News

MTB 2020 : Randonnée della Valdera in mountain-bike


Randonnée della Valdera MTB 2020 : Quest'anno saranno proposti cinque percorsi, che attraverso strade bianche e sentieri accompagneranno i partecipanti a scoprire le bellezze paesaggistiche della Valdera.


Grande entusiasmo in vista della nona edizione della Randonnée della Valdera in mountain-bike, manifestazione sportiva che si terrà domenica 17 maggio. L’obiettivo è raggiungere e superare i 1500 iscritti – l’anno scorso furono 750 -, come sottolineato ieri durante la presentazione ufficiale a Palazzo Stefanelli. Assieme agli organizzatori dell’evento erano presenti il sindaco Matteo Franconi, i consiglieri delegati Emilio Montagnani e Alice Paletta e il consigliere regionale Andrea Pieroni.

Quest’anno saranno proposti cinque percorsi, che attraverso strade bianche e sentieri accompagneranno i partecipanti a scoprire le bellezze paesaggistiche della Valdera. Rispetto al 2019 cambia il percorso più lungo: 120 Km anziché 130 e 2250 metri di dislivello da affrontare, con arrivo nei pressi di Volterra. “In pratica si ricalca il percorso del 2018 – hanno spiegato gli organizzatori – risalendo i territori attraversati dal fiume Era“.

Partendo da Pontedera si attraversano luoghi affascinanti come la Badia di Morrona, il Teatro del Silenzio di Lajatico, la rocca di Castelfalfi (FI), i calanchi di Toiano ed antichi borghi come Peccioli, Terricciola, Chianni e Palaia con la sua Pieve Romanica e, novità di questa edizione, come detto, Volterra.

In aggiunta ci sarà un percorso lunghissimo, di 170 Km, ma con dislivello più accessibile. Gli altri tre percorsi sono quelli soliti: di 80 Km (medio), 55 Km (corto) e cicloturistico (40 Km), tutti corredati da punti ristoro, che assieme al paesaggio costituiscono un’altra grande attrattiva di questa manifestazione.

La Ranodonnée Mtb della Valdera, lo ricordiamo, è nata da un’idea della Grsc Galimberti Pontedera ed è realizzata in collaborazione con Audax Randonneur Italia (Ari), Pol. La Perla Razzi & Mozzi e La Borra Bike.

Oltre a una grande festa di sport, organizzatori e amministratori si aspettano importanti ricadute per il settore turismo: nel 2019, è stato sottolineato, un biker su cinque ha soggiornato in Valdera. E l’impegno per promuovere la manifestazione, anche attraverso i vari canali social, è massimo.





di Team di Naturaestrema.it 9 Febbraio 2020