La crescita dell’occupazione negli Stati Uniti rallenta; I guadagni salariali saranno forti

  • I libri paga non agricoli sono aumentati di 209.000 unità a giugno
  • Il tasso di disoccupazione scende al 3,6% dal 3,7% di maggio
  • La retribuzione oraria aumenterà dello 0,4%; Un aumento del 4,4% annuo
  • La settimana lavorativa media passa da 34,3 ore a 34,4 ore

WASHINGTON, 7 luglio (Reuters) – L’economia statunitense ha aggiunto il minor numero di posti di lavoro in 2 anni e mezzo a giugno, ma la continua forte crescita dei salari ha indicato condizioni del mercato del lavoro ancora più tese, assicurando che la Federal Reserve abbia alzato nuovamente i tassi di interesse. Dopo questo mese.

Venerdì, un rapporto sull’occupazione attentamente monitorato dal dipartimento del lavoro ha mostrato che sono stati creati 110.000 posti di lavoro in meno in aprile e maggio, indicando che i maggiori costi di indebitamento continuano a pesare sulle imprese. Il mese scorso c’è stato un aumento del numero di persone che lavorano part-time per motivi economici, in parte a causa di un rallentamento delle condizioni di lavoro o di lavoro che ne hanno ridotto l’orario.

Tuttavia, il ritmo della crescita dell’occupazione rimane forte rispetto alle norme storiche ed è un’ulteriore prova che l’economia è lontana da una grave recessione.

“Il mercato del lavoro sembra raffreddarsi, ma non abbastanza velocemente da impedire alla Fed di frenare il 26 luglio”, ha affermato Sal Quattieri, economista senior presso BMO Capital Markets a Toronto.

I libri paga non agricoli sono aumentati di 209.000 posti di lavoro il mese scorso, il più piccolo aumento da dicembre 2020, ha mostrato il sondaggio delle aziende. Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto un aumento dei salari di 225.000. L’economia ha bisogno di creare 70.000-100.000 posti di lavoro al mese per tenere il passo con la crescita della popolazione in età lavorativa.

READ  Netanyahu ha annunciato un ritardo nei piani per rivedere la magistratura israeliana tra massicce proteste

Mentre industrie ben pagate come la tecnologia e la finanza stanno eliminando i lavoratori, settori come il tempo libero e l’ospitalità, il governo locale e l’istruzione stanno vivendo rapidi pensionamenti, perdendo dipendenti durante la pandemia di Covid-19.

L’occupazione nel governo è aumentata di 60.000 unità, sostenuta da un aumento di 59.000 unità nelle retribuzioni statali e locali. L’occupazione nel governo è di 161.000 al di sotto dei livelli pre-pandemia. I libri paga dell’assistenza sanitaria sono aumentati di 41.000 posti di lavoro, riflettendo le assunzioni negli ospedali, nelle strutture di assistenza infermieristica e residenziale e nei servizi sanitari domiciliari.

L’occupazione nell’edilizia è aumentata di 23.000 unità. Il mercato immobiliare mostra segnali di ripresa dopo essere stato colpito dall’aumento dei tassi sui mutui. La Fed ha alzato il suo tasso ufficiale di 500 punti base da marzo 2022, la sua campagna di inasprimento della politica monetaria più veloce in oltre 40 anni.

C’è stato anche un aumento dell’occupazione nell’industria e nei servizi alle imprese. I salari per pensionamento e ospitalità sono aumentati di 21.000. L’occupazione nel settore è di 369.000 al di sotto dei livelli pre-pandemia.

Grafica Reuters Grafica Reuters

La retribuzione oraria media è aumentata dello 0,4% il mese scorso. Nei 12 mesi fino a giugno, i salari sono aumentati del 4,4%, eguagliando l’anticipo di maggio.

La crescita annuale dei salari è troppo alta per essere coerente con l’obiettivo di inflazione del 2% della banca centrale.

I mercati azionari statunitensi hanno iniziato con un calo. Il dollaro è sceso contro un paniere di valute mentre i rendimenti del Tesoro USA sono aumentati.

L’indagine sulle famiglie, da cui è stato ottenuto il tasso di disoccupazione, ha mostrato forti guadagni occupazionali. Questo è più dell’aumento del numero di persone che entrano nella forza lavoro. Di conseguenza, il tasso di disoccupazione è sceso al 3,6% a giugno dal minimo di sette mesi del 3,7% di maggio.

READ  Putin afferma che Xi visiterà la Russia, i legami raggiungeranno "nuove frontiere"

Ma il numero di persone che lavorano part-time per motivi economici è aumentato di 452.000 a 4,2 milioni, riflettendo in parte un aumento di coloro che hanno tagliato l’orario a causa della lentezza del lavoro o delle condizioni di lavoro.

Relazione di Lucia Muticani; Montaggio di Daniel Wallis, Chisu Nomiyama e Andrea Ricci

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *