È morto il creatore giapponese di manga Dragon Ball: Akira Toriyama

fonte dell'immagine, Belle foto

didascalia dell'immagine,

Per molti fan, Dragon Ball fa parte della loro infanzia

È morto all’età di 68 anni il creatore di Dragon Ball, uno dei fumetti giapponesi più influenti e più venduti di tutti i tempi.

Akira Toriyama ha subito un grave ematoma subdurale, un tipo di emorragia vicino al cervello, ha detto venerdì il suo studio.

Dragon Ball è molto popolare in tutto il mondo e la serie a fumetti ha anche dato vita a versioni di cartoni animati e film.

I fan hanno reso omaggio al signor Toriyama per aver creato personaggi che sono diventati parte della loro infanzia.

La serie a fumetti di Dragon Ball ha debuttato nel 1984. Sun segue un ragazzo di nome Goku nella sua ricerca per raccogliere le magiche sfere del drago per difendere la Terra dagli esseri alieni chiamati Saiyan.

Al momento della morte del signor Toriyama c'erano degli affari in sospeso.

fonte dell'immagine, Belle foto

didascalia dell'immagine,

Akira Toriyama in una foto scattata nel 1984

È morto l'1 marzo e al suo funerale hanno partecipato solo la sua famiglia e pochissimi amici, secondo un rapporto sul sito web di Dragon Ball.

“Avrà molte più cose da realizzare. Tuttavia, ha lasciato molti titoli manga e opere d'arte a questo mondo”, ha detto il suo studio.

“Crediamo che il mondo creativo unico di Akira Toriyama sarà amato da tutti per molto tempo”, ha aggiunto.

I fan si sono rivolti ai social media per esprimere le loro condoglianze.

“Grazie per aver creato un manga che riflette la mia giovinezza. Riposa in pace, grazie per tutto il tuo duro lavoro”, si legge in un post su X, che ha raccolto immediatamente 500 Mi piace.

“È troppo presto, è così triste”, ha scritto un altro utente giapponese di X.

“La sua eredità vivrà per sempre. Grazie per aver reso Akira il miglior personaggio anime di sempre”, ha scritto un altro utente.

Nato a Nagoya, in Giappone, nel 1955, Toriyama è entrato nel mondo dei fumetti all'inizio degli anni '80 con Dr. Slump, che racconta la storia di una piccola robot donna Arele e del suo creatore scienziato.

Ma Dragon Ball è la sua creazione più famosa. Per molti fan, il viaggio di Son Goku da bambino che inciampa nel suo allenamento nelle arti marziali a eroe che vola ad alta quota che spara elettricità dalle sue braccia rispecchia le loro lotte con l'insicurezza quando entrano nell'età adulta.

Dragon Ball ha ispirato scrittori di fan fiction e cosplayer che pettinano i loro capelli per assomigliare alle ciocche affilate e appuntite dei personaggi.

La versione a cartoni animati è stata doppiata in diverse lingue e le action figure di Dragon Ball sono un punto fermo nei negozi di giocattoli dal Giappone alla Cina e al sud-est asiatico.

In un'intervista del 2013 con il quotidiano giapponese Asahi, Toriyama ha affermato di “non avere idea” di come Dragon Ball sia diventato così popolare in tutto il mondo.

Ha descritto la serie come un miracolo, “come ha aiutato personalità toste e toste come me a fare un lavoro dignitoso ed essere accettate dalla società”.

“Quando ho disegnato la serie, ho sempre voluto che fosse divertente per i ragazzi giapponesi”, ha detto, secondo l'agenzia di stampa AFP.

READ  I corpi del batterista della Lotus Chuck Morris e del figlio si sono ripresi 24 giorni dopo il viaggio in kayak in Arkansas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *