Tre accusati nel 2018 dell’omicidio del rapper XXXTentacion

Quasi cinque anni dopo che la stella nascente del rap XXXTentacion è stata colpita e uccisa in pieno giorno quando la sua carriera polarizzante è esplosa durante una rapina nel 2018, lunedì una giuria in Florida ha concluso più di una settimana di deliberazioni quando ha trovato tre uomini. Condannato per omicidio di primo grado nel caso.

Michael Boatwright, 28 anni, e Trayvon Newsom, 24 anni, erano gli uomini armati in un pomeriggio di giugno, hanno detto i pubblici ministeri, quando Boatwright ha aperto il fuoco in una rissa per denaro. Si dice che un terzo uomo da accusare, Detrick Williams, 26 anni, sia l’autista e la mente della rapina.

Tutti e tre rischiano l’ergastolo obbligatorio; I pubblici ministeri non hanno chiesto la pena di morte nel caso, che è stato ascoltato presso il tribunale della contea di Broward a Fort Lauderdale, in Florida.

Il video di sorveglianza riprodotto in tribunale mostra la BMW del rapper che cercava di lasciare un negozio di sport motoristici a Deerfield Beach, in Florida, è stata bloccata da un SUV, provocando uno scontro con due aggressori mascherati che sono fuggiti con $ 50.000 in contanti.

Il processo si è basato in gran parte sull’interpretazione della giuria della testimonianza di Robert Allen, un quarto uomo che l’anno scorso si è dichiarato colpevole di omicidio di secondo grado. I pubblici ministeri della contea di Broward si sono affidati al video di sorveglianza del negozio che sembrava mostrare due persone all’interno, XXXTentacion (nato Jahseh Onfroy), e dati del cellulare e Bluetooth che collegavano gli uomini alla posizione e al SUV.

READ  Come guardare la tua squadra NFL nel 2023? La guida completa ai programmi in streaming, via cavo e TV

La testimonianza includeva video che secondo i pubblici ministeri mostravano gli imputati che ballavano e posavano con i soldi ore dopo gli omicidi.

Durante più di 27 ore di deliberazioni in otto giorni, ai giurati è stato chiesto di esaminare più di 1.000 messaggi di testo, oltre a foto e video acquisiti da due dei cellulari degli imputati, inclusa l’immagine di un servizio giornalistico sulla sparatoria.

Gli avvocati difensori di Boatwright, Newsom e Williams, che sono stati processati insieme, hanno sostenuto che le prove del DNA non sono riuscite a collegarli alla sparatoria. (Alla giuria è stato chiesto di decidere separatamente la colpevolezza o l’innocenza di ogni uomo e poteva condannare solo uno o due degli accusati.)

La difesa ha vagamente indicato altre teorie sulla colpa, inclusa una rissa dietro le quinte che ha cercato di includere informazioni sulla carne bovina online di XXXTentacion con la megastar Drake, che ha combattuto con successo per evitare il licenziamento nel caso. Hanno anche detto che Allen, che aveva precedenti penali, era un testimone inaffidabile.

“I testimoni non hanno angeli nei piani dell’inferno”, ha detto Pascal Achille, procuratore capo, disse nella sua confutazione Dopo aver concluso gli argomenti.

I quattro stavano pianificando una rapina quel giorno quando sono entrati in XXXTentacion in un negozio di motociclette dove speravano di acquistare una maschera, hanno sostenuto i pubblici ministeri. Dopo aver accertato l’identità del musicista all’interno, gli uomini lo hanno atteso nel parcheggio e si sono fermati davanti alla sua auto, permettendo agli uomini armati di aggredire i due uomini, che si coprivano il volto. Un passeggero che viaggiava con XXXTentacion è fuggito e una lite per la borsa Louis Vuitton del rapper, che conteneva $ 50.000, si è conclusa quando Botwright ha sparato al rapper, hanno detto i pubblici ministeri.

READ  Azioni, Notizie, Dati e Guadagni

XXXTentacion, 20 anni, cantante, cantautore e rapper che ha mescolato i generi ed è approdato per la prima volta sulla piattaforma di streaming SoundCloud, era in cima alle montagne russe della fama virale quando è stato ucciso.

Nei 18 mesi precedenti le riprese, è passato da adolescente poco conosciuto e travagliato che faceva musica nella sua camera da letto alla vetta delle classifiche di Billboard con il suo singolo anarchico “Look at Me!” e un album successivo, “?”, che ha raggiunto il picco al n. Introdotto in 1

Allo stesso tempo, era in attesa di giudizio con l’accusa di percosse, falsa detenzione e manomissione di testimoni a seguito della violenta aggressione di un’ex fidanzata.

“Se morirò o se mai farò un sacrificio, voglio assicurarmi che la mia vita renda felici almeno cinque milioni di bambini, o indipendentemente dalla negatività che circonda il mio nome, trovino delle risposte o soluzioni nella mia vita, indipendentemente dalle cose brutte che la gente mi dice”, ha detto il rapper in un video pubblicato sui social prima della sua morte.

Dal suo omicidio, XXXTentacion – la cui sorprendente visione è stata sancita dall’iconografia dell’hip-hop moderno – è stato il soggetto del documentario “Look at Me” ed è apparso postumo negli album di Kanye West e Lil Wayne. Musica pubblicata a suo nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *