Il video degli agenti di Memphis che picchiano Dyer Nichols rivela un orrore diffuso

MEMPHIS – La pubblicazione del video di Dyer Nichols, un uomo di colore di 29 anni, picchiato, preso a calci e spruzzato al peperoncino dagli agenti di polizia di Memphis ha scatenato una rapida valanga di chiamate da parte delle forze dell’ordine, dei legislatori di entrambe le parti e di Black Lives Attivisti della materia. E molti altri in tutto il paese.

Il loro messaggio era spesso un’espressione combinata di orrore e disgusto. Il filmato, rilasciato dalle autorità cittadine venerdì sera, mostra come ciò che la polizia ha inizialmente descritto come un normale blocco del traffico il 7 gennaio abbia portato il sig. Catturato è un’esplosione di forza violenta su Nicholas.

Tuttavia, i manifestanti a Memphis e in tutto il paese, Mr. Per giorni, la famiglia di Nichols e altri hanno implorato la calma. Diverse dozzine di persone hanno marciato a Memphis venerdì notte, bloccando un importante ponte che si riversava su un’autostrada interstatale; Un’altra manifestazione era prevista per sabato pomeriggio.

I manifestanti si sono riuniti a Times Square a Washington, DC, Seattle, Detroit, Atlanta e Manhattan. I funzionari hanno detto che c’è stato un lieve atto di vandalismo durante la protesta fuori dal quartier generale del dipartimento di polizia di Los Angeles, che è stata contenuta dalla polizia antisommossa.

“Il video ci ha descritto tutte le cose orribili”, ha dichiarato Josh Spigler, direttore esecutivo di Just City, un’organizzazione per i diritti civili di Memphis, funzionari delle forze dell’ordine e Mr. Nichols ha avvertito la famiglia del contenuto per diversi giorni. di scene.

I funzionari della città di Memphis hanno deciso di pubblicare il video subito dopo l’incidente come passo verso la trasparenza. Quattro clip separate, dalle telecamere del corpo di polizia e da una telecamera di sorveglianza montata su un palo della luce, sono state condivise online, per un totale di quasi un’ora di riprese.

Giovedì, cinque poliziotti di Memphis hanno arrestato il sig. I pubblici ministeri hanno annunciato che Nichols è stata accusata di omicidio di secondo grado in relazione alla sua morte. Quasi una settimana prima, gli stessi agenti – Tadarius Bean, Demetrius Haley, Emmitt Martin III, Desmond Mills Jr. e Justin Smith – erano stati licenziati dal dipartimento di polizia di Memphis dopo che un’indagine interna aveva scoperto che avevano usato una forza eccessiva e non erano intervenuti. Fornire assistenza come richiesto dalla politica dell’agenzia.

READ  Segretario della Difesa Flotta del Pacifico Amm. Tocca Paparo come prossimo CNO

Gli avvocati delle autorità hanno esortato la comunità ad astenersi dall’affrettarsi a giudicare. Sig. Blake Ballin, che rappresenta Mills, ha dichiarato in una dichiarazione che i video “solvono tante domande quante sono le risposte”.

La Memphis Police Association, il sindacato che rappresenta gli ufficiali, ha affermato in una dichiarazione scritta che l’organizzazione condanna “il maltrattamento di qualsiasi cittadino o l’abuso di potere”.

“Abbiamo fiducia nel sistema di giustizia penale”, ha detto il tenente Essica Gage-Rosario, presidente del sindacato. “È in questa speranza che garantiremo che la totalità delle circostanze si svolga nei prossimi giorni, settimane e mesi”.

Dopo che il video è stato rilasciato, lo sceriffo Floyd Bonner Jr. della contea di Shelby, che include Memphis, ha detto che era in corso un’indagine dopo essere stato preoccupato per ciò che ha visto che i due deputati che sono apparsi nel filmato sono stati “consegnati dal servizio”. Separatamente, i vigili del fuoco di Memphis hanno affermato che due dei suoi dipendenti sono stati indagati per le loro azioni sulla scena.

Sig. Nichols è stato fermato la sera del 7 gennaio mentre si recava alla casa che condivideva con la madre e il patrigno nell’angolo sud-est di Memphis. Il signor è stato tirato fuori dall’auto dagli agenti. Si può sentire Nichols dire nel video: “Sto cercando di tornare a casa”.

Sig. Nichols è fuggito a piedi, e quando gli agenti lo hanno raggiunto, è stato preso a calci, colpito con un manganello e spruzzato di pepe, a un certo punto ha urlato: “Mamma! Mamma! Mamma!”

Secondo il video, gli ufficiali hanno aumentato la loro forza fisica e hanno dato ordini contrastanti, il sig. A Nichols è stato ripetutamente chiesto di mostrare le mani, e mentre altri ufficiali gli tenevano le mani dietro la schiena, un altro gli ha dato un pugno. Ufficiali Sig. Dopo aver spruzzato al peperoncino Nichols e averlo picchiato, è stato lasciato incustodito sul pavimento in manette e lasciato lì per più di 16 minuti senza cure quando sono arrivati ​​i medici.

Un’autopsia indipendente commissionata dalla sua famiglia, secondo i risultati preliminari, ha affermato il sig. Si scoprì che Nichols “sanguinava copiosamente a causa di un duro colpo”.

READ  AI "Godfather" Geoffrey Hinton avverte delle insidie ​​mentre lascia Google

Quando i dipartimenti di polizia di tutto il paese hanno risposto, le forze dell’ordine hanno affermato che le azioni mostrate nel video violavano ciò che gli agenti sono addestrati a fare. “Quello che ho visto in quel video non era giusto”, ha detto il vice capo del dipartimento di polizia di Los Angeles Gerald Woodyard, l’ufficiale in comando di South Los Angeles. “Cosa passa per la loro mente, non ne ho idea.”

Chuck Wexler, direttore esecutivo del Police Administration Research Forum ed esperto di pratiche delle forze dell’ordine, ha definito le azioni degli ufficiali “la definizione di forza eccessiva”. Ed Obayashi, un esperto di formazione della polizia e avvocato che indaga sull’uso della forza, ha affermato che la gravità di ciò che ha visto nel video è stata inquietante. “Non ho mai visto un oggetto di scena per attaccare deliberatamente un individuo”, ha detto.

Mentre il paese è alle prese con ripetuti casi di alto profilo di uomini e donne di colore che hanno avuto incontri mortali con la polizia, tra cui George Floyd a Minneapolis e Brona Taylor a Louisville, il video riflette qualcosa di fin troppo familiare.

“Quello che ho visto in quel video la scorsa notte mi ha scioccato, ma non posso dire di non averlo visto prima”, ha detto Gerald Griggs, presidente della Georgia NAACP, durante una manifestazione ad Atlanta.

Il video, come i singoli agenti nel filmato, è stato visto da attivisti e altri come un’accusa alla cultura poliziesca del paese. “È la norma a questo punto”, ha detto Cory John, un insegnante di Brooklyn.”Gli uomini di colore vengono distrutti dalla polizia, anche da agenti di polizia neri”.

Sig. La famiglia di Nichols chiede che la legge richieda agli agenti di intervenire se vedono i colleghi usare una forza eccessiva. Sig. Hanno anche chiesto al dipartimento di polizia di Memphis di sciogliere l’Unità Scorpion, un’unità speciale che pattuglia le aree ad alta criminalità, di cui facevano parte gli ufficiali accusati della morte di Nichols. Sabato, i funzionari della polizia di Memphis hanno annunciato che il dipartimento stava disattivando l’unità.

A Sacramento il sig. Nichols è cresciuto prima di trasferirsi a Memphis, dove i membri della famiglia hanno programmato una veglia a lume di candela lunedì e i funzionari locali hanno esortato i manifestanti a manifestare pacificamente. Il sindaco Darrell Steinberg ha affermato che il video lo ha riempito di “rabbia, tristezza e disgusto”, mentre il capo della polizia della città, Kathy Lester, ha definito le azioni degli agenti di Memphis “disumane e imperdonabili”. Lo sceriffo della contea di Sacramento Jim Cooper ha dichiarato: “Le azioni brutali mostrate da alcuni di questi ufficiali non riflettono i valori di questo ufficio o delle forze dell’ordine nel loro insieme”.

READ  Annunci dell'esercito americano "Sii tutto ciò che puoi essere" di Jonathan Majors ritirati dopo l'arresto - The Hollywood Reporter

A Memphis, giorni prima dell’uscita del video, i funzionari della città, i leader civici e Mr. La famiglia di Nichols ha supplicato la comunità di non lasciare che le proteste diventassero distruttive. Sig. Le accuse penali relativamente rapide, elogiate dalla famiglia di Nichols, potrebbero aver contribuito a prevenire i conflitti.

Tuttavia, la rabbia e il dolore sono rimasti, portando alcuni manifestanti a radunarsi venerdì sera e pianificare altre proteste nei prossimi giorni.

Hunter Dempster, un organizzatore di Decarcerate Memphis, un gruppo che spinge per la responsabilità e l’equità nel sistema di giustizia penale, ha detto che lui e altri stanno bloccando il ponte Interstate 55 da Memphis all’Arkansas perché sono “stanchi di promesse vuote”.

“Alla fine della giornata”, disse, “che aiuto abbiamo?”

Molti si sono detti sorpresi nel vedere il video. “Non posso credere che nessuno abbia pensato: ‘Non dobbiamo continuare a picchiare quest’uomo’”, ha detto Nino Brown, un organizzatore del Partito per il socialismo e la liberazione, durante una veglia per Nichols a Chicago.

Altri, tra cui la signora John, un’insegnante di Brooklyn, hanno deciso di non guardarlo, dicendo che l’onere di vedere quel tipo di trauma superava qualsiasi beneficio di guardarlo.

“Non voglio vederlo – non posso”, ha detto. “È così straziante. Abbiamo già visto quel video così tante volte.

Segnalazione contribuito Gesù Jiménez E Jessica Jaclois Da Menfi; Roberto Chiarito Da Chicago; Shawn Hubler Da Sacramento; Sean Keenan Da Atlanta; Douglas Moreno Da Los Angeles; E Blu Bohra, Hurubi Mego E Wesley Parnell Da New York. Mike Ives Ha contribuito anche alla segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *