I medici sono preoccupati per le infezioni cerebrali nei bambini

notizia

29 aprile 2023 | 14:27

Un misterioso picco di infezioni cerebrali mortali nei bambini ha messo in allerta i medici del sud del Nevada.

I ricercatori del distretto sanitario del Nevada meridionale hanno riferito che lo scorso anno ci sono stati 18 casi di lesioni cerebrali nei bambini, rispetto a una media di cinque casi segnalati all’anno tra il 2015 e il 2021.

Le ulcere sono rare e di solito impediscono la diffusione di un’infezione batterica o fungina.

I dati sono stati rilasciati durante la conferenza annuale del servizio di intelligence epidemiologica dei Centers for Disease Control and Prevention.

IL Rapporti CDC I casi hanno iniziato ad aumentare a livello nazionale nell’estate del 2021 e hanno raggiunto il picco nel marzo 2022.

Tuttavia, il CDC ha affermato che il tasso di infezioni da marzo a maggio 2022 è tornato al basale ed era “coerente con le fluttuazioni stagionali storiche osservate dal 2016”.

Dott. Taryn Bragg, professore associato presso l’Università dello Utah, tratta i tumori cerebrali pediatrici nei casi del Nevada. ha detto alla NBC La scorsa primavera è stata sommersa di chiamate per curare l’infezione.

“Ogni chiamata che ricevo dal pronto soccorso è un bambino con un tumore al cervello”, ha detto Bragg.

Bragg ha affermato che i casi sono diminuiti negli ultimi mesi dopo aver trattato due pazienti per infezioni cerebrali all’inizio dell’anno.

I medici di tutto il paese stanno lanciando l’allarme per un aumento delle pericolose infezioni cerebrali nei bambini.
Getty Images/iStockPhotos
I casi di infezioni cerebrali potenzialmente letali hanno iniziato ad aumentare nell’estate del 2021, secondo il CDC.
Shutterstock

I casi non si verificano a tassi elevati in Nevada e New York.

Il dottor Shawn Rodgers, neurochirurgo pediatrico presso il Cohen Children’s Medical Center nel Queens, ha affermato che anche il suo ospedale ha registrato un aumento dei casi dalla fine del 2022.

READ  L'OPEC+ annuncia tagli a sorpresa alla produzione di petrolio

“Non siamo solo noi. Sono gli ospedali in tutto il paese”, ha detto Rodgers.”Quando parliamo con i nostri colleghi, tutti sentono che abbiamo sicuramente fatto un miglioramento in questo tipo di infezioni”.

La causa più comune di infezioni sono i batteri, sebbene funghi e virus possano causare infezioni che formano pus che si diffondono da altre parti del corpo, inclusi occhi, orecchie o denti, secondo il Centro medico dell’Università di Rochester.

La causa più comune di infezioni sono i batteri, anche se i rapporti suggeriscono che funghi e virus possono causare infezioni che formano pus che si diffondono da altre parti del corpo.
Immagini Getty/Immagini Cavan RF

Le persone con cardiopatie congenite, lesioni alla testa, infezioni dentali o sinusiti croniche sono particolarmente a rischio e i sintomi includono cambiamenti comportamentali, forti mal di testa e febbre.

Nel frattempo, alcuni rapporti collegano l’aumento dei contagi al Covid-19, Compreso un altro studio del CDC Ha identificato un aumento di circa il 100% nei primi due anni dell’epidemia.

L’Helen DeVos Children’s Hospital di Grand Rapids, nel Michigan, ha registrato un aumento del 236% delle infezioni batteriche cerebrali durante quel periodo.

“Ci chiedevamo se il virus stesse causando una sorta di processo infiammatorio che permettesse a questi batteri di invadere”, ha detto alla NBC la dottoressa Rosemary Olivero, capo della divisione di medicina dell’ospedale.

I casi sono tornati alla normalità, ha detto Olivero.


Accetta di più…




https://nypost.com/2023/04/29/doctors-concerned-over-spiking-brain-infections-in-kids/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l’URL da condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *