Wall Street finisce in verde mentre l’inflazione si raffredda, le banche tremano

  • Febbraio CBI in linea con le aspettative
  • Le banche regionali sono in ripresa
  • Meta aumenta negli schemi di ridondanza più elevati
  • Indici: Dow 1,06%, S&P 1,68%, Nasdaq 2,14%

NEW YORK, 14 marzo (Reuters) – I mercati azionari statunitensi sono rimbalzati martedì. I dati sull’inflazione e il nervosismo del contagio nel settore bancario hanno raffreddato le aspettative sull’entità di un aumento dei tassi alla riunione politica della Federal Reserve della prossima settimana.

Tutti e tre i principali indici azionari statunitensi sono aumentati bruscamente, con l’S&P 500 e il Dow in rialzo di oltre l’1% e il Nasdaq ad alto contenuto tecnologico in rialzo di oltre il 2%, dopo diverse sessioni di turbolenze di avversione al rischio alimentate dalle ricadute dell’epidemia. Banca della Silicon Valley e banca della firma.

I titoli finanziari hanno recuperato alcune perdite mentre l’indice S&P 500 Banks (.SPXBK) è rimbalzato dal suo selloff di un giorno più ripido da giugno 2020.

L’indice KBW Regional Bank (.KRX) è salito del 2,1%.

I timori di contagio delle banche sono stati dissipati martedì quando il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e altri politici globali hanno promesso di contenere la crisi.

“Il mercato ha avuto la possibilità di digerire alcune delle notizie negli ultimi due giorni”, ha affermato Matthew Keator, managing partner del Keator Group, una società di gestione patrimoniale a Lenox, Massachusetts. “(Gli investitori) vedono uno sforzo coordinato con varie agenzie governative e, in retrospettiva, le cose sembrano un po’ limitate”.

Ultimi aggiornamenti

Guarda altre 2 storie

Lo ha mostrato un rapporto CBI del dipartimento del lavoro Prezzi al consumo raffreddati A febbraio, i dati principali e le misure principali hanno registrato cali annuali graditi, ampiamente in linea con le aspettative del mercato.

READ  La Corte Suprema prende di mira l'eredità del presidente Biden | notizia

Tuttavia, l’inflazione ha ancora molta strada da fare prima di avvicinarsi all’obiettivo medio annuo della banca centrale del 2%.

infiammazione

Ma i segnali di debolezza economica, combinati con i timori bancari regionali, hanno aumentato le probabilità che la Federal Reserve implementerà un modesto aumento di 25 punti base del suo tasso di interesse di riferimento al termine della riunione politica di due giorni del 22 marzo.

I mercati finanziari ora hanno una probabilità del 74,5% che la banca centrale alzerà il tasso obiettivo sui fondi Fed di ulteriori 25 punti base alla fine della sua riunione di politica monetaria di due giorni alla fine di questo mese, con una minoranza crescente – 25,5% – che lo vede. Secondo lo strumento FedWatch di CME, non è probabile alcun aumento dei tassi.

“Come parte della stabilizzazione di oggi, tutti sentono che la Fed potrebbe ritirarsi da alcune delle aspettative da falco che hanno seguito i commenti del presidente Powell la scorsa settimana”, ha aggiunto Keiter.

“Se i federali non stanno attenti, potrebbero creare alcuni shock inaspettati al sistema”, ha detto.

Le onde d’urto seguite alla chiusura di Silicon Valley Bank e Signature Bank, che hanno spinto Biden a contenere la crisi e garantire la sicurezza del sistema bancario statunitense, hanno continuato a riverberarsi in tutto il settore.

L’indice bancario S&P 500 (.SPXBK) ha recuperato terreno, salendo del 2,6% dopo il calo di lunedì, il più grande calo di un giorno da giugno 2020.

READ  Notizie in diretta: Yellen posticipa la "data di scadenza" del tetto del debito degli Stati Uniti al 5 giugno

Il Dow Jones Industrial Average (.DJI) ha guadagnato 336,26 punti, o l’1,06%, a 32.155,4, l’S&P 500 (.SPX) ha guadagnato 64,8 punti, o l’1,68%, a 3.920,56 e il Nasdaq (.I3X Composite) ha guadagnato 1 punto, o 1,68%, a 3.920,56. 2,14%, 11.428,15.

Tutti gli 11 principali settori dell’S&P 500 hanno chiuso la giornata di negoziazione in rialzo, con i servizi di comunicazione (.SPLRCL) che hanno registrato il maggior guadagno percentuale.

Le azioni di First Republic Bank (FRC.N) e Western Alliance Bancorp (WAL.N) sono aumentate rispettivamente del 27,0% e del 14,4%, annullando le perdite della sessione precedente.

Meta Platforms Inc ( META.O ) ha annunciato 10.000 tagli di posti di lavoro nel suo secondo round di licenziamenti. Le sue azioni sono aumentate del 7,3%.

Le app rivali Uber Technologies Inc ( UBER.N ) e LYFT.O ) sono aumentate rispettivamente del 5,0% e dello 0,6%, dopo che un tribunale dello stato della California ha rinnovato una misura elettorale che consente alle aziende di trattare i conducenti come appaltatori indipendenti. lavoratori.

United Airlines Holdings Inc (UAL.O) è scesa del 5,4% dopo che il vettore commerciale ha previsto inaspettatamente una perdita nel trimestre in corso.

AMC Entertainment Holdings (AMC.N) è scesa del 15,0% tra più interruzioni di trading dopo che i suoi azionisti hanno votato a favore della conversione di azioni privilegiate in azioni ordinarie.

Le emissioni in avanzamento superano le emissioni in calo sul NYSE con un rapporto di 2,60 a 1; Sul Nasdaq il rapporto era di 1,83 a 1 a favore dei promotori.

S&P 500 raggiunge 3 nuovi massimi da 52 settimane e 15 nuovi minimi; Il Nasdaq Composite ha registrato 23 nuovi massimi e 195 nuovi minimi.

C’erano 13,84 miliardi di azioni sulle borse statunitensi, rispetto a una media di 11,64 miliardi negli ultimi 20 giorni di negoziazione.

READ  Pence dovrebbe testimoniare davanti a un gran giurì il 6 gennaio, il giudice decide

(Questa storia è stata ristampata per correggere la confusione nel paragrafo 20)

Segnalazione di Stephen Culp a New York Segnalazione aggiuntiva di Shubham Patra e Amrutha Khandekar a Bengaluru Montaggio di Anil de Silva e Matthew Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *