Mentre il mondo è attanagliato da conflitti globali, Putin è pronto a incontrare Xi in Cina


Hong Kong
CNN

Il presidente cinese Xi Jinping dà il benvenuto a Vladimir Putin Cina Giovedì si terrà la seconda visita del presidente russo in meno di un anno: gli scontri sono l’ultimo segno del loro crescente allineamento nel contesto dell’irrigidimento di Gaza e delle linee di faglia globali che stanno seminando il caos. Ucraina.

Putin verrà in Cina tra una settimana Un nuovo mandatoEstendere il suo governo autocratico fino al 2030: un risultato elettorale senza una reale opposizione.

La sua visita avrà luogo il 16 e 17 maggio, secondo i media statali cinesi e Mirrors La visita di stato di Ji a Mosca Un anno fa, ha segnato l’inizio sconvolgente di un nuovo mandato come presidente – Come PutinDopo Riscrivere le regole Per quanto tempo possono servire i leader?

Il loro incontro avviene mesi prima delle elezioni presidenziali americane e mentre Washington deve far fronte alla reazione internazionale per aver sostenuto la guerra di Israele a Gaza. È destinato a fornire una piattaforma affinché i leader possano discutere su come tutto ciò possa demistificare e realizzare il loro ideale condiviso. Un’alternativa al potere americano.

La visita avviene mentre i due leader lavorano in mezzo a quella che gli osservatori dicono essere una convergenza di interessi allentata ma crescente tra le nazioni anti-americane Iran e Corea del Nord. Pyongyang – la cui economia dipende quasi interamente dalla Cina – gode della fiducia dei governi occidentali Aiutare la Russia con materiale bellico. L’America dice la stessa cosa. Teheran lo èÈ sostenuto economicamente da Russia e Cina ed è un potente partner nel conflitto in Medio Oriente.

Putin sarà in visita di stato di due giorni, sostenuto dalla sopravvivenza della sua economia in tempo di guerra. Nuovo grande attacco Con i punti chiave della prima linea in Ucraina. La visita è un’opportunità per Xi, appena tornato da un tour europeo, per dimostrare che la sua lealtà verso Putin non ha intaccato la sua capacità di impegnarsi con l’Occidente.

Ma l’ottica di una lealtà rigorosa nasconde un quadro più impegnativo.

Aumentano le pressioni su Pechino da parte di Washington per il presunto sostegno al settore della difesa russo. In Europa, Xi ha dovuto farlo Vai ai tempi più diesis In Francia – solo Salutato con applausi In Serbia e Ungheria, la Russia, il principale alleato della Cina, è isolata sulla scena mondiale.

Xi ha intensificato i suoi appelli all’Europa e ad altri paesi affinché aiutino il mondo Evitare la “Guerra Fredda”. Suggeriscono di resistere a ciò che Pechino vede come sforzi degli Stati Uniti per contenere la Cina.

READ  PALESTINA ORIENTALE, Ohio: i funzionari del Texas e del Michigan si lamentano dell'acqua e del suolo dei disastri ferroviari non è stato detto che sarebbero stati trasportati nelle loro giurisdizioni.

Ma lo stesso leader – incluso il fatto di aver ospitato Putin questa settimana – potrebbe essere visto tendere i legami per sottolineare una crescente spaccatura globale che potrebbe approfondire le spaccature con l’Occidente, di cui la Cina ha bisogno in tecnologia e investimenti, dicono gli esperti.

“Viviamo in un mondo molto pericoloso, dove i poteri autoritari sono sempre più allineati. La Russia riceve sostegno per la sua guerra di aggressione da Cina, Iran e Corea del Nord”, ha avvertito il mese scorso il capo della NATO Jens Stoltenberg.

“Ci ricorda che la sicurezza non è regionale, la sicurezza è globale. Dobbiamo lavorare con i nostri partner in tutto il mondo che la pensano allo stesso modo per proteggere e preservare la sicurezza transatlantica.

Sergej Kuniev/AP

Il presidente cinese Xi Jinping, a destra, e il presidente russo Vladimir Putin posano per una foto prima dei colloqui a margine del Belt and Road Forum, mercoledì 18 ottobre 2023, a Pechino, Cina.

“Grande Strategia”

Attendo con ansia l’incontro di Xi con Putin questa settimana Le minacce provenienti dall’Occidente sono azioni più serie contro il suo Paese se continua a inviare determinate merci in Russia. Lo dice il governo americano Esportazione a duplice uso La Russia sta contribuendo a costruire il proprio settore della difesa.

“Le pressioni sono probabilmente maggiori rispetto agli ultimi due anni”, ha affermato Li Mingjiang, professore associato di relazioni internazionali presso la Nanyang Technological University di Singapore. Nuovi ostacoli All’inizio di questo mese ha preso di mira le aziende cinesi degli Stati Uniti – e potenzialmente altre, inclusa l’UE.

La Cina ha affermato che sta monitorando da vicino le esportazioni di beni a duplice uso e che il suo commercio con la Russia non va oltre i normali scambi bilaterali. Il commercio bilaterale tra i due paesi a La cifra record di 240 miliardi di dollari L’anno scorso.

Anche gli osservatori vicini al processo decisionale opaco di Xi sono divisi sulla possibilità che il leader cinese utilizzerà il suo tempo con Putin questa settimana per sostenere una rapida risoluzione del conflitto.

Ma i dati commerciali ufficiali della Cina di marzo e aprile hanno mostrato un calo delle esportazioni verso la Russia rispetto agli stessi periodi dell’anno precedente, indicando che Pechino potrebbe adottare misure per proteggersi dalle sanzioni occidentali che colpiscono in profondità i suoi settori commerciali e finanziari.

Tuttavia, è improbabile che qualsiasi riallineamento approfondisca la cooperazione in varie aree tra i due paesi, che svolgono regolarmente esercitazioni militari e scambi diplomatici. Gli analisti dicono che è improbabile che Pechino cambi i suoi profitti quando si tratta della guerra con la Russia.

“La Russia è fondamentale per la grande strategia della Cina”, afferma Manoj Kevalramani, che dirige gli studi sull’Indo-Pacifico presso il Centro di ricerca istituzionale Takshashila a Bangalore. Anche se Pechino non vuole l’espansione, ha detto, “la Russia ha un profondo interesse ad assicurarsi di non perdere la guerra”.

Stringer/AFP/Getty Images

Ragazzi guardano il fumo che si alza durante gli attacchi aerei israeliani a est di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, il 13 maggio 2024.

IL Guerra a Gaza – che dovrebbe rappresentare un punto critico nelle discussioni tra Xi e Putin – ha aperto la porta a obiettivi condivisi per i due paesi, dicono gli analisti.

Come ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo Wang Yi a Pechino il mese scorso, questi obiettivi includono la creazione di un “ordine mondiale multilaterale giusto” libero dalle pratiche “egemoniche e neocoloniali” degli Stati Uniti. oltre a lavorare insieme per “integrare i Paesi del Sud del mondo”.

Per quanto riguarda Gaza, le due potenze si sono rifiutate di condannare Hamas per l’attacco terroristico del 7 ottobre contro Israele. Anche Israele è stato criticato E questo America – in particolare in concomitanza con la crescente reazione globale nel Sud del mondo contro la guerra di Israele. Più di 35.000 persone sono morte durante la guerra a Gaza e, secondo il ministero della Sanità locale, ogni settimana si aggrava una crisi umanitaria di massa.

La Cina ha una forte influenza nella regione, mentre la Russia ha una presenza marginale, ma “si vedono a vicenda come moltiplicatori di forza”, ha detto Kevalramani a Bangalore, sottolineando la sovrapposizione nella loro risposta al conflitto.

Il conflitto ha influenzato anche il modo in cui Cina e Russia vedono le loro relazioni con i paesi del paese, ha affermato. Ciò include l’Iran, che l’anno scorso ha aderito ai BRICS e all’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, due blocchi internazionali fondati da Pechino e Mosca.

“Vedono l’Iran come parte del nuovo ordine (che stanno lavorando per costruire), mentre vedono Israele come un rappresentante degli Stati Uniti… e questo è diventato molto acuto dal 7 ottobre”, ha detto.

‘Solo e tranquillo’

Ma mentre Xi continua a rafforzare il suo rapporto con Putin e la Russia in un mondo sempre più diviso, ciò solleva interrogativi – anche negli ambienti politici cinesi e nella sfera pubblica – su dove stia guidando la seconda economia più grande del mondo.

A differenza della Russia o dell’Iran isolati a livello internazionale, la Cina è vista in Occidente come un attore importante e un potenziale partner in questioni globali come il cambiamento climatico. Registro dei diritti umani E Aggressione nel Mar Cinese Meridionale e intorno a Taiwan.

“I cinesi come me si vergognano di avere Vladimir Putin perché il suo paese viola la Carta delle Nazioni Unite… (ed è visto da) 141 paesi come un aggressore”, ha detto lo studioso internazionale con sede a Shanghai Shen Dingley. La Cina “vuole usare la Russia” per i propri fini, ma la Russia la sta indebolendo, ha detto.

Dubbi e preoccupazioni popolari sulla Russia sono emersi in Cina all’inizio di questo mese, quando è stato creato un account sul sito di social media cinese Weibo a nome del pensatore ultranazionalista russo Alexander Dugin.

Gli utenti dei social media si sono riversati sulla pagina non verificata, dove alcune voci invocavano la vittoria dell’Ucraina, mentre altre sottolineavano l’attrito storico tra i due paesi, con un commento di un utente che chiedeva a Mosca di restituire le terre nell’Estremo Oriente russo che hanno ricevuto centinaia di Mi piace. L’impero russo nel XIX secolo.

La CNN non è riuscita a confermare se l’account, che ha più di 100.000 follower, sia reale.

Alcuni osservatori sostengono che anche gli stretti legami tra Xi e Putin vengono compromessi – o almeno in misura minore – di fronte alle tensioni condivise con l’Occidente – tensioni ai confini che sono state formalmente risolte solo all’inizio degli anni 2000 – e al riallineamento della Cina durante la Guerra Fredda con l’Occidente. Stati Uniti. Fiducia nei loro ranghi governativi più ampi.

Tutto ciò rappresenta un punto focale in vista delle imminenti elezioni americane, che potrebbero avere un impatto notevole sul futuro della guerra in Ucraina e sull’impegno degli Stati Uniti con la Cina, con la rielezione dell’ex presidente Donald Trump. Forse giocando a vantaggio della Russia.

“Sappiamo che, nonostante le pressioni degli Stati Uniti e le rivalità geopolitiche sulla Cina negli ultimi anni, alcuni analisti politici cinesi sosterranno tranquillamente e in privato di aver evitato di sviluppare le relazioni con la Russia al livello che è così vicino oggi”, ha detto Li a Singapore.

Ma nella Cina di Xi c’è poco spazio per queste domande.

Invece, il vertice di questa settimana è pronto a sottolineare la forza della partnership – e un’opportunità per i due di verificare un’ambizione che Xi aveva espresso a Putin durante la sua visita di stato a Mosca un anno fa.

Eccolo dichiarato Stanno accadendo “cambiamenti che non si verificavano da 100 anni”. “Insieme dobbiamo portare avanti questi cambiamenti”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *