Arrestato l'uomo che ha preso degli ostaggi in una discoteca olandese

didascalia dell'immagine,

Il sospettato è stato arrestato circa sei ore dopo l'inizio dell'accerchiamento

Si conclude dopo l'arresto di un uomo che ha preso degli ostaggi in una discoteca di una città dell'Olanda orientale.

Quattro persone sono state prese in ostaggio quando sono entrate al Café Petticoat a Ede sabato mattina presto, hanno riferito i media locali.

Un primo gruppo di tre persone è stato rilasciato e un quarto è emerso sei ore dopo l'inizio dell'incidente.

La polizia ha detto che il movente del sospettato non era ancora chiaro e il suo stato d'animo era oggetto di indagine.

Le autorità sono state allertate della possibile situazione di ostaggi intorno alle 05:15 ora locale (04:15 GMT), ha riferito l'emittente olandese NOS.

Anne Jan Oosterheert, capo delle operazioni della polizia dei Paesi Bassi orientali, ha detto che le forze dell'ordine sono arrivate sul posto entro due minuti.

Le autorità hanno detto che il sospettato aveva uno zaino nero e diversi coltelli, che ha mostrato agli ostaggi.

I residenti di circa 150 case della zona sono stati evacuati e il centro cittadino è stato chiuso.

Il sindaco Rene Verhulst ha detto che l'incidente “ha colpito molte persone” e che “le emozioni sono forti”.

Ha aggiunto che il personale delle pulizie è stato preso in ostaggio quando il sospettato è entrato nella discoteca.

Dopo che l'ultimo ostaggio è stato liberato, il sospettato è uscito dalla discoteca indossando un passamontagna. La polizia lo ha poi ammanettato e portato via.

Sul posto sono state fotografate unità anti-esplosive e poliziotti in tute protettive. L'operatore ferroviario NS ha dichiarato sul suo sito web che i treni da e per Ede sono stati cancellati.

La signora Oosterheert ha detto che quasi tutte le squadre speciali della polizia sono state schierate.

Ha aggiunto che gli ostaggi sarebbero stati monitorati dopo il loro rilascio.

“Abbiamo parlato brevemente con le vittime. Sono molto traumatizzate. A loro andranno tutte le cure e l'attenzione, in collaborazione con il comune, per dare loro tutto il sostegno di cui hanno bisogno”, ha detto.

READ  La popolazione indiana supererà quella cinese con 2,9 milioni di persone entro la metà del 2023, secondo le Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *