NPR taglierà circa 100 lavoratori in uno dei suoi più grandi licenziamenti

Commento

NPR prevede di tagliare circa 100 dipendenti – circa il 10 percento della sua forza lavoro – in uno dei più grandi licenziamenti nei 53 anni di storia dell’organizzazione di notizie senza scopo di lucro.

“Le nostre prospettive finanziarie si sono notevolmente oscurate nelle ultime settimane”, ha scritto mercoledì il CEO John Lansing in una nota del personale, aggiungendo che NPR si aspetta che le sue entrate pubblicitarie scendano al di sotto di circa $ 30 milioni in un’economia pubblicitaria ristretta. Il previsto calo delle sponsorizzazioni si concentra nel podcasting, in cui NPR ha investito molto negli ultimi anni con spettacoli popolari come “Fresh Air”.

L’erosione dei dollari pubblicitari ha colpito altre società, provocando licenziamenti questo inverno alla CNN, Gannett e Vox. Il Washington Post ha eliminato la sua rivista domenicale e il suo hub di videogiochi, Launcher, portando a circa 30 licenziamenti tra i suoi 1.000 membri del suo staff di notizie. Anche le principali aziende tecnologiche che si affidano alla pubblicità, come Google, Facebook e Amazon, hanno annunciato migliaia di licenziamenti.

NPR ha annunciato tagli per circa 20 milioni di dollari a novembre, principalmente in assunzioni e divieti di viaggio. Ma quei risparmi previsti non saranno sufficienti, ha detto Lansing. “A differenza delle sfide finanziarie che abbiamo dovuto affrontare durante la peggiore pandemia, prevediamo un aumento dei costi senza alcun segno di una rapida ripresa delle entrate”, ha scritto nella nota. “Dobbiamo apportare modifiche alle cose che controlliamo, e questo è il nostro costo”.

Ha detto che i dettagli su quali settori dovranno affrontare gravi tagli saranno elaborati attraverso “conversazioni interne e trattative con i nostri sindacati” entro la settimana del 20 marzo. Come parte del suo inasprimento della cinghia in corso, NPR eliminerà anche la maggior parte dei posti vacanti. Non è chiaro se qualcuno dei suoi podcast verrà rimosso.

READ  Fox News si accorda con Dominion per $ 787 milioni, evita il processo per diffamazione per le sue bugie elettorali del 2020

NPR si basa principalmente su quattro fonti di finanziamento: sponsorizzazioni pubblicitarie, quote delle sue stazioni membri, donazioni filantropiche e dollari federali che in genere ammontano a meno del 2% del suo budget operativo.

L’azienda ha subito precedenti crolli finanziari che hanno portato a tagli alla programmazione, licenziamenti e licenziamenti. Nel 2008, nel bel mezzo di una recessione, NPR ha licenziato 64 dipendenti, circa il 7% del suo personale. In quattro dei successivi cinque anni ha registrato un disavanzo operativo.

L’inizio della pandemia di coronavirus nel 2020 ha provocato tagli salariali e licenziamenti e un deficit di circa $ 10 milioni. Ma NPR si è rapidamente ripresa, registrando entrate per $ 293 milioni e un surplus operativo di $ 28,8 milioni nell’anno fiscale 2021.

Ha cancellato parte del suo inchiostro rosso nel corso degli anni attingendo a una dotazione finanziata in parte da un lascito di $ 200 milioni dalla tenuta di Joan Kroc, erede della fortuna del fast food di McDonald’s. La dotazione contava 368,2 milioni di dollari alla fine del suo anno fiscale nel settembre 2021, i dati più recenti disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *