83,3 milioni di dollari e. Trump ha fallito nel suo tentativo di ritardare la sentenza Jean Carroll

Trump ha chiesto a Kaplan di ritardare la sentenza fino a quando non si pronuncerà sulle mozioni post-processo del caso.

Mercoledì, in una dichiarazione in tribunale, l'avvocato di Trump Alina Hubba ha chiesto alla corte di ritardare “fino a tre giorni lavorativi la decisione del tribunale sulla sua mozione di ingiunzione”.

Kaplan ha respinto tale affermazione nella sua ordinanza di giovedì, scrivendo che “la situazione attuale di Trump è il risultato delle sue stesse azioni espansionistiche”.

“A partire dal 26 gennaio gli è stato chiesto di organizzare le sue finanze con la consapevolezza che sarebbe stato vincolato da questa sentenza, ma ha aspettato 25 giorni per la decisione dell'arbitro”, ha scritto Kaplan.

Ha anche respinto la tesi degli avvocati di Trump secondo cui l'ex presidente subirebbe un “danno irreparabile” se fosse costretto a pagare una cauzione per l'intera sentenza perché avrebbe dovuto pagare una tariffa non rimborsabile.

“Il costo di un procedimento senza sospensione non costituirebbe un 'danno irreparabile' nel senso proprio del termine”, ha scritto il giudice.

Un portavoce degli avvocati di Carroll ha rifiutato di commentare.

Hubba non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Oltre al caso Carroll, Trump ha anche ordinato il pagamento di una sentenza da 454 milioni di dollari in un caso di frode commerciale civile intentato dal procuratore generale di New York Letitia James.

A Trump non è stato ancora ordinato di pagare tale importo o di versare una cauzione per garantire la sentenza. Ma ciò potrebbe presto cambiare se una corte d’appello rifiutasse di sospendere la sentenza.

Trump, il presunto candidato repubblicano alla presidenza, è stato scoperto l’anno scorso in un altro processo civile federale di Manhattan per aver abusato sessualmente di Carroll e averla diffamata nei commenti fatti nel 2022.

READ  Jorge Santos si è dichiarato non colpevole di 13 accuse federali, tra cui frode e riciclaggio di denaro

Successivamente ha ipotecato i 5,6 milioni di dollari, mentre ha fatto appello alla decisione della giuria di pagargli 5 milioni di dollari nel caso.

Sia l'indagine dell'anno scorso che quella più recente riguardavano l'affermazione di Carroll secondo cui Trump l'aveva aggredita sessualmente a metà degli anni '90 in uno spogliatoio di Bergdorf Goodman a Manhattan, dopo un incontro casuale al grande magazzino.

Trump ha negato di aver violentato l'autore e lo ha accusato di aver avanzato la richiesta di promuovere la vendita di un libro che stava scrivendo e di danneggiarlo politicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *