Putin ordina di inasprire il confine con l’Ucraina dopo gli attacchi dei droni alla Russia | Notizie sulla guerra Russia-Ucraina

Secondo il governatore regionale, martedì un drone si è schiantato a 100 km da Mosca.

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato alle autorità di rafforzare i controlli al confine con l’Ucraina, dopo un’invasione su vasta scala del suo vicino, che i funzionari russi hanno accusato Kiev di rappresentare una nuova sfida per Mosca.

Un drone si è schiantato martedì a circa 100 km (60 miglia) a sud-est di Mosca in un complesso che minacciava la sicurezza russa.

Sebbene Putin non abbia menzionato alcun attacco specifico in un discorso nella capitale russa, ha intensificato i controlli alle frontiere e le autorità hanno chiuso lo spazio aereo di San Pietroburgo poche ore dopo che gli attacchi dei droni hanno preso di mira parti della Russia meridionale e occidentale. C’era un drone.

Martedì, diverse stazioni televisive russe hanno avvertito dell’attacco missilistico, che i funzionari hanno accusato di hacking.

(Al Jazeera)

Gli attacchi dei droni non hanno causato vittime, ma la guerra in Ucraina ha scatenato una frenesia per la sicurezza poiché la guerra segna il suo primo anniversario la scorsa settimana.

I funzionari ucraini non hanno rivendicato immediatamente la responsabilità degli attacchi, ma allo stesso modo hanno evitato di ammettere direttamente la responsabilità di precedenti attacchi e sabotaggi, mentre Kiev ha affermato il proprio diritto a colpire qualsiasi obiettivo in Russia dopo che Mosca ha lanciato un’invasione su vasta scala dell’Ucraina.

Nessun danno da droni

Secondo i funzionari russi locali, lunedì notte e martedì mattina i droni hanno colpito aree lungo il confine con l’Ucraina e all’interno della Russia.

Il drone si è schiantato vicino al villaggio di Kubastovo, a circa 100 km (60 miglia) a sud-est di Mosca, ha dichiarato Andrei Vorobyov, governatore della regione che circonda la capitale russa.

READ  Aggiornamenti live sulla guerra Russia-Ucraina: il bombardamento russo uccide 2 persone a Kherson

Il drone non ha causato danni, ha detto Vorobyov. Non ha descritto il drone come ucraino, ma ha affermato che potrebbe aver preso di mira “un oggetto infrastrutturale civile”.

Le immagini del drone hanno mostrato che si trattava di una variante di fabbricazione ucraina. Si dice che abbia una portata di 800 km (quasi 500 miglia), ma non è in grado di trasportare grandi quantità di esplosivo.

Le forze russe hanno abbattuto un drone ucraino all’inizio di martedì nella regione sud-occidentale di Bryansk, ha dichiarato il governatore Alexander Bogomas in un post di Telegram. Ha detto che non ci sono state vittime nell’incidente, lontano dai confini di Ucraina e Bielorussia.

Tre droni hanno preso di mira anche la regione russa di Belgorod, al confine con l’Ucraina, lunedì notte, hanno detto funzionari locali. Si trova a 80 km (50 miglia) a nord della città ucraina di Kharkiv. Il governatore Vyacheslav Klatkov ha affermato che i droni hanno causato danni minori a edifici e automobili, ma nessuna vittima.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che l’Ucraina ha utilizzato i droni per attaccare le strutture nella regione meridionale di Krasnodar e nella vicina Adygea. Ha detto che i droni sono stati abbattuti da mezzi di guerra elettronica, con uno che si è schiantato contro un campo e un altro che ha deviato dalla sua traiettoria di volo designata e ha perso l’infrastruttura che avrebbe dovuto colpire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *