Outdoor

Allenarsi a Casa con elettrostimolazione integrata



In tempo di emergenza come quella che stiamo vivendo, l’allenamento a casa è diventato scelta obbligata. In aiuto a chi vuol conservare un buono stato di forma c’è Compex: i suoi elettrostimolatori sono particolarmente utili in questi giorni di blocco forzato in vista del ritorno alla pratica della nostra disciplina preferita.
Leonardo de Florio, Compex Coach: «Normalmente Compex è un integrazione dell’allenamento, permettendoci di lavorare in modo mirato sui punti critici. In questo periodo diventa invece un grande alleato per rimanere in forma, potendolo usare in tutte le sue potenzialità».
Per chi vuole avvicinarsi alla elettrostimolazione, è possibile acquistare i dispositivi Compex on-line, alcuni persino in promozione, con consegna a casa.

Stimolare i muscoli e mantenere la circolazione attiva è fondamentale per il nostro sistema immunitario e per il benessere fisico e mentale: in particolare, FIT1.0 permette di tonificare o sviluppare la muscolatura, con programmi pensati per braccia, petto, addome, glutei e cosce, sia per lui che per lei. E al termine dell’allenamento tra divano e scale di casa, sarà possibile utilizzare il programma ‘massaggio rilassante’ nonché la funzione ‘TENS antidolore’.

E su come utilizzare e integrare il FIT1.0 nel programma di allenamento, è proprio Leonardo de Florio a regalare un paio di consigli per il benessere quotidiano.

Partiamo dalla tonificazione cosce, essenziale per mantenere il tono muscolare e una buona qualità della pelle, senza ritenzione idrica e ben soda: «Iniziamo con poche contrazioni, massimo 10, aumentando il numero ad ogni sessione cercando di potenziare sempre più l’intensità utilizzata» commenta Leonardo. Qui è importante, stando seduti, resistere alla contrazione Compex cercando di non stendere il ginocchio. Inoltre, si può utilizzare Compex su ogni muscolo della coscia: quadricipiti, adduttori, abduttori, ischiocrurali.

Salendo si passa agli addominali, lavoro sul giro vita ideale per prepararsi alla prova costume: «Si inizia sempre con poche contrazioni e in pochi minuti si avrà allenato a dovere tutta la zona addominale – spiega il coach di Compex – è sufficiente posizionare gli elettrodi come nella foto a fianco ed effettuare un crunch isometrico (schiena sollevata dal pavimento) ogni volta che comincia la fase di contrazione». Ovviamente, nella fase di recupero, si deve rilassare il corpo con la schiena a terra.

 





di Team di Naturaestrema.it 16 Aprile 2020