News / Pesca-sub

Pesca sub apnea : il Razzolo, tecnica e consigli.


La pesca al Razzolo è la combianzione di diverse ticniche di pesca subacquea, (pesca all'agguato, pesca all’aspetto e pesca in tana). Le varie metodologie di pesca andranno adattate al tipo di fondale ed alla posizione delle prede avvistate. Se si possiede una buona capacità di improvvisazione e di adattamento la pesca al razzolo può essere mlto redittizia.


La pesca subacquea al razzolo prevede come prima zione un’attenda analisi del fondale per individuare possibili tane, prede o indicazioni simili.
Per esperienza mi sono trovato in immersione nella stessa parete rocciosa dove ho catturato prede in tana (saraghi reali) o orate in caduta. Dove la visibilità lo permette un’analisi del fondale è molto importante in modo da aggirare il pesce o praticare avvicinamenti silenziosi.

In fase di discesa può capitare di avvistare qualche corvina o tordo fuori tana, dei cefali, etc… se non si avvista nessuna preda la nostra attenzione passerà alle probabili tane.

Se durante la discesa si avvista la preda è necessario cambiare tipologia di avvicinamento e preferire un aggiramento o una caduta a foglia morta, che permetterà il tiro al volo. L’avvicinamento in verticale è quello meno redditizio. (Il tiro è più difficile)

[amazon_link asins=’B00D2OWV1C,B01LTHN6EE,B00XRPBD92,B00CL8J2RG,B00DY63ZCM,B00H2RJ9K6′ template=’ProductCarousel’ store=’outdoor4all-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cfae4d0d-e7f1-11e6-90ab-59e203e8758d’]

Per effettuare l’avvicinamento a foglia morta è necessario interrompere la pinneggiata e farsi spingere verso il fondo dalla pressione idrostatica superiore. Nella pesca più profonda generalmente si effettuano planate di perlustrazione prima di effettuare una vera e propria azione di pesca mirata alla cattura.
Durante le planate si perlustra il fondale e si individuano le tane. Nulla è già previsto ! infatti una planata si può trasformare in una cattura inaspettata.

Nel basso fondale no potendo praticare l’avvicinamento a foglia morta si agiscie di impulso effettuando tiri al volo.

La preparazione fisica e la concentrazione nella pesca al razzolo sono fondamentali, dato che i tutti non sono generalmente preparati ma l’azione di pesca risulta più prolungata. Questo comporta una buona preparazione psicofisica.

Le profondità più adatte a questo tipo di pesca variano frai i 10 ed i 15 metri (quote assolutamente non proibitive).





di Team di Naturaestrema.it 28 Maggio 2012