Programmatori con intelligenza artificiale che tutti possono creare: CEO di Nvidia

  • “Tutti possono essere programmatori”, afferma Jensen Huang, amministratore delegato di Nvidia, aggiungendo che l’intelligenza artificiale comprenderà molti tipi di input, incluso il parlato.
  • L’intelligenza artificiale non solo creerà nuove applicazioni, ma migliorerà anche quelle esistenti.

Taipei, Taiwan – 29/05/2023: Jensen Huang, Presidente e CEO di NVIDIA, parla durante una presentazione mentre Grace Hopper detiene il Superchip al COMPUTEX. COMPUTEX 2023 si svolge dal 30 maggio al 2 giugno 2023 e 1.000 espositori provenienti da 26 paesi diversi si riuniscono con 3000 stand per mostrare i loro ultimi prodotti e firmare ordini con acquirenti stranieri. (Photo by Walid Beracek/Sofa Images/Lightrocket via Getty Images)

Immagini del divano | Razzo leggero | Belle foto

Fresco del rapporto sugli utili stellari di Nvidia e del successivo rally del mercato azionario, il suo CEO Jensen Huang ha predetto che il mondo sta entrando in una “nuova era dell’informatica”.

Chiunque può diventare un programmatore parlando con un computer, dice, e le funzioni desiderate emergeranno.

I programmatori non hanno più bisogno di scrivere righe di codice che mostrino solo il temuto “fallimento della compilazione” a causa di un punto e virgola mancante.

Come si fa? Attraverso l’intelligenza artificiale generativa, ha detto Huang durante il suo discorso programmatico al forum Computex di Taiwan lunedì.

Nel suo primo discorso pubblico dopo la pandemia, Huang ha presentato il DGX GH200, una nuova piattaforma di supercomputer AI volta a costruire modelli di AI generativa.

L’IA generativa è un tipo di tecnologia di intelligenza artificiale in grado di generare diversi tipi di contenuto, inclusi testo, immagini, audio e dati sintetici.

Leggi di più su tecnologia e criptovalute da CNBC Pro

“A questo computer non importa come lo programmi, cercherà di capire cosa stai dicendo perché ha questa capacità di campionamento del linguaggio incredibilmente ampia. Quindi la barriera di programmazione è incredibilmente bassa”, ha sottolineato Huang.

READ  L'inflazione nella zona euro è diminuita a marzo, ma il percorso della BCE rimane poco chiaro

“Abbiamo chiuso la divisione digitale. Tutti sono programmatori. Ora devi dire qualcosa al computer.”

L’intelligenza artificiale generativa è “la piattaforma informatica più importante della nostra generazione”, afferma Nvidia, poiché individui e organizzazioni si muovono per creare nuove applicazioni e migliorare l’intelligenza artificiale nel processo.

Con ogni era dell’informatica, puoi fare cose diverse che prima non erano possibili.

Jensen Huang

CEO, Nvidia

I professionisti creativi possono creare immagini con un semplice prompt di testo, mentre i programmatori possono accelerare lo sviluppo delle applicazioni e gli sforzi di debug, ha affermato la società. Anche gli architetti possono creare modelli 3D da planimetrie 2D.

“Con ogni era dell’informatica, puoi fare cose diverse che prima non erano possibili”, ha detto Huang, “e l’intelligenza artificiale si qualifica decisamente”.

Ha spiegato che questa era dell’informatica è “speciale in molti modi”.

L’intelligenza artificiale generativa può comprendere informazioni diverse dal semplice testo e numeri, ha affermato il CEO. Ha aggiunto che “la multimodalità ora può essere compresa, motivo per cui questa rivoluzione informatica sta interessando ogni settore”.

A differenza dei modelli tradizionali di sviluppo di applicazioni per computer che richiedono nuove applicazioni e nuovo hardware per accogliere progressi come l’IA, l’IA generativa non solo avrà un impatto sulle nuove applicazioni, ma migliorerà quelle vecchie, ha affermato Huang.

“Ogni applicazione che l’IA ha sarà migliore… Le vecchie applicazioni possono avere successo. E nuove applicazioni arriveranno. Il tasso di miglioramento è perché è facile da usare, ed è per questo che sta crescendo così velocemente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *