Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti ha sottolineato i parallelismi con la guerra in Ucraina nell’anniversario del D-Day

Lou Benoist/AFP/Getty Images

Il gruppo di volo acrobatico d’élite francese “Patrouille de France” (PAF) vola durante una cerimonia al cimitero e memoriale americano in Normandia come parte del 79° anniversario dello sbarco in Normandia del D-Day della seconda guerra mondiale. , il 6 giugno.


Colleville-sur-Mer, Francia
Cnn

Migliaia di persone si sono radunate martedì sulle spiagge della Normandia per ricordare coloro che sono morti combattendo per la libertà nella seconda guerra mondiale, con relatori tra cui il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin che ha sottolineato i parallelismi con le cerimonie che hanno rinnovato il significato. Guerra in Ucraina Contro la Russia.

Settantanove anni fa, il D-Day diede il via alla liberazione dell’Europa, guidata dagli sbarchi aerei e marittimi alleati in Normandia, in Francia.

Il primo passo verso la vittoria – e la pace – in Europa fu a caro prezzo per i soldati americani e alleati, circa 10.000 dei quali sarebbero stati uccisi, feriti o dispersi in quel primo, fatidico giorno sul suolo francese.

Paralleli alla guerra in Ucraina sono emersi più e più volte nei discorsi e nei commenti sulle commemorazioni del D-Day. Molti hanno indicato la stessa lotta per la libertà contro l’occupazione che ha motivato sia la liberazione dell’Europa sia la lotta di Kevin contro l’invasione russa.

Mentre l’Ucraina attende con ansia l’esito della sua controffensiva, i paragoni con lo sbarco in Normandia sono duri.

Pascal Rossignol/Reuters

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin stringe la mano ai veterani della seconda guerra mondiale durante una cerimonia commemorativa il 6 giugno.

All’American War Cemetery di Omaha Beach, Austin ha parlato della guerra in Ucraina – come fu in Normandia 79 anni fa – e alla ricerca di un mondo in cui “coloro che parlano di tirannia e genocidio siano banditi”.

READ  Una giuria della Camera ha votato per avanzare un disegno di legge che darebbe a Biden il potere di vietare TikTok

“Se le truppe delle democrazie del mondo possono rischiare la vita per la libertà, sicuramente i cittadini delle democrazie del mondo possono ora rischiare la nostra comodità per la libertà”, ha affermato.

Visitando la Normandia per commemorare i sacrifici americani e alleati, il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, il cui zio ha combattuto nel D-Day, ha ripetutamente sottolineato il bilancio delle vittime tra i civili francesi insieme alle truppe di liberazione.

Molti cittadini francesi della generazione della seconda guerra mondiale – colti nel mezzo di combattimenti nelle loro case, strade e giardini – hanno rinunciato a più di quanto potevano permettersi.

Un tributo che sarà ancora una volta sostenuto da persone innocenti in Europa mentre la guerra infuria dall’altra parte del continente in Ucraina.

Martedì è arrivato un doloroso promemoria dall’Ucraina La diga di Nova Kakoa è stata distrutta. Le inondazioni minacciano città e villaggi lontani dalle prime linee dell’invasione illegale della Russia.

Dai un’occhiata a questo contenuto interattivo su CNN.com

La distruzione della diga “mette a rischio migliaia di cittadini”, ha twittato martedì il ministro degli Esteri del Paese Dmytro Kuleba, definendolo un “crimine atroce”.

Mentre l’Ucraina si prepara a un previsto contrattacco, il presidente del paese, Volodymyr Zelensky, è stato chiaro su come proteggere i suoi connazionali.

La distruzione della diga “stabilizza il mondo intero [Russia] Essere espulsi da ogni angolo della terra ucraina. A loro non dovrebbe essere lasciato un solo metro, perché usano ogni metro per il terrorismo”, ha detto Zelensky.

La CNN non può verificare in modo indipendente chi è responsabile della distruzione della diga.

READ  La popolazione indiana supererà quella cinese con 2,9 milioni di persone entro la metà del 2023, secondo le Nazioni Unite.

Gil Nadeau, un veterano della seconda guerra mondiale della campagna del Pacifico che si è recato in Normandia quest’anno per rendere omaggio a tutti coloro che sono morti combattendo nel conflitto, ha detto alla CNN che quasi otto decenni dopo i francesi sono ancora grati.

“In America, guardano i nostri cappelli e dicono: ‘Grazie per il tuo servizio’. E questo è un servizio a parole. Qui, è venuto dal loro cuore perché erano occupati”, ha detto. Quando arriviamo, ci ringraziano e lo intendono sul serio. Questo significa qualcosa.

Christopher Furlong/Getty Images

Le rose collocate sulla spiaggia di Omaha prima delle commemorazioni del D-Day sono reclamate dalla marea in arrivo il 4 giugno a Colville-sur-Mer, in Francia.

Milley ha raccontato alla CNN che durante una recente visita in Normandia, ha incontrato un anziano paracadutista e gli ha chiesto quale fosse la lezione per il generale a quattro stelle. Aspettandosi un artiglio tattico, fu sorpreso quando gli occhi dell’uomo cominciarono a lacrimare mentre parlava.

“Non lasciare che accada di nuovo”, disse l’uomo a Millie. “Non lasciare che accada di nuovo.”

All’American War Cemetery, Austin si è rivolto a dozzine di veterani americani della seconda guerra mondiale che si erano recati in Normandia per il servizio funebre.

“Vi salutiamo, veterani della seconda guerra mondiale”, ha detto, sostenuto dal suono delle onde di Omaha Beach.

“Hai salvato il mondo. Dobbiamo proteggerlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *