L’instancabile elicottero su Marte della NASA gioca a nascondino con ingegnosità

Per circa una settimana ad aprile, gli scienziati del Jet Propulsion Laboratory della NASA hanno cercato freneticamente segni di vita su Marte.

L’elicottero dalle dimensioni ridotte e sorprendentemente robusto che ha completato il suo 49esimo volo su Marte si è perso da qualche parte nel terreno ondulato del bacino marziano. Ogni giorno l’equipaggio cercava un segnale radio che confermasse che l’aereo era a posto.

Il 2 aprile, l’intelligence è salita a 52 piedi nel cielo marziano – un’altezza record per un drone – per scattare foto complementari del paesaggio marziano.

Dopo l’atterraggio, è scomparso. Mentre gli scienziati tentavano di caricare le istruzioni per il volo successivo, il segnale radio di Ingenuity andò perso.

Dopo una ricerca di sei giorni da parte del rover Perseverance, accompagnato da un elicottero su Marte, gli scienziati hanno finalmente localizzato l’intelligence, una cresta montuosa e sono passati vicino a dove è atterrato l’elicottero.

L’ingegnere della NASA Travis Browne ha descritto l’episodio Blog La scorsa settimana, l’agenzia ha offerto uno sguardo drammatico sull’esplorazione di Marte da parte dell’agenzia e sull’incredibile capacità di recupero dell’elicottero Ingenuity. La robustezza della piccola imbarcazione sorprende la NASA due anni dopo che gli scienziati si aspettavano che si rompesse.

L’elicottero sta volando di nuovo, ha detto al Washington Post il leader del team Ingenuity Teddy Chanedos, e la sua longevità ha incoraggiato il team a includere elicotteri nelle future missioni su Marte, dimostrando quanto sia resistente Ingenuity.

“È assolutamente ridicolo”, ha detto Tzanetos. “È una cosa che capita una volta nella vita.”

L’intelligence ha sfidato le probabilità il giorno in cui è stata sollevata per la prima volta dal suolo marziano. L’aereo da quattro libbre è alto circa 19 pollici ed è poco più di una scatola avionica con quattro gambe di spinner a un’estremità e due pale del rotore e un pannello solare. Ma dopo essere arrivata su Marte nell’aprile 2021, la NASA ha annunciato un “momento dei fratelli Wright”, il primo volo a motore di un veicolo spaziale su un altro pianeta.

READ  Quando sono le qualificazioni NCAA maschili? Ora di inizio, canale e tutto ciò che devi sapere

L’elicottero della NASA vola su Marte, la prima volta che un aereo ha volato su un altro pianeta

Tuttavia, l’ingegnosità non dovrebbe essere la fonte di un concetto da oltre 80 milioni di dollari. È andato su Marte con Perseverance, un rover delle dimensioni di un SUV destinato dalla NASA a studiare il suolo marziano.

Ingenuity, controllata dai segnali radio trasmessi da Perseverance, ha completato la sua missione di cinque voli – una semplice serie per dimostrare che il progetto dell’elicottero avrebbe funzionato nella sottile atmosfera marziana – e nel maggio 2021 il team di Tzanetos ha ricevuto il permesso di continuare a volare.

“A quel punto, siamo in tempo prestato”, ha detto Tzanetos. “Nessuna macchina è progettata per durare più a lungo.”

In qualche modo, lo hanno fatto: mesi e mesi e dozzine di voli. Entro maggio 2022, sembrava che la storia miracolosa dell’intelligenza sarebbe finalmente caduta sotto la Terra (Marte). Inverno impostato, e la NASA temeva che le basse temperature avrebbero causato il malfunzionamento o il congelamento delle batterie a carica solare di Ingenuity durante la notte.

L’elicottero è entrato in uno stato di bassa potenza dopo il suo 28esimo volo alla fine di aprile di quell’anno, e gli scienziati hanno detto a The Post che non erano sicuri se avrebbe mai volato di nuovo.

L’elicottero Marte della NASA volerà cinque volte. 28 volarono.

Incredibilmente, le parti delicate dell’intelligenza resistettero al freddo marziano. Ma la NASA ha affrontato la sfida di rimontare l’elicottero ogni volta che i suoi componenti si bloccavano, ha detto Tzanetos. Utilizzando i dati sulle albe marziane, il team di Ingenuity si è adattato ogni mattina per calcolare quando l’elicottero avrebbe avuto una carica sufficiente per scongelarsi e ripartire.

READ  Sono eccitato (e nervoso) per questa voce su iPhone 15 Pro

Il risultato? È una specie di gioco a nascondino che la NASA ha inviato all’intelligence sugli aerei per utilizzare il suo modello per calcolare quando l’elicottero sarebbe tornato online per ricevere le sue prossime istruzioni. L’ingegnosità e l’astuzia erano sufficienti per far superare alla sua squadra di missione l’inverno marziano.

“Dobbiamo ancora giocare ad alcuni di questi giochi a volte, a seconda di quanto fa freddo o quanto c’è vento durante la notte”, ha detto Tzanetos. “Ma la squadra è molto brava in questo.”

Dopo il volo 49 ad aprile, la NASA è entrata in un intelligente gioco di nascondino mentre l’elicottero Perseverance navigava su un terreno pianeggiante a lungo ritenuto un antico delta del fiume.

Nessun membro del team Preoccupati quando lo fanno Impossibile connettersi all’elicottero per i primi giorni dopo il volo, ha scritto Brown; Il loro processo a volte richiede giorni per essere inventato. Ma mentre passava circa una settimana, le loro paure crebbero. Zanetos si chiese se la fortuna dell’elicottero arrugginito fosse finalmente esaurita.

“Ogni [day] Una benedizione sotto mentite spoglie, disse Tzanetos. “Sei sempre pronto per la fine della missione.”

Alla fine, sei giorni su Marte dopo aver perso il contatto con l’intelligence, il team ha rilevato un “singolo segnale radio solitario”, ha scritto Brown. Il giorno successivo apparve un altro segnale, a conferma che l’ingegno viveva. Il team alla fine ha concluso che una cresta ha impedito ai segnali dell’elicottero di raggiungere il rover.

L’intelligence ha volato di nuovo per la cinquantesima volta il 13 aprile, salendo di circa 59 piedi per battere nuovamente il suo record di altitudine.

READ  Amanda Nunes domina Irene Aldana; Charles Oliveira mette fine alla striscia vincente di Peneil Dariush

Tzanetos ha affermato che il team continuerà a spingere i limiti di Ingenuity. Mentre la Diligence continua la sua missione di raccogliere campioni di suolo marziano, l’Intelligence vaga nei cieli davanti al rover come esploratore, raccogliendo dati preziosi sul Pianeta Rosso e sulle sue stesse prestazioni come prima missione su Marte.

E l’ingegno probabilmente non durerà. Nel 2028, la NASA prevede di inviare Lander su Marte per recuperare campioni diligentemente raccolti. Crea più tardi lancio Beyond Mars – un’altra novità astronomica per l’agenzia – e restituire i campioni sulla Terra per lo studio.

Quella missione è stata ridisegnata sulla scia del successo di Ingenuity, ha detto Tzanetos. La NASA sta ora pianificando di inviare Due elicotteri Un design quasi identico al lander per il recupero dei campioni di Perseverance se il rover si consuma quando il lander arriva nel 2030.

È improbabile che l’intelligence stesse volando a quel punto. Ma per ora, l’intrepido elicottero si rifiuta di morire.

“Due anni fa, se mi chiedessi quale sarebbe il genio, direi: ‘Beh, spero che i nostri figli oi nostri nipoti possano costruirlo'”, ha detto Zanetos. “… eccoci qui, l’ingegno ancora vola, stiamo dando forma alla seconda generazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *