i colloqui di coalizione e ridurre l’incertezza.

Ramaphosa si candida per un secondo e ultimo mandato e Mbalula ha affermato che la sua posizione di leader dell’ANC non è in discussione nonostante i risultati elettorali. Mbalula ha detto che l’ANC non prenderà in considerazione le richieste La festa MK di Zuma Ramaphosa si è dimesso come condizione per i colloqui.

READ  6 morti in un incidente con un elicottero nepalese vicino all'Everest

“Nessun partito politico detterà i termini a noi, all’ANC. Non lo faranno… se vieni da noi con quella richiesta, dimenticalo”, ha detto Mbalula.

Tuttavia, ha detto che l’ANC non sarebbe presuntuosa. “Le elezioni ci hanno buttato giù, ci hanno portato dove siamo”, ha detto.

Il Sudafrica è una voce guida per e per il suo continente Un mondo in via di sviluppo sulla scena globale Ed è destinato ad assumere la presidenza del Gruppo dei 20 Paesi ricchi e in via di sviluppo entro la fine dell’anno. È l’unico paese africano in quel gruppo.

“Tutti stanno cercando di vedere se il Sudafrica riuscirà a resistere alla tempesta e a uscire dall’altra parte”, ha detto l’analista politico Oscar van Heerden alla rete di notizie eNCA.

Tra le diverse opzioni di coalizione, l’ANC potrebbe unire le forze con MK e gli Economic Freedom Fighters di estrema sinistra, sebbene siano stati scelti come partner, il che potrebbe preoccupare gli investitori. Entrambi si sono impegnati a nazionalizzare parti dell’economia del Sud Africa, comprese le miniere di oro e platino, tra i maggiori produttori mondiali.

Il procuratore distrettuale ha affermato da tempo che non lavorerà con l’EFF e il MK, definendoli una “coalizione apocalittica” per il Sud Africa. Steenhuisen, il leader del partito, ha ribadito questa posizione in un discorso alla televisione nazionale domenica, ma ha detto che il suo partito aprirà i negoziati con gli altri e si avvicinerà a loro con “testa fredda e mente aperta”.

L’analista politico van Heerden ha affermato che una coalizione ANC-DA “probabilmente fornirebbe stabilità”, ma alcuni all’interno dell’ANC sono contrari. Altri partiti più piccoli potrebbero intervenire per diluirlo e renderlo più appetibile per l’ANC, hanno detto alcuni commentatori.

READ  I boss dell'Inghilterra volevano una settimana di quattro giorni nel più grande test del mondo

“Nel corso degli anni il procuratore distrettuale si è avvicinato all’ANC come a un nemico”, ha detto Van Heerden. “I prossimi giorni saranno molto difficili. Le persone hanno bisogno di maturare a porte chiuse.

___

Reporting di Imre da Cape Town, Sud Africa.

___

AP Africa Notizie: https://apnews.com/hub/africa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *