La Russia emette un mandato di arresto per Lindsay Graham dopo i commenti dell’Ucraina

Mosca – A proposito dei combattimenti in Ucraina, il Sen. Il ministero dell’Interno russo ha emesso un mandato di arresto lunedì dopo che Lindsay Graham, RSC, ha fatto i commenti.

In un video modificato del suo incontro con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky venerdì, rilasciato dall’ufficio di Zelensky, Graham ha affermato che “i russi stanno morendo” e ha descritto gli aiuti militari statunitensi al paese come “i migliori soldi che abbiamo mai speso”.

Sebbene Graham sembrasse commentare diverse parti della conversazione, un breve video dall’ufficio del presidente ucraino li ha messi uno accanto all’altro, suscitando indignazione in Russia.

Il portavoce del presidente russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, ha commentato domenica che “è difficile immaginare una vergogna più grande per il Paese che avere tali senatori”.

La principale agenzia investigativa criminale del paese, il Comitato investigativo, si è mossa per avviare un’indagine penale contro Graham e il Ministero dell’Interno ha emesso un mandato per il suo arresto.

Graham era uno degli oltre 200 membri del Congresso degli Stati Uniti a cui è stato impedito da Mosca di entrare in Russia l’anno scorso.

Graham ha commentato “Mi rende molto felice sapere che il mio impegno in Ucraina ha attirato l’ira del regime di Putin”, ha detto su Twitter.

“Continuerò a difendere la libertà dell’Ucraina fino a quando ogni soldato russo non sarà espulso dal territorio ucraino”, ha twittato. “Indosso un mandato d’arresto emesso dal governo corrotto e immorale di Putin come distintivo d’onore”.

READ  Partite del sabato, punteggi, highlights del Conference Championship: segui le partite del torneo di basket maschile in diretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *